Il buio dell'India Il buio dell'India

Il buio dell'India

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


Questo libro raccoglie le esperienze di viaggio, gli appunti e le "letture indiane" che vanno dal 1987 ai giorni nostri di uno scrittore, Giorgio Montefoschi, che dall'India è stato folgorato. La Delhi dei grandi viali alberati progettati dagli inglesi e quella del più tumultuoso mercato popolare del mondo; la Calcutta colta, antica e modernissima nella quale rifulge l'opera di Madre Teresa; le languide campagne del Bengala; gli oscuri templi del Tamil Nadu; e Benares, il luogo di ogni rinascita ma anche le sante e gli asceti; la poesia e la natura; la musica e la danza; il fasto e la miseria; la sessualità e l'amore: non c'è pagina del libro che, insieme all'urgenza di vedere, conoscere e raccontare, non riveli la forza di una "necessità spirituale". Che è poi il vero bagaglio di ogni viaggiatore per vocazione, quello che parte alla scoperta del mondo e di sé.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il buio dell'India 2016-08-14 05:51:39 Natalizia Dagostino
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Natalizia Dagostino Opinione inserita da Natalizia Dagostino    14 Agosto, 2016
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Pace indiana

Conosco Giorgio Montefoschi che mi ha raccontato le storie ben scritte di Eva (2011) e de Le due ragazze dagli occhi verdi (2008): le relazioni, il dispiacere, i pensieri tenuti stretti a sé. E ritorna per dirmi delle letture e dei viaggi intorno all’India che durante trent’anni hanno contribuito ad ampliare la sua esperienza umana.

Il viaggio fa parte della storia dell’essere umano e agisce come una forza su di lui. Per l’autore i viaggi in India sono prova, sopportazione, logorano e spogliano ma, proprio per questo, sono cambiamento e trasformazione. Le città indiane offrono saggezza e conoscenza e, attraverso la fatica e il patimento, intensificano l’esperienza esistenziale.

“Di che è fatta la pace indiana?”
Seguo i passi e i pensieri dell’autore attraverso i luoghi indiani che chiamano, attraverso la malattia del ritorno, la luce grigia e riposante e il gran caldo umido, gli inni del Veda, il sentimento della sicurezza del ritorno. Capisco il sentirsi “serenamente disperso, nullafacente di diritto”. Come già Pasolini, Moravia e Manganelli (che aveva definito Calcutta ), Giorgio Montefoschi, riprende il camminare lento e pensato fra miseria e agiatezza, fra i diseredati della terra e la Salt Lake City (la cittadella dell’informatica), fra la presenza di Ka, colui che è, e il donarsi delle missionarie della Carità.

Il viaggio come causa e misura per acquisire il coraggio, la resistenza, la capacità di sopportare ed elaborare il lutto e le ferite, come ricerca e scoperta per mantenere il governo di sé anche in situazioni di affaticamento e di pericolo: il K?mas?tra richiama il potere, il piacere e la religione, come i tre fini dell’esistenza.

Ho da viaggiare e da studiare.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Dall'ombra
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ministero della suprema felicità
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un adulterio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il caso Fitzgerald
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
La rete di protezione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il ragazzo nuovo
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Divorziare con stile
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Babilonia
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Cortile Nostalgia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Del dirsi addio
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Il collezionista di conchiglie
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Britt Marie è stata qui
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri