Narrativa italiana Romanzi Cortile Nostalgia
 

Cortile Nostalgia Cortile Nostalgia

Cortile Nostalgia

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


A Palermo c'è una piazzetta abitata dalla magia, dove ogni notte sette fate, una chiù bedda di n'autra, rapiscono i passanti per condurli verso luoghi lontani e poi riportarli a casa, storditi dalla meraviglia, alle prime luci dell'alba. È in questo cortile che vive Mario Mancuso, nel cuore dell'Albergheria, tra le abbanniate dei mercanti di Ballarò e i rintocchi del campanile di Santa Chiara. Orfano, ha conosciuto solo l'affetto di zia Ninetta, che però lo abbandona al primo giro di vento, inseguendo i propri sogni. L'incontro con Melina è la sua occasione per ritrovare in una nuova famiglia il calore che il destino gli ha negato. Per lei, bella e infelice, quel ragazzo rappresenta la libertà da due genitori che l'hanno educata più alle privazioni che all'amore. Lo sposo però deve partire per Roma, dov'è stato assegnato come carabiniere semplice, così le nozze sono celebrate in fretta e furia, e con la stessa voracità vengono consumate. Forse soltanto un figlio può colmare la distanza tra marito e moglie, sempre in bilico tra tenerezza e passione; ed è così che nasce Maruzza. A legarli sarà una sottile nostalgia, la stessa che gli abitanti della piazzetta, di Paesi e colori diversi, curano ogni sera con i piatti cucinati dalla donna che tutti chiamano Mamma Africa e che sembra avere lo stesso dono delle sette fate.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Cortile Nostalgia 2017-05-22 15:16:26 ornella donna
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    22 Mag, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una nostalgica storia d'amore a Palermo.

Cortile nostalgia è il nuovo romanzo della scrittrice palermitana, che vive tra la Sicilia e Roma, Giuseppina Torregrossa, già autrice di libri di ampio successo come: L’assaggiatrice, Il conto delle minne, Manna e miele, ferro e fuoco, per citarne solo alcuni.
Mario Mancuso era nato a piazzetta delle Sette Fate in una casa a due piani con un piccolo giardino, opposta alla chieda di Santa Chiara, e sita nel cuore del quartiere palermitano dell’Albergheria, un quartiere “vuciazzaro”. Il piccolo, rimasto orfano all’età di tre anni, non ricordava nulla dei genitori, di lui si occupava zia Ninetta, l’unica della famiglia sopravvissuta al bombardamento del ’43, sorvegliata dallo sguardo vigile di don Gaetano. Infatti il parroco dell’Albergheria non si fidava di questa “fimmina” appassionata e lunatica, con movenze da diva del grande schermo, provocante su quei tacchi a spillo, che lanciava sguardi penetranti come coltelli. Così, quando Mario, gracilino, dal fisico delicato, compie tredici anni, Ninetta scompare. Lui rimasto solo, “in quella casa più vuota delle sue tasche, abbandona la scuola, e cincischia tutto il giorno, vagando per le strade di quartiere. Inizia a frequentare due bulletti del quartiere, Aranciu Pilusu e Taccitedda, con cui si divertiva a circoscrivere il territorio, andando alla costante ricerca di case abbandonate e luoghi sconosciuti. Ma all’Alberghiera la fanciullezza durava poco, e a quindici anni si era uomini fatti e finiti. Anche per loro, ben presto, si impone una scelta: o sbirro o mafioso. I due bulletti si misero, così, a servizio del potente Don Ciccio Rizzo, e cominciarono a smerciare sigarette di contrabbando. Mario scelse, invece, di fare il carabiniere, pensando che, in fondo, “un’altra vita è possibile”. Ma per raggiungere il suo obiettivo, il ragazzo doveva ottenere il diploma di terza media, e per questo si accordò con ‘u Professore, ovvero Pietro Scuderi, dalla cui finestra dello studio si potevano imparare i cosidetti “fatti della vita”.
Parallelamente in un altro quartiere, nel cuore della Giudecca, una ragazza bella, Melina Scimeca, sognava di rendersi economicamente indipendente dal padre, uomo meschino ed avaro. Finita la scuola dell’obbligo, era rimasta senza altra prospettiva se non il matrimonio. Ma…. Un giorno, andando a fare la spesa al mercato di Ballarò, incontra e conosce Mario che, immediatamente la chiede in sposa. Forse un po’ una follia, ma la cerimonia avviene in chiesa, dopodiche Mario parte per Roma, come carabiniere semplice. Una tenera nostalgia legava i due, per “un matrimonio celebrato, ma non consumato”. Ancora una volta l’autrice si conferma una abile tessitrice di storie, popolate da personaggi intriganti. E poi la Palermo colorata, vivida, che assomiglia ai dipinti di Guttuso, così reale e carnale, dove i mercati sono un pezzo dell’anima di questa straordinaria città, ricca di più culture. Questi sono gli ingredienti che fanno di questo romanzo un testo pieno di fascino e di maledizione. Un’ottima lettura.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato a chi ha letto Giuseppina Torregrossa, Il figlio maschio, in particolare.
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Dimenticare
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La testimonianza
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il manifesto del libero lettore
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La neve sotto la neve
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Cacciatori nel buio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'uomo che inseguiva la sua ombra. Millennium 5
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Il maestro
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Store
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La narratrice sconosciuta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Bello, elegante e con la fede al dito
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il sentiero
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ogni nostra caduta
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri