Breaking dawn Breaking dawn

Breaking dawn

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice


Bella ha alle spalle un anno difficile, pieno di perdite, di conflitti, di tentazioni contraddittorie. Ora è al bivio decisivo: entrare nello sconosciuto mondo degli immortali, o continuare a condurre un'esistenza umana. Dalla sua scelta, dipenderà l'esito del conflitto tra il clan dei vampiri e quello dei licantropi. Eppure, ora che Bella ha preso la sua decisione, nell'aria si avverte un clima innaturale e teso. Sta per scatenarsi una sorprendente catena di eventi che cambieranno per sempre la vita di tutti coloro che la circondano. Ma quando il tempo a sua disposizione sembrerà essere esaurito, e la strada da prendere già stabilita, Bella - dolce e timida in Twilight, sensuale e inquieta in New Moon e Eclipse - andrà incontro a un futuro dal quale non potrà più tornare indietro.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 28

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.2  (28)
Contenuto 
 
2.8  (28)
Piacevolezza 
 
3.0  (28)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Breaking dawn 2013-08-13 08:39:19 Sara
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Opinione inserita da Sara    13 Agosto, 2013

Mancava qualcosa.

SPOILER!
Avevo iniziato a leggere la saga di Twilight a maggio, quando, sentendomi abbandonata dalla bellissima trilogia della Collins (Hunger Games), avevo bisogno di altro da leggere.
Premetto che, non so se fosse per via della scuola o altro, ho lasciato stare ad ammuffirsi il libro per mesi, fino a che a giugno mi sforzai di riprenderlo in mano. Twilight, un libro abbastanza piacevole, mi ha lasciata titubante dal fatto che magicamente una bella mattinata, Edward si accorge di non poter vivere senza la mancanza di sicurezza e autostima della nostra goffa Bella (what?). Sin dal principio sono andata avanti aspettandomi qualunque cosa. Quindi mi ritrovai il secondo libro e lo terminai in qualche giorno, preferivo Jacob ad Edward. Stessa cosa per il terzo e poi, finalmente, il fatidico finale. Tutti quelli che lo avevano letto mi avevano detto che sarebbe stata una cosa epica, un finale bellissimo, ma io sinceramente vedo tutta questa saga come un insieme di pagine scritte da una tredicenne che non ha vita sociale e cerca un principe azzurro che la ami incondizionatamente mentre pooof! tutti la ammiano.
Mi ha dato altamente fastidio quando Bella ammette di essere innamorata del povero Jacob che ha fatto di tutto per conquistarsela. Per poi dimenticarsi di lui non appena inizia il quarto libro. Non ho letto nessuna spiegazione. La fine di eclipse diceva che lei fosse innamorata di entrambi, poi non ne ha parlato. Non ho digerito neanche il fatto che la povera Bella incinta di una specie di mostro credesse veramente che Rosalie la stesse aiutando e che volesse sempre Jacob (o Jake hihih) al suo fianco. Il mio Jacob, il mio jake, il mio meccanico preferito, il MIO migliore amico, AOH Bella, datte na calmata. Il triangolo amoroso si sta per concludere quando la nostra amica Bella piange per il fatto che la licantropa Leah le ha urlato quello che appare vero in faccia. Ha fatto la vittima dal principio.
Finale SCONTATISSIMO. Non ho nemmeno avuto il tempo di assaporare la gioia dsegli altri personaggi pervia del fatto che tutto era concentrato intorno a Bella.
Sarei stata felice se avesse approfondito anche la vita di altri vampiri (Emmett?) per esempio.
Non mi piacciono in generale i libri che finiscono troppo bene, non vi è stata alcuna battaglia (e io che la aspettavo..). NIENTE. TUTTO SI RISOLVE CON PACE E AMORE IN UN DIALOGO INFINITO CHE MI HA DATO LA NAUSEA.
Mi pare impossibile che una piccola ragazzina di diciotto anni possa scatenare la furia di tantissimi varmpiri in poco tempo. Anche i Volturi che vengono dalla nostra Italia con tutta la famiglia a carico? WOW.
Quando ho finito di leggere il libro ho fatto un sorriso, ero felice che tutto questo fosse finalmente finito!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Consigliato a chi ha letto...
Gli altri libri della saga, per il resto no.
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2012-05-24 01:55:55 franceschita
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
5.0
franceschita Opinione inserita da franceschita    24 Mag, 2012
Ultimo aggiornamento: 24 Mag, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La banalità a volte può portare alla piacevolezza.

Dico subito di essere una adolescente e quindi parte di quel pubblico al quale il libro principalmente si rivolge e devo ammettere, mio malgrado, di essermi appassionata tantissimo alla saga tanto che a leggere i libri in media ci ho messi 4/5 giorni.
Detto ciò oggettivamente la trama non è niente di speciale. E' la solita storia tra giovani ragazzi... non l'avevamo già vista identica in Moccia? Solo che questa volta ci sono i canini. Amen direte voi. Amen dico io. Non è sempre e comunque bello sognare? Si, lo è. E allora ti ritrovi a leggere Moccia a 12 anni e Twilight a 18. La bellezza di questo libro, al di là di tutte le critiche che si possano fare o non fare, è che è una storia di adolescenti per adolescenti. E tu, ragazza, ti ritrovi a volerti identificare con quella (quasi mentecatta?) Bella Swan, una ragazzina con più pregi che difetti e che non essendo la classica strafica tipo Rosalie attira su di sè le simpatie di molte. Lui Edward il principe azzurro in versione dannato che affascina tanto noi adolescenti! ;) Effetto? BOOOM! Adori la saga. Poi lo stile semplice e scorrevole permette al lettore anche meno "amante dell'italiano" di focalizzare tutta la sua attenzione sulla trama di questi due sfortunati e a volte patetici, ma comunque teneri, giovani ragazzi.
Per quanto riguarda solo Breaking Dawn, devo dire che, a differenza di quello che mi affermano molti, è il libro che mi è piaciuto di meno. Mi sembra più moscio rispetto ai primi tre, come se l'autrice, "volesse tirare avanti la storia" soprattutto con la storia finale dei Volturi. Non so, a me ha dato comunque questa impressione non del tutto positiva, ecco... comunque si è rivelata sempre una lettura più che piacevole.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Consigliato a chi ha letto...
I primi tre libri della saga!
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2012-05-23 15:23:54 Ally79
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
5.0
Ally79 Opinione inserita da Ally79    23 Mag, 2012
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Fa schifo eppur mi piace!

Utilizzo l’ultimo titolo per dire la mia su tutta questa saga che è un successo internazionale.
Sappiamo benissimo che notorietà non fa in alcun modo rima con qualità.
(Prendete Eros Ramazzotti,canta come una quaglia strozzata eppure vende caterve di dischi.)
Però sarebbe troppo semplice liquidare tutto cosi.
Se milioni di lettori hanno scelto questi quattro libri,riempito i cinema e reso la Meyer ricca sfondata un motivo deve esserci.
Io mi sono avvicinata a questi strani vampiri proprio per cercare umilmente di capire.
(Oltre al fatto che se non iniziavo a farmela con i succhiasangue la cara Evablu mi avrebbe pubblicamente linciato!)

Partiamo dai difetti:l’autrice regge la trama per il rotto della cuffia,sta banda dai canini ipersviluppati è mezza vegetariana,Alice sembra Paris Hilton ed Esme Martha Stewart,Carlisle è impossessato da un demone che lo rende catatonico,Rosalie non si mangia una risata nemmeno se le fai il solletico e i licantropi sono pedofili!
Ma i numeri uno della sfiga mondiale restano comunque Edward e Bella:lei è una idiota senza limite.
(Ma con tutta la popolazione esistente non solo ti dovevi innamorare di uno che per colazione beve latte di puma….e in più lo SUPPLICHI perché ti renda vampira pure a te?????Bella ma tu si tutta scema!!)
Lui invece,bello e potente come il sole a mezzodi’, negli anni DUEMILA non pratica sesso prima del matrimonio!E perché tutto questo?????PERCHE’ HA PAURA DI FARE LA BUA ALLA FIDANZATINA!!!!
(Ragazzo mai sentito parlare di sesso rude????)

Tutti questi orrori io non li nego,ma ripeto:è troppo facile liquidare cosi la storia.
Perché se ci sono i difetti ci sono anche i pregi:in primo luogo l’ironia.La Meyer non prende troppo sul serio né la storia,né i personaggi e si lancia in dialoghi che mi hanno fatto sbottare a ridere da sola come una scema.
E poi c’è il romanticismo:l’amore,quello assoluto,quello invincibile,quello che non esiste se non per farci sognare.
E poi c’è la scorrevolezza:questi libri vanno….vanno da soli,sembra quasi che le pagine si sfoglino senza essere toccate.
Ma sapete cosa c’è più di tutto?La magia.
Perché la verità è che a volte i libri sono come un innamoramento:guardi l’uomo(o la donna)che hai al tuo fianco,gli riconosci mille difetti e lo ami lo stesso.
Ecco…..la saga di Twilight è un innamoramento.
E’tutta sbagliata,ma la ami comunque.
Nel bene e nel male.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2012-04-25 09:17:07 Amorelettronico
Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
1.0
Amorelettronico Opinione inserita da Amorelettronico    25 Aprile, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Forse non sarete d'accordo ma...

perché fare quattro libri di un racconto che poteva benissimo concludersi in uno? Breaking Dawn è abbastanza prolisso, la parte del racconto di Jacob è fondamentalmente inutile. (ATTENZIONE: SPOILER) Chi se ne frega del licantropo se si intuisce già che Bella sposerà il vampiro buono venendo lei stessa vampirizzata? Perché dilungarsi così tanto nel libro su fatti irrilevanti? Mi verrebbe voglia di dire alla Meyer "Va' avanti con 'sta trama!". Prolisso è l'aggettivo con cui lo definirei, sostanzialmente la storia non lascia un granché dentro, forse solo alle quindicenni o alle ventenni troppo smielate (e qua non prendetemi a calci, ma Breaking Dawn in quanto a dolcezza è esagerato e fa storcere il naso). Il contenuto non è malaccio se si considera che è una storia d'amore fantasy, idem lo stile, la Meyer scrive in un modo accettabile. Non ho nulla da ridire ma sulla piacevolezza del racconto stendiamo un velo pietoso.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Consigliato a chi ha letto...
I primi tre libri della saga, solo a queste persone... per il resto non lo consiglio a nessuno.
Trovi utile questa opinione? 
32
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2012-02-05 19:50:44 Pupottina
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
1.0
Pupottina Opinione inserita da Pupottina    05 Febbraio, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Deludente

L'ultimo romanzo inizia bene, anzi benissimo. Finalmente Bella Swan riesce a sposare il bel tenebroso Edward Cullen. Il problema è che rimanere incinta la prima volta che si fa sesso con un vampiro è la migliore delle possibilità che l'autrice offre al suo personaggio ...
E poi è tutto un susseguirsi di alti e bassi ... più bassi che alti. Le ultime 300 pagine si sarebbero potute risparmiare perché sono pesanti, banali e rovinano quello che a Pupottina era piaciuto all'inizio del romanzo.
Le idee per la trama erano buone ma si è dilungata troppo ...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
12
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2012-02-05 11:01:50 Midori394
Voto medio 
 
1.3
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
Midori394 Opinione inserita da Midori394    05 Febbraio, 2012
Ultimo aggiornamento: 05 Febbraio, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Male.

(questa recensione contiene spoiler!)



Okayyyyyy ...
Bene, cominciamo con una semplice affermazione "Non si può dire che la Meyer scriva male, perché non è così".
Però.
Posso accettare che sia un libro basato su una storia d'amore, perché lo si capisce da subito; posso accettare che vogliano far sembrare dei vampiri degli esserini con animo incredibilmente carismatico togliendo loro perfino la loro sanguinaria nataura; posso accettare che l'amore tra i due sbocci al primo sguardo, perché ... vabbé ... perché sono clemente; posso accettare di essere morta di diabete fulminante circa un milione di volte mentre tiravo avanti per finire questi quattro libri, ma anche questo no!
Ci sono così tanti cliché qui dentro da farmi sbattere la testa contro il muro.
- Il matrimonio meraviglioso.
- L'incredibile luna di miele in un'isola tutta per loro.
- Lei rimane incinta - ed è sbagliato!
- Lui che vuole proteggerla a tutti i costi, diventando un vampiro ancora più "molliccio"
- Ma lei vuole tenere il bambino, perciò mette a rischio la sua vita.

E poi la seconda parte.
è un po più più "movimentata", per così dire. Ho girato la prima pagina pensando - Evviva! Finalmente forse riusciremo a tirare fuori qualcosa da tutto questo! Almeno Jacob è più simpatico! - ma no, no!
Jecob (distrutto naturalmente, come potrebbe non essere distrutto?! u.u) corre a casa Cullen, per salvare la sua B/bella da quei grandi vampiri cattivoni (sarcasmo pungente) e uccidere il malfamato Edward-con-i-capelli-al-vento! E lì che trova? Ma certo, un Edward pronto ad ammazzarsi, una Bella più depressa del solito e un'intera famiglia distrutta dal peso opprimente dell'arrivo di un nuovo mini-vampirello-umano! E allora lui, con tutto il suo incredibile amore per la ragazza che è stata contaminata dal suo più grande nemico, passa all'altra sponda (non in quel senso!), e si allea con i cari Cullen, capendo finalmente che essi possono essere anche creature pacifiche (come se non si fosse notato fa sempre!)
E saltiamo tutto lo straziante periodo dell'incredibile gravidanza della B/bella, andando al momento del parto. Naturalmente lei si trasforma in una vampira (come poteva essere diversamente?) e diventa una super-mega-figona e capisce immediatamente di avere un autocontrollo inimmaginabile!
Ma poi succede l'impensabile!
Tu ti ritrovi lì, povera persona in preda a dolorosi spasmi in tutto il corpo, febbricitante, con un serio principio di enormi problemi mentali e fissare a bocca spalancata quelle cavolo di pagine che ti hanno rovinato l'infanzia.
E poi pensi "Ma la Meyer ha seri problemi di pedofilia?!"
...
...
...
...
E poi, naturalmente, muori.


Non credo di dover dire altro, se volete capire cosa io intenda, bene, andatevelo a leggere, perché non sono l'unica a dover avuto sopportare tutto questo!
Vi avverto, qui dentro non c'è una minima, unicellulare, scena d'azione. Nulla! Neanche se ti metti a pregare in ginocchio la Meyer sarebbe abbastanza clemente da farti questo immenso piacere: far litigare quei cattivoni dei suoi vampiri, i licantropi pedofili e i grandi e immancabili Volturi! Altrimenti la maestra si arrabbierebbe, no?!

So di essermi fatta molti nemici con questa recensione, ma che ci posso fare? - ora mi sento più libera!




Sayonara.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
122
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2011-09-18 19:08:22 darling
Voto medio 
 
1.0
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
darling Opinione inserita da darling    18 Settembre, 2011
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

finalmente l'incubo finisce!

dopo 3 libri di noia assoluta e di accanimento su una storia d'amore morbosa e incomprensibile eccoci arrivati all'ultimo libro.
finalmente edward e bella si sposano. dopo tanti "pericoli" e dopo tante "battaglie" ecco l'amore che trionfa! (sarcasmo allo stato puro). pensavo che finalmente in quest'ultimo libro ci sarebbe stata un pò più di azione e invece...... è esattamente come tutti gli altri libri della Meyer sdolcinato e stucchevole. ora non ho nulla in contrario sulle le storie d'amore tutte sbaciucchiamenti e "ti amo" fino alla noia per carità ma questa è ossessione. sembra che tra bella e il "perfettissimo" edward non si possa parlare d'altro dell'amore incondizionato dei due. senza contare che se edward è un vampiro io sono babbo natale. insomma i veri vampiri non sono mica psichedelici intendiamoci. comunque verso la fine c'è la tanto attesa battaglia e indovinate un pò? NON C'è NESSUNA SCENA D'AZIONE NIENTE DI NIENTE! nessun spargimento di sangue nessun grido di battaglia! perfino gandhi era più battagliero. fatto sta che la saga è finalmente finita ed io ora sono qui a bocca aperta cercando di non piangere per i miei soldi e le mie aspettative andate in fumo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
75
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2011-09-01 18:24:29 lucia ciciarelli
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
lucia ciciarelli Opinione inserita da lucia ciciarelli    01 Settembre, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

la storia infinita...

beh, credo che trovare un finale per questa storia sia stato decisamente difficile per la meyer...come biasimarla! con questo ultimo libro ci ha regalato veramente di tutto su questi due giovani che abbiamo tanto amato...amore (infinito e immortale è il caso di dirlo), passione (anche carnale...), famiglia, azione (paura?), mistero, magia e tutti gli ingredienti per una saga di grande successo che ha appassionato giovanissimi e non. Aggiungere altro è superfluo, se non i complimenti alla scrittrice

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
81
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2011-04-17 17:50:37 eli.n88
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
eli.n88 Opinione inserita da eli.n88    17 Aprile, 2011
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Felici e contenti

Gran finale per una serie che ho amato. Devo ammettere che nel mezzo, finito il momento di tacchicardia, è stato un po' noioso. Bello il finale, in particolare mi è piaciuto come sono stati sconfitti moralmente i Volturi, nonostante le loro intenzioni.
Di sicuro non è il miglior libro della serie, ma mi è piaciuto.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
gli altri libri della saga
Trovi utile questa opinione? 
52
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2011-02-03 11:25:03 Olga91
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Olga91 Opinione inserita da Olga91    03 Febbraio, 2011
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un libro non eccezionale, ma piacevole

Un libro tutto sommato piacevole ma sicuramente non eccezionale, esattamente come tutti gli altri libri della saga. Sicuramente il primo libro è il migliore e la Meyer avrebbe dovuto fermarsi a quello senza proseguire la storia. Una cosa che non comprendo, però, è come mai in tutti e quattro i libri il combattimento con il nemico di turno è sempre relegato agli ultimi capitoli, lasciando tutto il resto del libro alla mielosa storia d'amore tra Edward e Bella. In questo libro il combattimento non avviene neppure. Molto interessante è stata la parte raccontata dal punto di vista di Jacob, forse la parte migliore di tutto il libro. Mi è spiaciuto, però,che il suo carattere ribelle si sia completamente annullato dopo aver avuto l'imprinting con la figlia di Bella. Sarebbe stato interessante leggere almeno del rapporto che avrebbe avuto una volta che la bambina fosse cresciuta. Sono rimasta un po' con l'amaro in bocca ma tutto sommato la mia non è un'opinione del tutto negativa e sono molto curiosa di vedere la trasposizione cinematografica.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
31
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2011-02-01 09:35:49 geantacc67
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
geantacc67 Opinione inserita da geantacc67    01 Febbraio, 2011
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Breaking Dawn: anche tu puoi essere mediocre!

Indegno finale della serie.

Un po' perchè i personaggi si appiattiscono tremendamente e perdono un movente, un po' perchè ogni evento prende tempi narrativi improbabili e ha nullo di nuovo da raccontare questo ultimo volume non convince uno a cui sono piaciuti i primi tre.

L'inizio della storia con tutta la narrazione della stucchevole vita pre e post matrimoniale della coppia inossidabile provoca un intenso desiderio di voltare 6 pagine alla volta, tanto la trama non si perde.
C'è un ripresa di tono nella vicenda quando la palla della narrazione passa a Jacob il quale rimane il personaggio più entusiasmante del libro finendo poi per essere castrato quando trova "l'equilibrio".
Il libro torna ad inabissarsi nella noia quando bella diventa un vampiro e comincia ad allestire "Hogwarts" a casa Cullen. La vicenda procede tra colpi di scena tirati per i capelli e situazioni di falso pericolo per arrivare lentamente ad un finale che non dice nulla sui personaggi e che paradossalmente sembra troppo breve.

La Meyer cerca di giustificare scientificamente, a sproposito, dinamiche come il cromosoma che fa la media, l'erezione di un individuo privo di circolazione sanguigna ecc...

Una cosa che ho trovato decisamente diseducativa, a danno delle adolescenti complessate alla disperata ricerca di un modo per emergere dalla massa che leggono questo libro, è che Bella si accorge che di essere sempre stata una mediocre e ora grazie alla trasformazione è diventata una vampira fortissima, bellissima...specialissima. Insomma manda un chiaro messaggio: sei mediocre? nessuno ti vuole? Tranquilla: continua pure ad ascoltare musica pop sul divano che tanto data la tua mediocrità sei destinata a diventare la vampira più fica!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
34
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2010-12-27 16:32:16 darkala92
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
darkala92 Opinione inserita da darkala92    27 Dicembre, 2010
Ultimo aggiornamento: 10 Agosto, 2011
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Anche i vampiri possono procreare!

L'ultimo capitolo della saga di Twlight.
Ecco, adesso è la fine. Peccato.
Peccato perchè, nel bene e nel male, la famiglia Cullen, con tutte le sue stramberie, ci ha fatto compagnia per ben 3 volumi. Si apprezzano più approfonditamente i personaggi, che narrano le loro storie in un modo tale da fartele vivere in prima persona.

MA!!! c'è sempre un Ma!
Il ma è il frutto dell'amore tra la bella e la bestia, che spezza un pò quell'atmosfera pseudo-idilliaca della fam. Cullen.

E' stato comunque un mattone emozionante, e su questo non ci piove.
Non sono delusa dalla serie, anche perchè quell'amaro in bocca lascia con questo volume, che significa la fine della storia.
Ma, come si suol dire, the show must go on!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Twilight, New Moon, Eclipse
Trovi utile questa opinione? 
72
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2010-11-28 14:34:07 Asfe
Voto medio 
 
1.8
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
2.0
Asfe Opinione inserita da Asfe    28 Novembre, 2010
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Delusione pazzesca

Breaking Dawn, inutile girarci intorno, ha fatto scadere d'un pezzo tutta la Saga di Twilight.
Il linguaggio è semplice e scorrevole, adatto praticamente a tutte le fasce d'età; lo stile non è nulla di eccezionale ma neanche totalmente da buttare.
Ma la trama...! Innanzitutto l'intero libro è di una banalità assurda: si potevano prevedere gran parte degli eventi anche solo avendo letto i tre episodi precedenti o conoscendo un po' la vita dell'autrice (che, essendo mormone, ha parecchio frenato il tutto...).
Belli i numerosi capitoli dal punto di vista di Jacob Black, nonostante non mi piaccia il personaggio; smuovono un po' la situazione che altrimenti sarebbe inesorabilmente ferma. La Meyer gioca però con il fuoco: vampiri e umani si possono riprodurre, okay, ma perché devi dare una spiegazione che vuoi far apparire scientifica quando in realtà è illogica? I vampiri hanno 25 cromosomi, noi 23, quindi il frutto dell'accoppiamento è la media: 24. Ma che cavolata è questa? E' come se io facessi un figlio il cui padre è un cavallo.
Tralasciando ciò, è il finale che più delude: si parla di una battaglia da metà romanzo, e il lettore sente diecimila persone in ansia per questo combattimento, tutti si allenano e in modo bizzarramente solidale una masnada di immortali decide di immolarsi per la famiglia Cullen, si arriva ad un passo e... niente!? Muore appena una tipa che nessuno considera, alcun laceramento, morso, pugno o calcio... il nulla totale! L'ultimo capitolo, "Felici e contenti", è quanto di più stucchevole e sdolcinato abbia mai letto.
Penoso, fondato su materiale incosistente, se Twilight, New Moon ed Eclipse erano passatempi da spiaggia questo non può esserlo: un mattone che elimina le sinapsi e che si contraddice da solo (!).
Bah.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
43
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2010-10-15 13:53:36 phoebe1976
Voto medio 
 
1.8
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
2.0
phoebe1976 Opinione inserita da phoebe1976    15 Ottobre, 2010
Ultimo aggiornamento: 15 Ottobre, 2010
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ma quand’è che i Volturi si decidono a fare una st

Ecco cosa mi sono chiesta per 687 pagine. Perché questo libro, prima di tutto, è una noia mortale.
Fondato su assurdità così palesi da poter essere notate anche da femmine in tempesta ormonale, il libro si dipana ben oltre il massimo consentito dalla Convenzione di Ginevra trascinando il povero lettore neurone munito in un fiume di scempiaggini.
Diviso in tre libri (!) Breaking dawn inizia col matrimonio del bell’Edward e della complessatissima Bella. Matrimonio fortemente voluto da lui, ricordiamolo, vampiro d’altri tempi e d’altra pasta. Niente sesso (e vampirizzazione) se la nostra unione non è benedetta da Dio!
Eccerto, come no? Chi è più cristiano dei vampiri? Logico! Improvvisamente, dopo il matrimonio, il sesso diventa possibile. Ma come, l’avete menata per tre libri e 4 anni ‘sta cosa dell’amore platonico e della possibilità che durante l’amplesso Bella diventi lo spuntino di mezzanotte dell’amore suo ed ora… via, si tromba? Ma come è possibile? Ahhh! Dimenticavo! Il-sacro-vincolo-del-matrimonio!!!!!!!
Vogliamo parlare poi della prima notte di nozze? La Meyer la fa descrivere così a Bella:
”Ed Edward mi trascinò con dolcezza verso acque più profonde”.
Fine, stop, risveglio mattutino. Ma come?????? Milioni di bimbeminkia con la bava alla bocca rimaste così, di sasso. Almeno la descrizione del gelido membro se la meritavano, che crudeltà!
Ovviamente poi le rimane subito incinta anche se è impossibile (ma lei è Bella), tiene il bambino anche se tutti le dicono che rischia la vita (ma lei è bella e la Meyer chiaramente antiabortista). Ancora più ovviamente lei scampa al parto e diventa una vampira supergnocca (almeno la finirà di scassare con tutti i suoi complessi e deliri!), ma lo diventa senza passare dallo stato di sanguinaria neonata (perché lei è Bella) , nonché mamma di una prodigiosa creatura. La creatura non è solo bellissima ed intelligentissima, è anche unica. Quindi merita un nome unico Reneesme. Ecco, preferirei non commentare.
Ma la pupa è anche oggetto dell’imprimting di Jacob, che smette di essere innamorato di Bella e si lancia in questo rapporto incestuoso con la figlia di lei. Così abbiamo accasato tutti, olè.
E vissero felici e contenti?
No, perché arrivano i Volturi e…
No, non ve lo dico. Perché se io son dovuta arrivare a pagine 687 sperando in un bagno di sangue riparatore di tutte ‘ste cazzate dovete farlo anche voi.
Sappiate una cosa: almeno è finita.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Consigliato a chi ha letto...
... i libri di Moccia e tutta la trilogia lanciando urletti entusiasti
Trovi utile questa opinione? 
93
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2010-09-23 12:33:32 Frans
Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
Frans Opinione inserita da Frans    23 Settembre, 2010
Ultimo aggiornamento: 23 Settembre, 2010
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il vampiro "pettinato"

Ho letto la quadrilogia in pochissimo tempo.
Purtroppo non perché la storia sia interessante ma, al contrario, rincorrendo qualche paginetta in cui succeda qualcosa.
La trama, fatta di sporadiche prevedibili azioni, viene diluita in una brodaglia di banalità cosmiche, di piatti e noiosissimi stupori adolescenziali.
La ragazza, descritta taglia 40-sguardo timidomagnetico-chioma fluente-broncio accattivante, che si sente una cessa per agevolare il processo di identificazione con le lettrici tredicenni brufoli e pancetta, che hanno fatto la fortuna della Meyer.
Il vampiro, i cui caratteri non corrispondono alla figura condivisa dall’immaginario mitologico a cui si vorrebbe rifare, è un tenero cattivone, che si fa sempre più zerbino con il procedere della saga.
Pericoloso solo per definizione, quel tanto da dare un pudico brivido alla tredicenne lettrice di cui sopra. La Bella di nome e di fatto e il Vampiro “pettinato” che non morde, non uccide, non si fa nessuna.
La Meyer, religione mormona, sembra voler fare proseliti tra i “ggiòòvani”, proponendo loro lo sballo della castità, l’adrenalina della bontà, l’anticonformismo della purezza di intenzioni, camuffandola da storia indie-alternativa, dove una ragazza sfida la morte per amore.
La morte però esiste solo per i cattivi (cattivissimi), l’amore, platonico e fatto di sospiri e contemplazioni reciproche, al 4°libro comincia a dare il voltastomaco.
C’erano tutte le premesse per mollare lì la storia dopo le prime 50 pagine, ma si è innescato un processo masochistico forse per espiare i miei peccati terreni (tanto aborriti e solo vagamente citati dalla Meyer), per cui ho voluto vedere dove andava a finire.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
94
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2010-09-15 09:28:44 eclypse73
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
eclypse73 Opinione inserita da eclypse73    15 Settembre, 2010
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Scontato ma brillante...

Premetto che sono circa 15 giorni che conosco la saga... ho visto prima i 3 film e siccome mi sono piaciuti molto ho deciso di approfondire con la lettura per conoscerne i particolari... li ho letti tutto d'un fiato e nell'ultimo libro finalmente si conclude il ciclo in maniera scontata si, però raccontata molto bene nei particolari, nelle sfumature dei personaggi, le sensazioni, sembra di vivere nel corpo di bella e provare le stesse emozioni... la Mayer ha la grande capacità di farti "entrare" nel personaggio di farti immedesimare... essendo mamma, e immedesimandomi nella parte di Bella si capisce che quello che porta in grembo, qualunque cosa sia, per lei è frutto dell'amore tra lei ed Edward e mai e poi mai rinuncerà alla sua vita e addirittura cerca aiuto in Rosalie la quale da valore alla vita di Bella solo ed esclusivamente in quanto involucro per mantenere in vita il feto... ho trovato il libro (e anche gli altri 3) molto scorrevole, appassionante e mai con punti morti, e secondo me è adatto ai teen-agers ma anche agli adulti a cui piace sognare...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
43
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2010-09-07 14:21:29 rondinella
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
rondinella Opinione inserita da rondinella    07 Settembre, 2010
Ultimo aggiornamento: 01 Ottobre, 2011
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Breaking dawn

E' palese che si doveva far di meglio. La Meyer si è data la zappa sui piedi.
Si capisce che è una scrittrice 'di talento' (...) perché è riuscita ad abbindolare milioni di ragazzine (me compresa anni or sono... e se ci penso ora mi vengono i brividi) con una storia a dir poco patetica.
Deludente, davvero: troppe parti sono scontate, si dilungano in inutili spiegazioni e, a differenza dei tre libri precedenti, se proprio vogliamo cadere in basso, non c'è una minima parte d'azione che ti allievi le sofferenza di aver buttato dei soldi al vento per acquistare questo libro.
Bella, la super-Bella, è quella che è (lasciamola perdere), Edward è più zerbinoso dello zerbino di casa mia (lasciamolo perdere...) Jacob intravede la luce della sua felice libertà (LASCIAMOLO PERDERE...) e i Volturi... i Volturi hanno incentivato il turismo italiano con la loro bellissima collocazione toscana. Ah, già, questo è successo nel volume 2. Va bene, concediamo lo stesso un credito alla Meyer.

Ed eccoci in casa Cullen: il vampiro romeno, quello brasiliano, quello statunitense... benvenuti al Grande Fratello!(o Big Brother, qualsidir voglia)

Leggete questo libro se amate le storie sdolcinate, i complessi dei giovani adolescenti, i paesaggi naturali dell'America.
Non leggetelo per tutti gli altri motivi.
I personaggi non lasciano nulla, sono collocati negli sfondi americani all'americana solo a far presenza. E poi la storia è incentrata sul triangolo, che Renato Zero non aveva considerato.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Consigliato a chi ha letto...
il resto della saga, se volete (finalmente) finirla
Trovi utile questa opinione? 
22
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2010-08-05 13:45:10 daniguggu
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
daniguggu Opinione inserita da daniguggu    05 Agosto, 2010
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Peggio di così non poteva fare... almeno spero

Ho letto tutta la saga in 10 giorni praticamente, dopo aver visto i film. Sono rimasta affascinata da Twilight e New Moon, sono impazziata per Eclipse, in assoluto il libro più bello della saga, e sono letteramente spofondata con Breaking Dawn, tanto da non finirlo. Lo so non si fa, ma non ce l'ho fatta proprio. Mieloso ed inverosimile il matrimonio e la luna di miele. I personaggi hanno perso la lora natura e le loro caratteristiche, sono stati ammorbiti per un dovere di copione. Si percepiscono le forzature in ogni capitolo. Come ogni libro conclusivo o quasi, Breaking Dawn sembra essere un compromesso tra quello che vogliono un pò tutti i lettori. Edward scompare, sembra un fantoccio, Bella passa da semplice ragazza acqua e sapone che a mala pena riesce a stare in piedi, a paladina degli antiabortisti, decidendo di portare in grembo un mostro che cresce a dismisura concepito non si sa come e soprattutto con non si sa che cosa... E improbabile che un vampiro abbia un processo riproduttivo... Jacob poveraccio, è sempre in giro a raccogliere briciole, da che voleva uccidere anche l'amata arriva ad avere l'imprinting guarda caso con chi?? con la figlia del vampiro... I volturi?? bè una fine la dovevano pur fare... Insomma direi che il libro mi sembra come una coperta piena di buchi dove la Mayer ha provato a mettere una toppa per non buttarla via. Peccato avrei preferito un finale più combattuto!!!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
53
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2010-08-03 07:31:20 Adelina
Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
Adelina Opinione inserita da Adelina    03 Agosto, 2010
Ultimo aggiornamento: 03 Agosto, 2010
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Era ora che la saga finisse.

L'impressione è stata quella che la storia sia stata tenuta in ballo troppo, forse viste le vendite delle precedenti puntate. L'ultimo capitolo, che era cominciato con un viaggio di nozze al limite del romanticismo, nel suo proseguimento raseta il ridicolo.
Bella che non voleva avere figli rimane incinta di un mostro che la sta uccidendo da dentro l'utero, questa lussuria del dolore la convince a non abortire perchè è pur sempre una creatura, poi stremata partorisce, sta per morire e la "vampirizzano". La figlia, con un nome che farebbe vergognare qualunque bambino, cresce a misura d'occhio e lo spasimante di sua madre ha l'imprinting con lei. Il padre viene a conoscenza di (quasi) tutto questo e non sembra preoccuparsene più di tanto. Tutto questo mentre c'è in corso l'ennesima lotta fra vampiri.
Mi dispiace dirlo, ma proprio non mi è piaciuto. L'ho letto tutto per completezza della saga che peraltro non è questo capolavoro, ma piacevole in fin dei conti. Ringrazio che sia finita perchè mi sarebbe dispiaciuto vederla peggiorare sempre di più.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
gli altri libri della stessa autrice.
Trovi utile questa opinione? 
63
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2010-02-23 14:31:11 Cristina
Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Opinione inserita da Cristina    23 Febbraio, 2010

Poteva fare di meglio

Allora, mi sono piaciuti molto i primi tre, magari i due centrali leggermente di più del primo, ma sono praticamente tutti allo stesso livello. Con i loro alti e bassi e per carità, io non li classificherei dei capolavori assoluti, ma senza dubbio sono dei libri “pericolosi” perché quando cominci a leggerli non li molli fino all’ultima pagina e non sto scherzando!!!
Ovviamente ho comprato l’ultimo e già mi preoccupavo per lo spessore, quante ore ci avrei messo per leggerlo? A scanso d’equivoci l’ho preso venerdì sera e contavo di finirlo nel weekend.
Cominciamo bene con il benedetto matrimonio… la luna di miele in un paradiso tropicale di proprietà…(va bene che sono ricchi, ma cominciano a sembrare “troppo” ricchi, ma andiamo avanti) una descrizione della loro tanto agognata, desiderata e…e sfumata notte di nozze? Ma cos’è, l’ha scritto una suora quel pezzo? Si rende conto che ci ha stordito con le occhiate languide, labbra di fuoco, ormoni impazziti e desideri frustrati per sfumare con loro nudi nella spiaggia e svegliarli il giorno dopo coperti di piume?
Va bene la gravidanza più veloce della luce…è sempre il figlio di un vampiro e poi figuriamoci se la Meyer avesse fatto durare la gravidanza 9 mesi, ne uscivano altri tre libri…
Carina la parte narrata da Jacob, anche se un po’ lunga per i miei gusti… a tratti perdeva il ritmo.
Finalmente nascita della bimba e un po’ di adrenalina, la trasformazione di Bella e non mi è dispiaciuto nemmeno l’imprinting di Jacob. Forse lui non amava veramente Bella, ma il suo attaccamento per lei poteva essere a causa dell’istinto, come se qualcosa lo costringesse a restarle accanto e quel qualcosa era lo imprinting che avrebbe avuto con la sua figlia.
Che Edward abbia perso di smalto è vero, però consideriamo che era una situazione abbastanza drammatica, Bella stava morendo per la maggior parte della storia, però dopo ha continuato ad essere molto sottotono.
Forse mi ha fatto storcere un po’ il naso Bella come neonata, bello il suo sveglio e il fatto che a principio si fosse rintanata in un angolo, ma ci ha messo troppo poco tempo per diventare perfettamente controllata… mah.
Poi il pezzo dopo, fino all’arrivo dei Volturi… ma com’era lungo!!! Mi sembrava che non finisse più… va beh, non ne parliamo di Super-Bella che ha praticamente salvato tutti… ohhh!!!
E dopo tanto casino si finisce tutto in latte e biscotti… ok, non volevo nemmeno che ci lasciassero la pelle in tanti, ma un bel combattimento finale poteva starci…
La spiegazione finale di come Alice abbia fatto a trovare l’altro ibrido mi sembrava un po’ tirata per i capelli, credevo che lei vedesse le conseguenze future delle scelte delle persone che conosceva…ma forse ho perso qualche spiegazione e da qualche parte lei ha una macchina come quella del prof. Xavier che rintracciava i mutanti.
A conti fatti, non poteva mancare il Happy End della casetta nella foresta, il principe azzurro e i secoli dei secoli per strappare altri cuscini e distruggere altri letti.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Gli altri libri della saga, ovvio!
Trovi utile questa opinione? 
82
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2010-01-23 15:32:56 patty81
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
patty81 Opinione inserita da patty81    23 Gennaio, 2010
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

breaking balls

ho letto tutta la saga prima ancora che diventasse un fenomeno commerciale.. e l'avevo apprezzata... come la prima lettura di breaking dawn. dopo circa un anno di riflessione ho dovuto constatare con delusione che la meyer purtroppo sa scrivere ma quanto a coerenza vive su marte.ho letto molta letteratura vampirica,da stoker a rice, fino al belissimo bacio d'argento,e trovo che la meyer abbia scopiazzato un pò da tutti.intanto il personaggio di bella è inverosimile:una sfigatella imbranata priva di grandi qualità,ne particolarmente avvenente,ne simpatica, tutt'altro che allegra, priva di quella forte personalità tipica della protagonista. nei momenti difficili, invece di rimboccarsi le maniche, piange e si dispera per mesi arrivando ad atti di autolesionismo da reparto psichiatrico mentre il padre va a pesca e beve birra.non ha un minimo di amor proprio e decide di tenere sulla corda il carnale ed ardente licantropo senza scordare il vampiroche tanto la amava e cosi facilmente l'ha lasciata.che dire di edward? in questo libro la passione viene consumata dai due che finalmentee si sposano...3 libri per arrivare al momento che aspettavamo tutti e la meyer sfuma la scena come in un film, facendoci intendere sesso scatenato..i vampiri si accoppiano? boh..e lei rimane incinta subito con una gestazione che dura 3 mesi..e il parto è l'unica scena sanguinosa di tuuta la serie,e lì la nostra eroina per non morire diventa vampira, ma più che una affascinante vampira è una wonder woman stile top model.e i volturi? avete mai letto anne rice? sono la brutta copia degli antichi marius, armand, santino ,pandora...edward a confronto è un giovane seminarista.che dire? leggete e divertitevi a cogliere le incongruenze

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Consigliato a chi ha letto...
la saga di twilight
Trovi utile questa opinione? 
34
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2010-01-04 16:18:52 clarissa/celestino
Voto medio 
 
1.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
clarissa/celestino Opinione inserita da clarissa/celestino    04 Gennaio, 2010
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Breaking the dream

Questo quarto libro è masochismo puro.
Ho letto i tre precedenti in un giorno due ciascuno, rileggendoli il giorno dopo. E mi sono divertita moltissimo.
Per quanto amara potesse essere la sparizione di Edward in New Moon, non ci si può non affezionare al personaggio di Jacob. Innamorato e veemente, focoso nel corpo come nello spirito. Dolcemente amico della ragazza che ama.
E in eclipse tra violenza e amore riesce a rendere Bella partecipe del suo sentimento.
Il dilemma di Bella, fuoco e ghiaccio sembra irrisolvibile. Ama e ha bisogno nella sua umanità del calore che Jacob emana. E continua ad amare incondizionatamente il vampiro freddo dalla pelle dura come roccia.
Cosa mai succederà in Breaking dawn? Il dilemma si scioglie come il burro al sole d'agosto!Bella si sposa con Edward ed è pure contenta, malgrado l'abito, le partecipazioni, la messa in scena non la rappresenti. Ma a lei che frega, tanto c'è Edward. Come si fa a liquidare il sentimento d'amore raccontato in Eclipse per Jacob in così poco tempo? E anche peggio..Bella lo ben gradisce al matrimonio!!

A parte la menata assurda e ridicolmente giustificata con scuse cromosomiche e antiche leggende del rimanere incinta del vampiro..

Vi rendete conto che Bella muore?Muore in tutti i sensi? Cosa amavamo in lei se non la sua mortalità, il rossore delle guance?L'imbranataggine in cui tutti ci identifichiamo...la fallibilità, la fragilità..un caldo cuore che palpita..tutte cose che le lunghe incursioni nel mondo dei licantropi mettevano in risalto!Che Jacob metteva in risalto!
Invece sceglie per una condanna all'eternità, sceglie di abbandonare tutti i personaggi che amiamo, in particolare Charlie e Jacob.
Lo trovo orrendo. Trovo orrendo il rifiuto della vita anche nella sua caducità. Quella vita che Edward, finchè era un personaggio affascinante aveva voluto difendere. Poi s'è reso complice del progetto di morte.
Conclusioni:
Il cuore di Bella non palpita più.
Il vampiro forte, imponente e maestoso che conoscevamo nei primi tre libri è scomparso dietro un mieloso e petulante baby-sitter /Bella-dipendente.
Il caldo, vero,primordiale e istintivo Jacob è infinitamente umiliato, sottomesso e condannato al dolore nel vedere la donna che ama smaniare per la morte...(senza dimenticare il contentino dell'imprinting per la figlia di Bella....grazie Stephani ci mancava pure questa).

Combatto con la tentazione di riportare il libro al negozio e dire che mia nipote(che non esiste) ce l'ha già, e se possibile cambiarlo.
Lo rifiuto completamente.
Un prodotto editoriale concepito come sicuro traguardo, tanto non dovesse piacere, nessuno comprerà il quinto libro, perchè non esiste.
Nel mio caso, dopo questa delusione, non lo comprerei comunque.
..be' era chiaro.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Consigliato a chi ha letto...
i primi tre..se proprio dovete.
Trovi utile questa opinione? 
95
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2009-12-17 11:25:17 Ginseng666
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Ginseng666 Opinione inserita da Ginseng666    17 Dicembre, 2009
Ultimo aggiornamento: 18 Dicembre, 2009
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Bellissimo ed orrido

E' un bellissimo libro. La storia d'amore si snoda tra le difficoltà iniziali di Bella di vivere con un vampiro, la sua sofferenza di non poter, all'inizio essere come lui, la gravidanza di un individuo sovrumano che tuttavia lei non vuole sopprimere, e la decisione finale di Edward di trasformarla in vampiro per non perderla definitivamente.

E' un miscuglio fra il fantasy ed il gotico- orrido che risulta agli appassionati del genere, come me, una profonda delizia.

Giunta alla fine ero dispiaciuta che la storia

avesse "fine"...

Saluti

Ginseng666

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Lo consiglio a tutti, ragazzi ed adulti, ma sopratutto a chi a letto la saga...di S. Meyer
Trovi utile questa opinione? 
54
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2009-10-10 17:23:46 Valeria
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Valeria    10 Ottobre, 2009

Degna conclusione di un capolavoro

Di questo quarto libro della Meyer c'è solo una cosa che non mi piace:..che faccia concludere la saga! Non appena l'ho terminato ho pensato che mi sarebbe piaciuto poter saper ancora qualcosa di più dei protagonisti, sopratutto come Bella affronterà i problemi che le causerà la sua nuova vita. Il finale "aperto" mi ha lasciato sperare che l'autrice volesse lasciare uno spiraglio di speranza ai fans, ovvero di produrre un ulteriore libro. Ma poi ho compreso che non è nelle sue intenzioni e che forse è meglio così: infondo la protagonista ha ciò che voleva, Edward e l'eternità. Lascia una punta d'amaro sapere che la felicità regalatele da Renesmee non durerà invece per sempre e anche il fatto che non possa rivelare il suo segreto a parenti ed amici. Comunque, complessivamente, è una vicenda a lieto fine, forse un pò prevedibile, ma inevitabile: chi di noi twilighters ha creduto realmente che Bella sarebbe rimasta fragile ed umana? L'originale storia tra una ragazza normale e un vampiro assolutamente perfetto, non poteva concludersi che con il coronamento di un amore impossibile,che, se nn fosse avvenuto, avrebbe rappresentato sempre una costante miscela di pericolo e tensione per entrambi. A parte questo, forse la Meyer avrebbe dovuto dilungarsi un pò meno sulle faccende dei licantropi e dare più spazio alle riflessioni di Edward, anzichè a quelle di Jacob, che sono comunque importanti e pure divertenti. Infine, posso dire che un pò d'azione in più nello scontro finale coi Volturi non avrebbe guastato e che qui diventa più difficile immedesimarsi in Bella: io, ad esempio, che ho la stessa età della protagonista, non credo avrei desiderato la maternità a tal punto da rischiare la mia stessa vita, pur sapendo che avrei intrapreso una gravidenza difficilissima. Ma Isabella Swan è ovviamente un personaggio inventato e mostra la sua insolità maturità e il suo grande senso di responsabilità già in Twilight, quindi l'evoluzione della sua personalità non è controversa nè particolarmente scioccante. Mi sembra superfluo consigliarlo, perchè ,chi vorrà leggerlo, certamente conosce già i primi tre libri di questa saga coinvolgente ed intrigante e quindi sentirà la necessità, la voglia di conoscerne la fine senza che gli venga detto.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
I primi 3 capitoli della saga
Trovi utile questa opinione? 
24
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2008-12-31 18:19:55 alessandra2186
Voto medio 
 
1.8
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
Opinione inserita da alessandra2186    31 Dicembre, 2008

questo quarto libro non mi convince molto

Buonasera,

questo ultimo capitolo non mi é piacito. Reputo che il libro sia lento, scontato, ripetitivo patetico e mancante di sagacia.

In primis, dopo tre libri, l'autrice poteva spendere qualche parola in più sulla luna di miele dei protagonisti.

Arrivano in un luogo si presume fatato, si incontrano due volte, di cui una con uno sfondo da incubo e poi nel giro di un solo mese, troviamo Bella enorme ed esanime su un divano in attesa...... Io credo che l'autrice avrebbe dovuto dare qualche dettaglio aggiuntivo prima di liquidare in un mese il tempo che intercorre fra il matrimonio ed il parto. Forse poteva dilettarsi con un capitolo riguardante la vita dei protagonisti, in modo da dare la sensazione che dal matrimonio al concepimento fossero passati tre/quattro mesi. Il lettore non é pronto a questo salto immediato.

Aggiungo, inoltre, che la questione dell'imprintig fra Jacob ed la figlia dei protagonisti é qualcosa di aberrante.

Jacob bruciava di amore per Bella e poi da li a niente, nel suo cuore arriva una seconda persona, che é la figlia neonata del suo amore e del suo quasi nemico?????????.

Io credo che l'autrice anziché produrre quattro volumi in serie, poteva prenderersi un pochino di tempo e realizzare una degna conclusione ai precedenti volumi, non una sorta di harmony mal costruito.

Saluti.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
42
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2008-12-17 17:30:38 Anna
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Opinione inserita da Anna    17 Dicembre, 2008

Bella solo la seconda parte

Sinceramente mi aspettavo di meglio da questo ultimo capitolo.la scrittrice si dilunga troppo su inutili particolari,e l'ultima parte è veramente noiosa(quella seguente all'arrivo dei Volturi)che ci si addormenta sopra.Un passo indietro ,rispetto a quel capolavoro che è stato twilight;anche se la seconda parte vista attraverso gli occhi di Jacob,non è male ed esprime emozioni non indifferenti.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Consigliato a chi ha letto...
I primi tre libri della serie
Trovi utile questa opinione? 
23
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2008-11-16 12:14:21 Benedetta
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Opinione inserita da Benedetta    16 Novembre, 2008

breaking dawn

Naturalmente per chi ha letto i precedenti volumi sarà impossibile trattenersi dal leggere quest'ultimo, però se potessi tornare indietro mi fermerei a Twilight..l'unico vero capolavoro della Meyer, a mio avviso, che di sequel in sequel ha perso tutte le qualità che lo hanno reso unico è meraviglioso nel suo genere. In quest'ultimo volume, soprattutto, è facile notare come la Meyer sia caduta nel banale, costruendo un libro su una storia quasi inesistente e che nell'ultima parte appare tagliata per necessità di spazi. La conclusione era certamente quella sperata, ma il percorso attraversato dai personaggi per raggiungerla non l'ha resa gradita come poteva essere altrimenti:una battaglia finale era necessaria.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
12
Segnala questa recensione ad un moderatore
Breaking dawn 2008-10-06 04:43:00 puciu
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da puciu    06 Ottobre, 2008

Il migliore

Decisamente il migliore dei quattro. Stephanie Meyer ha compiuto un importante processo di maturazione nel corso di scrittura della celebre saga di Twilight (della quale, per inciso, cui sono una grande fan!) e la differenza di stile è facilmente visibile se si paragona la semplicità di temi e il candido romanticismo di Twilight con l'umorismo secco e intelligente e il contenuto di forte impatto di Breaking Dawn (ma anche di The Host, pubblicato tra l'uscita di Eclipse e quella di BD, che ho apprezzato molto, tra l'altro). Così come Bella è cresciuta, sono cresciuti con lei la sua maturità, la sua consapevolezza di donna e il suo amore per Edward. Amore che in BD non sarà più dedicato solo all'affascinante vampiro, ma che si dividerà in due sentimenti totalmente diversi. Un'altro tipo di amore prenderà possesso del cuore di Bella, imponendole una scelta dolorosa: la sua vita o quella della persona che ama?

Ok, c'è il lieto fine. Ma chi non se l'aspettava?

DA LEGGERE!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
I primi tre libri della saga
Trovi utile questa opinione? 
12
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Dall'ombra
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ministero della suprema felicità
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un adulterio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il caso Fitzgerald
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
La rete di protezione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il ragazzo nuovo
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Divorziare con stile
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Babilonia
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Cortile Nostalgia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Del dirsi addio
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Il collezionista di conchiglie
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Britt Marie è stata qui
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri