Neanche gli dèi Neanche gli dèi

Neanche gli dèi

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice


Il ritrovamento, in un laboratorio, di una sostanza che, secondo le nostre leggi fisiche, non può esistere, porta un gruppo di scienziati a entrare in contatto con una razza misteriosa ed evolutissima che abita in una realtà parallela alla nostra. La scoperta provoca in breve una vera e propria rivoluzione nella scienza. Grazie alla collaborazione tra i due universi i terrestri riescono a impadronirsi di una fonte di energia apparentemente inesauribile. Ma chi sono veramente gli esseri misteriosi che si presentano come portatori di benessere? Se sono veramente degli déi benevoli come mai dall'altra parte iniziano ad arrivare enigmatici segnali di pericolo? Un avvincente mistery cosmico nel quale Asimov, per la prima volta, si cimenta con la rappresentazione di creature extraterrestri.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
2.6
Stile 
 
3.0  (2)
Contenuto 
 
2.5  (2)
Piacevolezza 
 
2.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Neanche gli dèi 2017-08-10 18:48:08 Valerio91
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Valerio91 Opinione inserita da Valerio91    10 Agosto, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Per un pugno di energia

Credo che nel mondo della letteratura, Isaac Asimov sia uno di quegli autori che meglio incarnano quel genere uomini che scrivono di ciò che conoscono. Nelle sue pagine traspare chiaramente la sua enorme conoscenza scientifica, combinata con una eccelsa scrittura e una fantasia (a volte profetica) fuori dal comune.
"Neanche gli dèi" non è altro che un'ulteriore dimostrazione di questo concetto, e credo che Asimov sia un autore parecchio complicato: se hai amato un suo libro non è detto che tu non possa odiarne un altro, perché le sue storie pur avendo un'impronta simile hanno storie che possono differenziarsi anche di molto. Questa storia non è forse una delle sue migliori, seppur scritta abilmente e chiudendo alla perfezione un cerchio narrativo diviso in tre parti, ognuno inquadrato da angolature molto lontane e diverse tra loro. Soprattutto la seconda parte, quella scritta dal punto di vista degli abitanti del para-universo (poi scoprirete chi sono), risulta parecchio ostica ma non si può negare che fornisca un affresco perfetto del mondo che l'autore vuole disegnare.

Tutto ha inizio quando, quasi casualmente, un scienziato di nome Hallam scopre che in un contenitore che fino a poco tempo prima conteneva del tungsteno, è comparso un nuovo tipo di plutonio, che per le leggi atomiche del nostro universo non potrebbe esistere. Dopo una serie di studi, verrà fuori che quest'elemento è stato introdotto dagli abitanti di un altro universo, un universo completamente diverso dal nostro in cui il tungsteno è un elemento altrettanto impossibile da ottenere in certi stati particolari e che può essere essenziale per la loro sopravvivenza. Inizia così uno scambio di elementi che fa comodo ad entrambi i mondi, ma che crea controversie in alcuni esponenti nel mondo scientifico, che temono che questi scambi creino degli squilibri a livello atomico e infine possano portare all'esplosione del nostro Sole. La Pompa Elettronica, nuovo ritrovato progettato dai para-uomini e costruito dagli uomini per favorire gli scambi, è un mezzo che ci porterà presto alla distruzione, ma nessuno pare volerlo accettare, pur di non rinunciare alle comodità che ne conseguono. Primo oppositore alla teoria apocalittica sarà Hallam, portato alla gloria dalla sua fortunosa scoperta e restio ad ammetterne gli spaventosi rischi.
Ma la verità non potrà nascondersi per molto.

"Contro la stupidità neanche gli dei possono nulla."

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
Neanche gli dèi 2017-07-12 15:56:30 Cristina72
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
Cristina72 Opinione inserita da Cristina72    12 Luglio, 2017
Ultimo aggiornamento: 12 Luglio, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Noia spaziale

Il sottile senso di noia che ha accompagnato quasi ininterrottamente la lettura di questo romanzo, definito dai più uno fra i migliori di Asimov, deve pur significare qualcosa.
E' vero che la fantascienza non è decisamente nelle mie corde e che certi concetti di fisica rendono alcune pagine poco masticabili ai profani, ma qualche difetto oggettivamente rilevabile, a ben vedere, non manca.
C'è, innanzitutto, una narrazione che ad un certo punto assume connotati vagamente fumettistici e sempre meno verosimili, e un generale appiattimento dei personaggi (quelli femminili sono invariabilmente attraenti e intelligenti, che siano essenze extraterresti o combinazioni di cellule umane).
C'è quella fissazione che fa tanto anni Settanta verso Terra e Universo, con contorno di tute spaziali e tramonti terrestri, e un paesaggio lunare descritto troppo sommariamente (definire la Luna un pianeta, poi, è uno strafalcione davvero strano in mezzo a tanti complicati concetti di astrofisica).
C'è, infine, una deriva sentimentale che finisce di guastare l'insieme già abbastanza raccogliticcio.
Il linguaggio, almeno nella traduzione italiana, è ben articolato, i dialoghi scorrevoli e la parte centrale piuttosto originale (l'erotismo fra triadi “paraumane” merita senz'altro una menzione), ma tutto questo non mi ha impedito di controllare spesso il numero di pagine mancanti alla fine e di arrivare con sollievo all'ultima.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La testimonianza
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il manifesto del libero lettore
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La neve sotto la neve
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Cacciatori nel buio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'uomo che inseguiva la sua ombra. Millennium 5
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
The Store
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La narratrice sconosciuta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Bello, elegante e con la fede al dito
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il sentiero
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Ogni nostra caduta
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ragazza sbagliata
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La colonna di fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri