Dentro o fuori Dentro o fuori

Dentro o fuori

Letteratura straniera

Autore

Editore

Casa editrice

La trama e le recensioni di Dentro o fuori, romanzo di KC Burn edito da Dreamspinner Press. Il detective Kurt O’Donnell è abituato a scavare nella vita degli altri, ma quando scopre che il suo collega, appena assassinato, era sposato con un uomo, ne rimane sconvolto. Deciso a fare la cosa giusta, Kurt offre il suo sostegno a Davy – il vedovo. Aiutare l’uomo a superare il dolore gli permette di convivere col senso di colpa per non aver saputo instaurare una relazione di fiducia col proprio partner, fino a quando Davy smette di essere un obbligo e diventa un amico – il migliore che Kurt abbia mai avuto. A un certo punto, però, Kurt comincia a provare nei confronti dell’uomo un’attrazione inspiegabile, che oltre a complicare le cose lo costringe a rivalutare la propria sessualità. Finché un incontro sensuale, che nessuno dei due uomini è pronto ad affrontare, non fa precipitare la situazione… Per avere Davy, Kurt deve accettare di fare coming-out e rischiare problemi sul lavoro e con la sua cattolica famiglia. Vale la pena di mettere tutto in gioco per poter stare con un uomo appena rimasto vedovo?

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Dentro o fuori 2013-01-15 13:30:11 Amarilli73
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Amarilli73 Opinione inserita da Amarilli73    15 Gennaio, 2013
Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'amore mette radici, anche fuori, nel mondo

Questo è il primo romanzo di KC Burn che leggo, e devo dire che è stata una piacevolissima lettura, all’insegna una grande tenerezza, anche se sullo sfondo viene trattato un tema più che mai attuale come il riconoscimento dei diritti delle coppie gay e dei problemi concreti che deve affrontare una famiglia non considerata tale (come, ad esempio, la possibilità di assistere il proprio compagno/a in ospedale o di vedersi riconosciuta la pensione o i risarcimenti in caso di incidente al proprio compagno o anche il solo fatto di essere riconosciuto “ufficialmente” come parente).
Ma questi problemi pratici, e assolutamente non secondari, sono ulteriormente aggravati anche da una costante sensazione di sospetto e paura che avvolge gli omosessuali e i loro familiari, un disagio che li spinge a creare rapporti non trasparenti al lavoro, a scuola, come tra gli amici. Molto spesso queste persone finiscono schiacciate semplicemente dal nostro modo “generalista” di vedere le cose, dal nostro tentativo di ficcare tutto e tutti sotto categorie ed etichette prestabilite, scartando qualsiasi particolare che possa essere considerata un’eccezione al sistema, una pericolosa nota stonata nel sottofondo musicale che ci siamo abituati a canticchiare.

Invece, proprio a totale smentita di questo diffuso timore della “diversità”, Kurt, il protagonista, è un trentenne assolutamente “normale”, felice del suo lavoro di poliziotto, con una solida e affettuosa famiglia alle spalle, con amici, ragazze, e con una vita tranquilla, senza tormenti interiori e senza traumi.

A Kurt capita – semplicemente, come capita a tutti - di innamorarsi, lentamente, giorno dopo giorno, dapprima senza che se ne accorga ma poi sempre più intensamente, e non importa se il destinatario del suo amore è l’ultima persona di cui si sarebbe dovuto innamorare. E non importa se questa persona è un altro uomo, altrettanto tranquillo, altrettanto dolce, altrettanto meraviglioso.

La storia di Kurt e Davy, alla fine, è semplicemente la storia di una coppia che si incontra, si conosce, si scontra, si respinge finché non si capisce, e mette radici, non solo nel cuore di due persone, ma in una vera casa, in una vera famiglia. Non solo dentro, ma fuori, appunto, nel mondo.
E’ una storia intensa, ma raccontata senza fronzoli e senza ambiguità gratuite, che alla fine lascia divertiti ed appagati. E fiduciosi nell’Amore.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
M/M e storie d'amore non convenzionali

"Ora capiva perché tante persone parlano con dolore e con gioia del loro primo amore. Era bello come un tramonto e doloroso come le fiamme dell’inferno".
Trovi utile questa opinione? 
190
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Applausi a scena vuota
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La regola dell'equilibrio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una lacrima color turchese
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Se chiudo gli occhi
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Morte in mare aperto
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Smith&Wesson
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Terre rare
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ciò che inferno non è
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
L'orchessa
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Giuda
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il dolore, le ombre, la magia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'amore che ti meriti
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)