Fiore di neve e il ventaglio segreto Fiore di neve e il ventaglio segreto

Fiore di neve e il ventaglio segreto

Letteratura straniera

Classificazione
Autore

Editore

Casa editrice


La trama e le recensioni di Fiore di neve e il ventaglio segreto, romanzo di Lisa See. Nella Cina del XIX secolo, quando mogli e figlie avevano i piedi bendati e vivevano in uno stato di isolamento quasi totale, le donne di una remota contea dell'Hunan ricorrevano a un codice segreto per comunicare tra loro: il "nu shu", "la scrittura delle donne". Le bambine venivano talora accoppiate come "laotong", "vecchie se stesse", in un vincolo di affetti destinato a durare per tutta la vita. Si scambiavano lettere tracciate a pennello sui ventagli o messaggi ricamati sui fazzoletti, e inventavano racconti, sfuggendo così alla propria reclusione per condividere speranze, sogni e conquiste. Ormai ottuagenaria e tormentata dai rimorsi, la protagonista ripensa al proprio passato e a Fiore di Neve, scomparsa ormai da molti anni.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 10

Voto medio 
 
4.2
Stile 
 
4.3  (10)
Contenuto 
 
4.2  (10)
Piacevolezza 
 
4.2  (10)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate (quindi non scrivere solo 'e' un bel libro');
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms ne' errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire piu' di 3 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Fiore di neve e il ventaglio segreto 2014-09-02 13:07:11 laguby
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da laguby    02 Settembre, 2014

un ventaglio è per sempre

Una vedova ottuagenaria seduta in silenzio –“ come impongono le tradizioni” – senza più interessi per quanto le accade intorno, decide finalmente di rivelare ciò che fino a quel momento non aveva potuto dire…
Giglio Bianco comincia così a raccontare la sua lunga vita, determinata da quel pressante desiderio d’amore (“l’anelito ingiustificato”, lo chiama lei) che l’ha resa obbediente per compiacere, ,determinata per necessità, finanche invidiosa e spietata.
Ma nel rimpianto della vecchiaia, ella non può che dir la verità sulla “sua” Fiore di Neve e sull’amicizia profonda, tenera, strettissima che le ha legate per tanti anni.
Strumento e simbolo di quel rapporto è il ventaglio che Giglio Bianco ancora conserva e che porta impressi i segni preziosi della nu shu, la scrittura segreta inventata dalle donne di quella sperduta regione del sud e ad esse esclusivamente riservata, per mandarsi disegni beneauguranti e messaggio d’affetto.
Con questo bellissimo romanzo, Lisa See ci racconta la Cina del XIX secolo, che all’universo femminile di mogli e di figlie assegnava un microcosmo fatto di ricamo, tessitura, cucina e famiglia del marito, vissuto quasi esclusivamente all’interno della “stanza delle donne”.
A questo isolamento pressoché totale, ventagli segreti e fazzoletti ricamati nei segni della nu shu davano finalmente voce.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
Fiore di neve e il ventaglio segreto 2013-09-12 06:30:53 Minuscola
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Minuscola Opinione inserita da Minuscola    12 Settembre, 2013
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Coinvolge

Mi è piaciuto molto questo libro, non solo per lo stile scorrevole e lineare, ma per come ha raccontato la storia di un'amicizia profonda.
Due donne, due mondi, sullo sfondo di una Cina dura con le donne costrette a fasciarsi i piedi e ad obbedire sempre e poi..loro..le amiche che si vorranno bene tutta la vita.
Epilogo triste, ma doveva essere così!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
21
Segnala questa recensione ad un moderatore
Fiore di neve e il ventaglio segreto 2013-09-11 18:14:28 SaSandra
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
SaSandra Opinione inserita da SaSandra    11 Settembre, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Amicizia con la A maiuscola

Il libro mi è stato consigliato da una cara amica prima del mio viaggio in Cina, luogo che fa da scenario alla storia narrata. La Cina imperiale, la Cina degli Hutong e dei piccoli villaggi rurali.
Si narra di due bambine, della loro amicizia lunga una vita, tra riti di passaggio (la bendatura dei piedi, la ricerca di "buon partito"...), la vita di tutti i giorni (il ricamo, la vita domestica e la scrittura segreta) e i loro messaggi sul ventaglio.
La storia è complessa, articolata, l'autrice ci accompagna in una realtà descritta con minuzia di dettagli (sia per i personaggi, i luoghi e le vicende a corredo della storia principale), ma non diventa mai ne' ridondante, ne' noiosa.
Io ho trovato il libro molto piacevole anche se alcune vicende non sono esattamente "leggere".

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore
Fiore di neve e il ventaglio segreto 2013-08-16 17:27:03 il rifugio dell anima
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
il rifugio dell anima Opinione inserita da il rifugio dell anima    16 Agosto, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

amicizia tutto e niente

Nella tristezza mi hanno detto che ci si può annegare, è vero.
Io per non annegarci trovo rifugio nei miei fedeli libri e con loro parto per una nuova avventura e questa volta mi sono avviata verso una Cina dove donne e bambine avevano i piedi bendati e vivevano in uno stato di isolamento pressoché totale. Per sfuggire alla loro reclusione utilizzavano il nu shu, la scrittura segreta delle donne, ed è proprio questo antico e bellissimo linguaggio fatto di sfumature e sottigliezze ad unire due bambine, Giglio Bianco e Fiore di Neve, e poi ad allontanarle.
La prima è una bambina povera il cui più grande sogno era quello di ottenere un po’ di amore. Sperava che la madre si accorgesse di lei e gli altri membri della famiglia imparassero ad amarla. Sapeva che non era opportuno desiderarlo o aspettarselo, né da bambina né da adulta, ma non poteva farne a meno. E pur di ottenere un piccola manifestazione di gentilezza si adeguava alle loro aspettative: lasciò che le venissero spezzate le ossa dei piedi in silenzio. Ma proprio grazie a questi piedini riuscì ad ottenere un buon matrimonio e a trovare una laotong, Fiore di Neve, la sua migliore amica, la sua “vecchia se stessa”.
Fiore di Neve, nipote di un erudito di rango jin shi,viveva in una situazione economica e sociale assai diversa da quella della sua laotong. Per quanto diverse le due bambine si completano e insegnano nuove cose l’una all’altra: Giglio Bianco la istruisce sulle faccende domestiche e lei le insegna l’arte del ricamo e del nu shu. Nonostante le traversie che dovrà affrontante il suo cuore è grande ed è pronta a donarlo alla sua compagna di scritture senza riserve, come quel ventaglio che le regalò prima ancora di incontrarsi e che sarà testimone di tutte le gioie e i dolori delle loro vite .
Quando ho voltato l’ultima pagina e mi sono accorta che era finito il libro il mio cuore era triste mi sentivo esattamente come una Giglio Bianco ormai ottantenne e ho iniziato a riflettere non solo sulle condizione della donna nel contesto sociale di oggi e di ieri (che ha ottenuto lottando con le proprie forze non solo la libertà, ma anche una dignità e il rispetto), ma anche sull’amicizia perché è un dono prezioso. Quel sentimento sincero che noi offriamo e riceviamo non è che una delle tante forme di amore e Giglio Bianco ne era avida. Per lei era così prezioso da non poterlo condividere con nessuno e proprio questo suo egoismo che la porta ad allontanare la sua sola anima gemella. Quindi ho capito che l’amicizia, quella vera, è una rara perla da custodire con amore e saggezza, senza mai cadere nell’eccesso.
Lo stile è scorrevole e coinvolgente. E la ricercatezza del linguaggio è impressionante! I personaggi sono ben descritti e soprattutto ben costruiti, sicuramente frutto di un lavoro meticoloso. Molto spesso assume stile diaristico, ma mantiene un ritmo incalzante così da mantenere viva l’attenzione del lettore. All’inizio ho trovato difficile immedesimarmi nel libro perché così pieno di sofferenza e dolore da sembrare così lontano e irreale. E poi il loro mondo per qualche ora è diventato il mio, l’ho scoperto fino in fondo: costumi, usanze… e me ne sono innamorata.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
160
Segnala questa recensione ad un moderatore
Fiore di neve e il ventaglio segreto 2012-10-01 19:58:48 Kediler
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Kediler Opinione inserita da Kediler    01 Ottobre, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Che dire...

Per me Lisa See è una certezza nelle domeniche d'inverno....divano, coperta, una tazza di tè e Lisa See... Fiore di Neve ed il Ventaglio Segreto è stato il mio primo incontro con questa autrice e devo dire che ha colpito nel segno... il libro e realistico e dettagliato, posso dire che ogni singola linea dove la See descrive la fasciatura del piedi, beh, mi sembrava di vivere quel dolore e quella sofferenza in prima persona... Magnifici sono i personaggi, consistenti e ben costruiti, frutto di una ricerca profonda che la See svolge da anni.
Devo anche dire che la trama, con questi due forti personaggi femminili, è davvero elaborata ed alle volte si vorrebbe prendere l'autrice e chiederle "perchè questo destino infelice? perchè tutta questa sofferenza?".
Credo che il libro sia un successo proprio per il suo realismo duro e a volte crudo, ed anche per i minuziosi dettagli e per la grande ricostruzione culturale messa in atto dalla See.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Alle amanti e lettrici di Lisa See, della Cina, di film come "Lanterne rosse"
Trovi utile questa opinione? 
81
Segnala questa recensione ad un moderatore
Fiore di neve e il ventaglio segreto 2011-07-07 13:44:37 Sara S.
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Sara S. Opinione inserita da Sara S.    07 Luglio, 2011
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una Cina dolorosa e struggente

Un libro molto interessante, ma anche difficilissimo da accettare da quanto è diverso dalla nostra cultura. Davvero inconcepibile la vita che dovevano affrontare le donne cinesi nel 1800, che oltre ad essere totalmente represse, dovevano affrontare trattamenti di dolore estremo come quello della fasciatura dei piedi. Sembrerebbe quasi di leggere un romanzo distopico, da quanto ho trovato difficile immedesimarmi in quegli usi e costumi... Nonostante tutto è stata una lettura che sono contenta di avere intrappreso, mi ha portato a conoscenza di cose che non immaginavo neanche. Però l'epilogo tristissimo, nelle ultime pagine armatevi di fazzoletto.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
memorie di una geisha
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
Fiore di neve e il ventaglio segreto 2010-07-07 06:20:52 MUSTO
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
5.0
MUSTO Opinione inserita da MUSTO    07 Luglio, 2010
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

lisa see

Se in fiore di neve e il ventaglio segreto Lisa See va alla ricerca di un segreto linguaggio tra le donne, in La ragazza di Giada la voce delle fanciulle dai piedi di giglio si leva forte e prorompente. é l'amore il motore dell'esistenza in tutte le sue forme, da quello di una madre che fascia i piedi alla figlia a quello di una promessa sposa che fantastica sul suo diritto a sposare chi ama, all'amore per un'estranea che ci rende onore quando non ci saremo più. non si ha l'impressione di leggere un romanzo, ma quasi di assistere attraverso il linguaggio delicato e la vasta quantità di particolari alla visione diretta di cio' che accade, di essere spettatori e protagonisti insieme della storia di Peonia e del suo amore che svetta oltre il terreno, per diventare ossessione, passione ed infine maturare, crescere e divenire amore consapevole e disinteressato. Un racconto vivido che non vorresti finisse mai... nemmeno quando arrivi all'ultima pagina.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
Fiore di neve e il ventaglio segreto 2010-06-14 12:52:23 katia 73
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
katia 73 Opinione inserita da katia 73    14 Giugno, 2010
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Fiore di neve e ventaglio segreto

Ho comprato questo libro perchè mi ha attratto la copertina e devo dire che il contenuto è altrettanto bello. Un romanzo scorrevole che tratta di una vera amicizia e che ci trasporta in un mondo lontano , descrivendone usi e costumi in maniera particolareggiata da risultare molto interessante ma senza annoiare mai. Sull'entusiasmo di questo libro ho comperato il secondo romanzo di questa autrice ma è stato un pò deludente, il suo modo di scrivere mi piace molto ma la trama è meno appassionante, almeno per me!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
Fiore di neve e il ventaglio segreto 2009-10-28 23:23:43 katia
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da katia    29 Ottobre, 2009

fiore di neve e ventaglio segreto

Un Bel libro che ci porta in un mondo lontanissimo descrivendo usi e tradizioni con novizia di particolari e soprattutto racconta di una vera amicizia. Una lettura piacevole e, nonstante il libro sia molto lungo, mai ripetitiva o scontata. Dopo aver letto questo ho comprato anche la seconda opera dell'autrice e non mi ha entusiasmato come questo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
Fiore di neve e il ventaglio segreto 2008-06-19 22:31:40 Maristella
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Maristella Opinione inserita da Maristella    20 Giugno, 2008
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Fiore di neve e il ventaglio segreto

Dalla penna dell’autrice cino-americana Lisa See, è scaturito questo delicatissimo e nel contempo “forte” romanzo, ambientato nella Cina del XIX secolo. Un libro che avendo come tema il rapporto dell’intensa amicizia tra Giglio Bianco e Fiore di Neve,le due protagoniste, ci riconduce all’esplorazione del mondo femminile di quel tempo,manifestando le emozioni e la sofferenza di una dura condizione e di come, le donne stesse,cavalcando le vessazioni a cui erano sottoposte durante la loro vita gravosa, sottomessa ed isolata,trovarono il modo di comunicare,capire ed aiutare sé stesse e le altre.In un paese,che sta cercando di riappropriarsi del proprio patrimonio culturale,in gran parte disperso o distrutto durante il periodo rivoluzionario, la ricerca dell’autrice, approdata nella lontana contea di Jangjong,una zona isolata della Cina rurale, ha riportato all’attenzione,la scoperta del "nu-shu", la remota scrittura segreta delle donne e insieme ad essa, la descrizione particolareggiata delle antiche ritualità di quel luogo. Tra queste, la tradizione del legame di profonda sorellanza tra due donne, simili per caratteristiche presagite o profetate dagli indovini dell’epoca, legame considerato molto piu’ saldo di un vincolo matrimoniale,in cui le due “laotong”, le due “vecchie se’ stesse”,legano indissolubilmente la propria vita l’una all’altra, in un’alleanza imperitura che si estende lungo il difficile percorso della loro aspra esistenza. Ancora, l’agghiacciante rito della fasciatura dei piedi, una vera e propria atrocità che poteva condurre alla morte e impediva una normale deambulazione. Questa pratica,eseguita su bimbe di pochi anni,era effettuata nell’auspicio di ottenere,come risultato finale, dei piedi minuscoli e talmente “afrodisiaci” ( i cosiddetti “gigli dorati”),da permettere un futuro meno incerto attraverso un buon matrimonio che portasse ad un’elevazione di ceto sociale compatibile con una vita meno penosa. Ma, oltre alle interessantissime nozioni che ci offre, il romanzo, con la sua scrittura dolcemente naturale e scorrevole,permeata di tratti poetici e melanconici, intrisa di pennellate drammatiche, ci porta a vivere la storia commovente di un’amicizia pura,sopravvissuta al tempo e incisa non solo sui ventagli segreti, sulle stoffe e sui fazzoletti cosi’ amorevolmente ricamati,ma, soprattutto incisa nel profondo del cuore.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore