La somma dei giorni La somma dei giorni

La somma dei giorni

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice


La trama e le recensioni di La somma dei giorni, romanzo di Isabel Allende edito da Feltrinelli. Sono gli anni che seguono la morte della figlia Paula e Isabel Allende adotta la forma del 'diario' per fare la cronaca della famiglia, faticosamente riunita in California. I ricordi si intrecciano alle riflessioni sulla vita, sulla sua opera e sul mondo contemporaneo. Due leitmotiv danno coesione all'insieme: la relazione amorosa con il secondo marito Willie e l'ansia di costituire e difendere una grande tribù familiare. Isabel tiene letteralmente insieme un clan variegatissimo e lo governa come una vera patriarca. Dopo "La casa degli spiriti" come dubitare di questa inclinazione? E se talora la generosità travalica in esercizio di potere, in deliberato controllo delle altrui vite per modificarne il corso, è pur vero che da questo movimentato ritratto emergono gli indiscutibili pregi della famiglia allargata, come luogo dell'affetto e della comprensione. Se le avventure della tribù e della sua 'regina' la fanno da padrone, non mancano le riflessioni sull'incombere del tempo, sulle debolezze di un carattere forte, sulla rivincita del buon senso, sulla capacità di cambiare e in ultima analisi, sul dono di sapersi prendere in giro che dovrebbero sempre accompagnarci nella fatica di vivere. Si esce dalla lettura con la sensazione di aver attraversato una grande galleria di ritratti familiari, di aver vissuto una cronaca di affetti che ci riguarda da vicino. Con intelligenza e autoironia Isabel ci mostra le difficoltà di tenere insieme un clan variegatissimo e di dominarlo; mettendo a nudo le proprie inclinazioni, la scrittrice de "La casa degli spiriti" ci dice che l'eccessiva generosità rischia di sconfinare nell'invadenza.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 9

Voto medio 
 
4.1
Stile 
 
4.3  (9)
Contenuto 
 
4.0  (9)
Piacevolezza 
 
4.1  (9)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate (quindi non scrivere solo 'e' un bel libro');
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms ne' errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire piu' di 3 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La somma dei giorni 2014-03-06 16:31:41 romantica82
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
romantica82 Opinione inserita da romantica82    06 Marzo, 2014
Ultimo aggiornamento: 06 Marzo, 2014
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il legame tra una madre e la figlia oltre la morte

Ogni 7 gennaio Isabel Allende si rifugia in una casetta, che lei considera la sua tana, accende una candela propiziatoria ed inizia a scrivere. E quel 7 gennaio del 2006 sa che deve cimentarsi nell’avventura più complessa ed intima che uno scrittore possa compiere: parlare della propria vita e di quella delle persone a lei care non come semplice autobiografia, ma come una virtuale, lunga e dolorosa lettera a qualcuno che da ben tredici anni l’ha lasciata, la propria figlia.
Scrivere a Paula non è una novità per questa fantastica autrice cilena, perché, sull’onda dell’emozione della malattia e della sua morte, le aveva già dedicato un bellissimo ed accorato libro, ma rifarlo dopo anni di silenzio e squarciare il velo di un dolore sopito, ma tenuto sempre in un angolo del suo cuore, è un’esperienza coraggiosa e ad un tempo terapeutica.
E proprio questo ho colto dalla lettura del libro: il coraggio di una mamma, che con sforzo si è rialzata dalla sofferenza della perdita della figlia e che cerca dopo tredici anni un contatto diretto con lei scrivendole apertamente dell’evoluzione della sua esistenza e di quella del proprio compagno, del figlio, nonché fratello di Paula e di amici a loro cari, e dall’altro lato uno scopo terapeutico. La Allende, cioè, inanellando gli episodi verficatisi negli ultimi tredici anni, senza una precisa scansione temporale, ma ponendo come parametro di valutazione le emozioni da essi suscitati, sembra voler buttare fuori tutto: il dolore della morte di Paula, il suo allontanamento temporaneo dalle gioie della vita e finanche dall’amato compagno ed il loro avvicinarsi culminato in un matrimonio un po’ bizzarro, la difficile vita sentimentale del figlio Nicholas e la nascita dei nipoti. E soprattutto dall’altro lato della poltrona non vi è un analista che ascolta imperturbabile le vicende di una donna che ha superato i sessant’anni e cerca di fare un bilancio della propria esistenza, ma immagina di trovare una figlia, che lei sente non essersi mai veramente allontanata.
Questo si traduce in un’avventura emozionante e carica di pathos.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Paula
Trovi utile questa opinione? 
170
Segnala questa recensione ad un moderatore
La somma dei giorni 2011-09-06 05:30:20 Pelizzari
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    06 Settembre, 2011
Ultimo aggiornamento: 27 Dicembre, 2013
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Intimo

Ho conosciuto Isabel Allende partendo dall'ultimo libro che ha scritto (L'isola sotto il mare) e sto ripercorrendo a ritroso la sua bibliografia. Questo libro è una straordinaria storia di vita, intrisa del dolore più grande che una madre possa provare, ma è una storia di vita. Di una famiglia numerosissima, la cui somma dei giorni felici non può cancellare, neanche per un istante, l'impatto che la morte di una figlia, sorella, moglie ha sulle vite di tutto il clan. Isabel è una mamma con un cuore dolcissimo e di una forza straordinaria.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
biografie
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore
La somma dei giorni 2010-06-14 13:06:26 katia 73
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
katia 73 Opinione inserita da katia 73    14 Giugno, 2010
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La somma dei giorni

Penso che la Allende quando scrive cose personali come queste e come Paula sia impareggiabile! Un romanzo commovente letto, anzi divorato in poche sere, uno di quei libri che non riesci mai a posare sul comodino e che anche una volta letti ti restano dentro per sempre. A noi lettori della Allende credo sembra di "vederla" veramente tutta la sua famiglia, che ormai abbiamo imparato a conoscere, insieme a tutti i suoi dolori che non si sforza mai di nascondere ma che spiega e affronta con grande coraggio. Chi ha letto Paula non può perdersi questo libro.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
La somma dei giorni 2009-11-04 23:09:18 katia
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da katia    05 Novembre, 2009

la somma dei giorni

Come tutti i libri della Alliende semplicemente stupendo e forse uno dei più toccanti che io abbia letto negli ultimi anni. L'ho finito in tre sere tenendo conto che alcuni frasi erano talmente belle che, come mi era successo con Paula, le ho lette e rilette mille volte.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
a chi ama la Alliende e le sue storie
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
La somma dei giorni 2008-12-02 17:52:10 bucintoro
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
bucintoro Opinione inserita da bucintoro    02 Dicembre, 2008
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

la somma dei giorni

come tutti i libri della allende. anche questo e' stupendo, malgrado narri di fatti tristi e purtroppo reali. uno stile di scrittura che riesce ad arrivare al cuore dei lettori in modo dolce e avvolgente.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
paula
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
La somma dei giorni 2008-11-29 20:41:29 Maristella
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Maristella Opinione inserita da Maristella    29 Novembre, 2008
Ultimo aggiornamento: 29 Novembre, 2008
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Vivere ancora con Paula

I giorni prima del dolore.

I giorni dopo il dolore.

I giorni di Paula.

I giorni dopo Paula.

I giorni della vita.

La somma dei giorni.





Dopo essere stata colpita dall’immane dolore della perdita della figlia Paula, avvenuta nel 1992 a causa di una malattia ereditaria, la porfiria, Isabel Allende cerca, da donna coraggiosa ed appassionata qual è, di stabilire un legame che, travalicando la morte, possa farle sentire Paula ancora accanto, viva e presente. E lo fa scrivendo questo libro che si trova sospeso tra un diario intimo ed una autobiografia in cui racconta cosa è successo alla loro grande famiglia dopo la sua scomparsa.

Sullo sfondo della grande casa californiana in cui tutta la tribù allargata degli Allende vive, Isabel fa le parti di una matriarca intenta, con grande fatica, a riunire e proteggere le varie componenti familiari. La scrittrice si concede ai lettori con grande amore, nulla nascondendo delle sue angosce interiori, delle sue emozioni profonde, dei suoi rimpianti più struggenti, ma nel contempo, vestita di un’autoironia imperdibile, illuminando le pagine di ventate di ottimismo, di creatività e di gradevoli ed autentiche autocritiche, capaci di generare sincere correnti di empatia, tanto forti da dare l’impressione di ascoltare i racconti di una vecchia amica. Con tenacia Isabel è attenta ad ogni dinamica del suo clan: comprende, agisce, invade, si intromette, si preoccupa, gioisce e si addolora e come una grande “castellana” tiene in mano le redini della vita del secondo marito Willie e dei suoi sfortunati figli, del figlio Nico, di nuore, nipotini, fidanzate varie, parenti ed ex parenti, amiche, nonne, zii e persino di Ernest, vedovo di sua figlia Paula. Tutto conosce, tutto contiene, tutto regge, portando sempre dentro di sé il macigno doloroso del suo lutto che non le impedisce però di continuare a vivere una vita piena e ricca di spiritualità, di poesia, di grande coraggio. Dai suoi racconti che attraverso le parole dipingono immagini dense e suggestive arriva vibrante il senso della sua vita e il ritratto di una donna forte e nel contempo fragile, che ha capito che solo attraverso l’affetto e l’amore è possibile ritrovare se stessi nella condivisione della gioia e del dolore. E Paula è davvero, ancora, accanto a lei.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Ha chi ama i libri di Isabel Allende e ha seguito gli avvenimenti della sua vita.
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
La somma dei giorni 2008-05-01 22:24:25 Sissi
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Sissi    02 Mag, 2008

Un libro vivo.

Come ogni suo libro: semplicemente stupendo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
A tutti coloro che, oltre i romanzi di narrativa, amano anche i libri che descrivono la vita, veicende realmente accadute e sulle quali è possibile riflettere...
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
La somma dei giorni 2008-03-29 03:25:05 Moth
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Moth Opinione inserita da Moth    29 Marzo, 2008
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

la somma dei giorni

Un romanzo che definirei soprattutto Vivo. Un racconto di vita composto da vicende spassose, particolari o profondamente toccanti. Scritto con il solito stile impeccabile e giocoso da una delle poche donne abbastanza interessanti da poter scrivere delle memorie che non siano scontate ma, al contrario, costantemente appassionanti.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Paula, gli altri libri della Allende
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
La somma dei giorni 2008-01-12 09:19:16 Paolo Martinelli
Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
2.0
Opinione inserita da Paolo Martinelli    12 Gennaio, 2008

Discreto

Un buon libro ma non certo quello che preferisco tra le opere di Isabel Allende. Troppo autobiografico, non mi ha saputo emozionare se non a tratti. Lo stile è sempre ottimo ma mi sento di consigliarlo solamente agli amanti di questa scrittrice. Per chi volesse scoprirla, suggerirei senza esitazioni di farlo con uno dei suoi precedenti libri.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore