Narrativa straniera Romanzi Le scarpe rosse
 

Le scarpe rosse Le scarpe rosse

Le scarpe rosse

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


Sono passati quattro anni da quando Vianne Rocher e la figlia Anouk hanno lasciato il paese di Lansquenet. Hanno peregrinato di villaggio in villaggio, senza mai trovare stabile dimora: lo scandalo e le chiacchiere le hanno seguite, perseguitate, minacciate pericolosamente, ancora di più da quando Vianne ha dato alla luce la piccola Rosette. Alla fine hanno trovato rifugio e anonimato a Montmartre a Parigi e qui si sono rifatte una vita, assumendo un'altra identità. Ma tutto è diverso da prima. Ma poi nella loro vita compare Zozie de L'Alba, la donna con le scarpe rosse, e tutto cambia.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.4
Stile 
 
4.5  (2)
Contenuto 
 
4.0  (2)
Piacevolezza 
 
4.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Le scarpe rosse 2012-12-06 15:18:20 Sara S.
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Sara S. Opinione inserita da Sara S.    06 Dicembre, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Trilogia "Chocolat" vol. 2

Premetto che dopo avere letto e amato Chocolat ero curiosissima di affrontare Le scarpe rosse (il sequel), ma ero stata un po' scoraggiata da alcuni commenti che non lo ritenevano all'altezza del suo predecessore. Ora che finalmente l'ho letto posso dire che sì, obiettivamente il primo libro di una saga amata resta insuperabile, però non ne sono rimasta assolutamente delusa, anzi, mi è proprio piaciuto!
Se nel primo romanzo l'atmosfera festiva era orientata verso il periodo di carnevale-pasqua, qui l'atmosfera è pre-natalizia (il periodo narrato va dal 31 Ottobre alla vigilia di Natale), quindi adattissimo per essere letto nei mesi di Novembre-Dicembre (come ho fatto io) per gustarselo al meglio! L'autrice è stata bravissima a ricreare alla perfezione l'atmosfera calda e accogliente che aveva reso tanto speciale il romanzo precedente, con la novità che la storia è stata completamente reinventata e quindi non viene riproposta una trama simile, ma diversissima e originale, per certi versi proprio spiazzante! Ritroveremo le nostre due eroine (Vianne e la figlia Anouk) e anche un'altro ritorno apprezzatissimo (non vi dico chi...), ma per il resto i personaggi sono completamente diversi e anche l'ambientazione. Inoltre la narrazione è questa volta arricchita da tre voci in prima persona che si alternano tra i capitoli, donando un'esperienza di lettura dinamica, che non lascia davvero spazio alla noia. Una peculiarità che caratterizza il romanzo è la presenza tangibile della magia, in maniera molto più spiccata rispetto a Chocolat, che da questo punto di vista aveva al suo interno un tipo di magia molto lieve, quasi impercettibile. "Le scarpe rosse" si mantiene quindi una storia ricca di profumi "cioccolatosi" che mettono appetito e al suo interno ospita anche un conflitto molto importante tra bene e male, magia buona e magia cattiva, che saprà mantenere alta la tensione fino all'ultimo e non risparmia colpi di scena. Io lo consiglio infinitamente a coloro che hanno letto e amato Chocolat: la Harris non delude!!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Chocolat!
Se avete letto e apprezzato Chocolat non potete non leggerlo. Questo libro vi permetterà di ritrovare in pieno la sua atmosfera gradevole e magica, con una storia che saprà stupirvi!
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore
Le scarpe rosse 2012-08-03 15:22:22 Francj88
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Francj88 Opinione inserita da Francj88    03 Agosto, 2012
Ultimo aggiornamento: 03 Agosto, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

The Lollipop Shoes

"Ci sono venti buoni e venti cattivi. Devi scegliere solo quello che vuoi."

Sono passati quattro anni dalle vicende di Lansquenet, il piccolo paesino francese in cui Vianne Rocher e la figlia Anouk hanno vissuto parte della loro vita e le cui vicende sono raccontate nel precedente "Chocolat". Vianne sembra aver "appeso al chiodo" i tarocchi e gli incantesimi e chiuso nel ripostiglio il mondo immaginifico in cui lei e la figlia vivevano. Dopo aver a lungo vagato di villaggio in villaggio, decide di stabilirsi nel quartiere di Monmartre.. e dove altrimenti? Qui cerca di condurre un'esistenza quanto più normale possibile, ora che ha un'altra figlia a cui badare, Rosette, a cui cerca di dare stabilità e qualche sicurezza in più. Tuttavia l'arrivo di una misteriosa donna dalle scarpe rosse, Zozie de L’Alba mina la tranquillità appena conquistata. Zozie ricorda a Vianne ciò a cui aveva rinunciato e sembra essere la sua controparte negativa, l'altra faccia della medaglia: affascinante, misteriosa, anticonformista come Vianne, ma dal passato oscuro che minaccia e fa presagire nubi oscure all'orizzonte. Vianne sarà costretta così a ritrovare se stessa e a combattere Zozie con la sua stessa arma, la magia.

Joanne Harris riesce sempre a costruire un mondo incantato, dove i personaggi hanno mille sfumature e il bene e il male si confondono e si influenzano a vicenda. La sua scrittura è evocativa e il suo stile coinvolgente. L'attenzione ai dettagli, le descrizioni minuziose donano colore. La presenza del cibo, come in Chocolat è accattivante e altro elemento in comune, sempre presente è il vento, elemento simbolico che percorre l’intero romanzo, portando con sé gli aromi del passato. Con leggerezza e con un tono fiabesco l’autrice affronta ancora una volta dei temi profondi come l’emarginazione, la diversità e l’importanza di essere sempre fedeli a se stessi.

Insomma se avete amato Chocolat, le Scarpe rosse non vi deluderà.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Chocolat, della stessa autrice.
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Dimenticare
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La testimonianza
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il manifesto del libero lettore
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La neve sotto la neve
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Cacciatori nel buio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'uomo che inseguiva la sua ombra. Millennium 5
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Il maestro
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Store
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La narratrice sconosciuta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Bello, elegante e con la fede al dito
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il sentiero
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ogni nostra caduta
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri