Dettagli Recensione

 
Il marchio del diavolo
 
Il marchio del diavolo 2012-02-19 16:14:25 Sydbar
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
Sydbar Opinione inserita da Sydbar    19 Febbraio, 2012
Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il marchio del diavolo

Eeeh già, proprio vero quel detto: i campioni emergono alla distanza! E questo non è propriamente il lavoro di un campione. Si, è anche vero che non tutte le ciambelle riescono con il buco ma questa prova ci riporta un Cooper davvero sottotono.
Scateniamo l'inferno dunque.
Forse l'autore era davvero a corto di idee se si è dovuto ispirare almeno in parte, a mio avviso, ad Angeli e Demoni di Brown.
Il vero marchio del libro rimane lo stile dell'autore, sempre una scrittura scorrevole ma un po' meno piacevole rispetto alle sue opere precedenti.
L'ennesima congiura contro il Vaticano... i Lemuri figure demoniache ma assolutamente terrene che guidano la rivolta... Marlowe con il suo Faust... e perhè no? Una profezia, quella di Malachia che elenca i papi che si succederanno nei secoli, fino alla fine della cristianità? Staremo a vedere.
Sinceramente questo modo di scrivere una trama su tre fronti storici, antica Roma, XVI° secolo e giorni nostri è un po' troppo "solita" e forse Cooper potrebbe anche valutare, per le prossime opere, di adottare una temporalità un po' più lineare.
Il finale, e questo non è uno spoiler, è un po' troppo arrampicato sugli specchi e sinceramente appare un po' "arrangiato", dando l'impressione che ci sia stato un black-out nell'emisfero creativo dell'autore.
Il mio consiglio: "provaci ancora Glenn, le capacità non mancano e la fantasia anche".
Buona lettura a tutti.
Syd

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Consigliato a chi ha letto...
Cooper e Dan Brown
Trovi utile questa opinione? 
210
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

4 risultati - visualizzati 1 - 4
Ordina 

19 Febbraio, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Mmh, dunque un po' Brown. Vorrei leggere, invece, il suo libro d'esordio ;-)
In risposta ad un precedente commento
Sydbar
20 Febbraio, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Tutta un'altra cosa.
In risposta ad un precedente commento
mt
20 Febbraio, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Sono d'accordo con te...io li ho letti tutti..e Il marchio del diavolo mi ha proprio deluso!!!!:-)
Pensa che a me è piaciuta soprattutto la narrazione non lineare dal punto di vista temporale! Concordo, il primo merita senza dubbio. Il secondo è da non comprare!
4 risultati - visualizzati 1 - 4

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Dimenticare
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La testimonianza
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il manifesto del libero lettore
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La neve sotto la neve
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Cacciatori nel buio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'uomo che inseguiva la sua ombra. Millennium 5
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Il maestro
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
The Store
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La narratrice sconosciuta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Bello, elegante e con la fede al dito
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il sentiero
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ogni nostra caduta
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri