Dettagli Recensione

 
Ricordi dal sottosuolo
 
Ricordi dal sottosuolo 2011-12-05 09:58:33 Hypo
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Hypo Opinione inserita da Hypo    05 Dicembre, 2011
Ultimo aggiornamento: 05 Dicembre, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Le memorie...

Che esperienza unica e particolare ho vissuto leggendo "Memorie Del Sottosuolo", quanta classe, quante verità escono dalla penna di Dostoevskij.
Due racconti brevi, uniti saldamente da una riflessione profonda, una riflessione che porta il protagonista a compiere azioni "di continua derisione" per la propria persona, a dire e fare tutto e il contrario di tutto, avvolto da un costante, strano e autentico velo di pentimento interiore.

Si legge "Memorie Del Sottosuolo" in pochissimo tempo, nonostante la scrittura non sia per niente semplice da districare, si finisce ben presto preda degli incubi interiori che il nostro svela con audacia, ironia e schiettezza.
Non c'è una sola riga che produca banalità, non c'è un solo passaggio "frivolo", a stupire è l'intensità di due brevi racconti che si "ricaricano" a rotazione uno sull'altro, in maniera speciale e personale. Il sapore che si trasportano dietro è strano e sicuramente unico, un esperienza che non può portare che alla continua riflessione perchè i deliri di Dostoevskij sono veri e fanno male.

Fa male lasciarsi trasportare sopra una prima parte completamente "ubriaca", un monologo astratto e marcio, una continua spirale avvolgente che deve avere su di se la massima attenzione per essere compresa a dovere in ogni suo piccolo meccanismo. Più semplice invece il lato " A Proposito Della Neve Bagnata" dove il protagonista narra le proprie bassezze, e noi, trasportati da una abilità narrativa innata ci sentiremo un pò complici di queste vergognose ma "vive" azioni.

Ci sono libri che si leggono, che piacciono, ma tuttavia non saranno più ripresi in futuro. Credo che "Memorie Del Sottosuolo" invece rappresenti la fazione opposta, quella sui quali si ritorna ancora e ancora, vuoi grazie alla sua brevità, vuoi grazie all'abbondante insanità che riesce a somministrare all'ignaro lettore di turno.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
160
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

3 risultati - visualizzati 1 - 3
Ordina 
gio gio 2
05 Dicembre, 2011
Ultimo aggiornamento:
05 Dicembre, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Complimenti!!! Che Signora Recensione!!!

metto subito in wl!;)
E' vero, i deliri di Dostoevskij trasmettono quasi un malessere fisico.
Bella recensione!
Mi manca, lo leggerò.
3 risultati - visualizzati 1 - 3

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La ragazza sbagliata
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La pioggia deve cadere
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il bambino
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Esti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Intima apparenza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vendetta del deserto
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in due
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dio non abita all'Avana
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dall'ombra
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Corruzione
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri