La ragazza drago La ragazza drago

La ragazza drago

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


Sofia sa che a tredici anni non ti adotta più nessuno. La vita all'orfanotrofio le sembra un libro in cui la stessa pagina si ripete all'infinito, fino a quando un giorno un professore di antropologia non la prende con sé. Sarà lui a rivelarle che il neo sulla sua fronte è il segno che in lei dimora lo spirito del drago Thuban. Tremila anni fa questa potentissima creatura sconfisse Nidhoggr, la perfida viverna che voleva distruggere l'Albero del Mondo e alterare per sempre l'equilibrio della Natura. Thuban lo imprigionò nelle viscere della Terra, ma il sigillo è sempre più debole: nutrendosi della rabbia e della stupidità degli uomini, e servendosi di feroci emissari, Nidhoggr sta per tornare.

Recensione Utenti

Guarda tutte le opinioni degli utenti

Opinioni inserite: 22

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
2.8  (22)
Contenuto 
 
2.9  (22)
Piacevolezza 
 
3.1  (22)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La ragazza drago 2016-10-24 06:29:44 Hertzrozen
Voto medio 
 
1.3
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
1.0
Hertzrozen Opinione inserita da Hertzrozen    24 Ottobre, 2016
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Stereotipi, cliché e deus ex machina

Premetto che non ho mai amato lo stile della Troisi. C’è stato un periodo in cui letteralmente qualsiasi cosa che contenesse il vago accenno di magia per me meritava di essere letto a prescindere, ma non penso a 13 anni si abbia una grande competenza per poter scrivere una recensione degna di questo nome.
Dieci anni più tardi, dopo aver provato a stare anche dall’altra parte, ho provato a riprendere in mano questa autrice, giusto per vedere se tutte le recensioni negative lette fossero davvero fondate o se il mio infantile e iniziale giudizio fosse da tenere in considerazione.

Oh me del passato, come ha fatto a piacerti un simile scritto che ora faccio anche fatica a definire romanzo?
Partiamo dallo stile, che è la parte facile.
Lo stile della Troisi è brutto.
Nemmeno da definire “semplice e scorrevole” o “amatoriale” è proprio brutto. Si fa fatica a leggere o almeno io faccio fatica a leggerlo perché mi trovo di fronte a delle frasi che mi fanno rabbrividire, scuotere la testa e costringono a fermare la lettura. Un esempio lo abbiamo subito all’inizio del libro, poco dopo un prologo che descrive il mondo fantasy più generico del mondo
“ Scelse uno dei lavandini e iniziò a lavarsi la faccia. Si contemplò allo specchio e, com'era prevedibile, i suoi capelli rossi e ricci erano un unico cespuglio aggrovigliato. Ecco perché tutti lì dentro la chiamavano Zucca “

Il cliché dello specchio per descrivere un personaggio è uno dei più banali che si possono trovare in letteratura, ed ormai lo associo ad uno scrittore che non sa come scrivere. Una descrizione statica è ugualmente noiosa da leggere e sembra… forzata, semplicemente forzata. Provate voi a mettervi la mattina di fronte allo specchio appena svegliati mentre vi lavate la faccia. Alzando lo sguardo cominciate a soffermarvi su tutti i particolari del vostro viso? Su come i vostri capelli vi abbiano dato un soprannome che odiate? La risposta è no.
Non migliora lo stile nei dialoghi, particolarmente piatti e privi di caratterizzazione.
Stesso problema che si trova nei personaggi. Tutti stereotipati, chiusi in un cliché che non evolve e che lo rende esasperanti. Sofia è sempre impacciata, sempre paurosa ed è descritta in modo che susciti empatia ma riesce solo a scatenare un minimo di pena e tanta irritazione per la sua totale incapacità di reagire agli eventi. Non c’è nulla di male ad avere personaggi più remissivi, ma avere dei piagnoni inutili è… noioso.
Lydia è sempre perfetta, al limite del Mary Sue (anzi sono sicuro che se compilassi il test verrebbe sicuramente Mary Sue), fascinosa, coraggiosa, potente.
Il professore è… vuoto. Il suo ruolo di custode a malapena spiegatp. Sembra essere messo lì giusto per mandare avanti la trama.
E i nemici non migliorano, così come sono banali gli espedienti di trama. Ogni volta che qualcosa va male, puf, cilindro metaforico del professore salterà fuori un artefatto pronto a risolvere la situazione.

Potrei dire che è quasi un peccato che un’idea quantomeno “interessante” quella di creare un fantasy nell’Italia moderna sia stata così sprecata ma a pensarci bene, dopo aver riflettuto sulle altre opere dell’autrice, non mi aspettavo molto altro.

Per concludere il primo libro della saga ha tutti i difetti di una moderna YA novel: personaggi stereotipati in un mondo inverosimile dove cliché e deus ex machina portano avanti una trama che fa evolvere a malapena i personaggi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Consigliato a chi ha letto...
Personalmente non consiglio a nessuno questo libro. A meno che non vogliate spegnere il cervello e ignorare i problemi al suo interno. Cosa che secondo me la lettura non dovrebbe fare
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore

La ragazza drago 2013-03-29 12:00:47 fbiitaly2013.@gmail.com
Voto medio 
 
1.3
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
1.0
fbiitaly2013.@gmail.com Opinione inserita da fbiitaly2013.@gmail.com    29 Marzo, 2013
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

ma Licia.... perché?

attenzione, contiene spoiler.

la cosa che ti lascia di più l'amaro in bocca è l'idea.
è balla, cavolo, originale.
quando lo vidi in libreria tirai un sospiro, forse la Troisi poteva davvero inaugurare una nuova vita per il fantasy italiano e rimetterlo in carreggiata.
forse ce la potevamo fare.
D'accordo, le mie aspettative erano un po' troppo pretenziose, ma questo?
lo stile è fastidioso, bambinesco e del tutto inadatto, la trama, scialba e banale, si trascina verso la fine con colpi di scena da manuale e inutili discorsi sull'autostima.
i personaggi sono orribili. stereotipe macchiette insulse con una protagonista che ti fa tifare per il cattivo in meno di due pagine.
mamma mia i poteri, cosa non sono.
ma mettergli del semplice fuoco e basta no?
doveva ridicolizzare proprio delle creature così magnifiche come i draghi?
far crescere l'erba è da Naidi o roba simile.
la love story, per fortuna, non c'è in questo volume, ma state tranquilli, il secondo è ricco di questo tipo focosi avvenimenti.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Consigliato a chi ha letto...
fantasy veramente(ma veramente) leggeri.
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
La ragazza drago 2012-11-29 17:08:49 ginny
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da ginny    29 Novembre, 2012

Consigliato

Ho letto il libro quest'estate, dopo gli esami di terza media, e in due mesi ho fatto fuori l'intera saga... A mio parere è molto carina, scorrevole e veloce da leggere. A differenza degli altri libri della Troisi è ambientato nel nostro mondo e nel nostro tempo e i protagonisti sono ragazzi apparentemente normali, che provano le nostre stesse emozioni ed hanno le nostre stesse paure e all'inizio non sanno di essere speciali, di custodire in loro gli spiriti dei draghi e i loro poteri. Queste caratteristiche a mio parere fanno immedesimare subito il lettore in uno dei ragazzi e lo fanno quindi "entrare" nella storia... Sono ragazzi come noi, ma nello stesso tempo sono diversi... La differenza sta nel neo che hanno sulla fronte, un neo colorato che racchiude lo spirito di un drago, un neo che rappresenta il loro destino... Ragazzi diversi, provenienti da varie parti del mondo, accomunati dal fatto di essere Draconiani e di avere una missione: ritrovare i frutti dell'albero del mondo e farlo ritornare sulla terra, salvando così il mondo dal dominio delle malvagie viverne...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
gli altri libri della Troisi, la saga di Eragon,...
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
La ragazza drago 2012-10-13 12:22:10 Axel Foley
Voto medio 
 
1.0
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
Opinione inserita da Axel Foley    13 Ottobre, 2012

Troisi, cambia mestiere!

Un pattume difficile da descrivere per quanto è brutto. Trama poco originale che si deduce tutta dal prologo, personaggi uno più antipatico e stereotipato dell'altro, situazioni di un'imbarazzante prevedibilità, stile frettoloso e bambinesco (dalle Cronache non è cambiata molto, e ormai penso che non cambierà mai). Non leggetelo, è uno spreco di denaro incredibile. E dire che, in confronto alle Cronache, mi sembrava quasi bello... Ma chi me l'ha fatto fare di prendere i primi tre libri in una volta (a proposito, questo voto vale anche per gli altri due seguiti, che mi sono bastati)?

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
La ragazza drago 2012-07-22 17:55:22 Minuscola
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Minuscola Opinione inserita da Minuscola    22 Luglio, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Piacevole

Forse non è uno dei più bei libri dell'autrice, ma è piaciuto motlo.
Per chi ama i fantasy come me, si trova catapultato in un bel mondo. Fantastico nel modo giusto ed inoltre ben scritto.
La storia a tratti è veloce, a tratti no, ma è sempre avvincente e la fine (non fine) mi è piaciuta molto.
Il secondo è già nella mia wish list.
Buona lettura!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Le cronache del Mondo Emerso
Trovi utile questa opinione? 
01
Segnala questa recensione ad un moderatore
La ragazza drago 2012-07-22 12:22:45 Stefania
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da Stefania    22 Luglio, 2012

Non eccellente

Il libro è piacevole, scorre velocemente senza intoppi.
La storia è abbastanza interessante ed è bello vedere un fantasy ambientato in Italia.
Le note negative riguardano i personaggi, in particolare Sofia che soffre la fissazione della Troisi di creare personaggi femminili sempre alle prese con paranoie e comportamenti ripetitivi ed esagerati, tralasciando le paure per ogni cosa, la cosa più fastidiosa è la continua tendenza di Sofia a vittimizzarsi e di svilirsi che risulta veramente seccante.
Ho finito anche il secondo libro e qui si iniziano a intravedere i primi segni di una storia d'amore, fin qui però mi sembra poco credibile, il tipico colpo di fulmine per il ragazzo ombroso e tormentato. Insomma leggibile per passare il tempo e per chi non ha grandi pretese.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Libri fantasy per ragazze
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
La ragazza drago 2012-05-14 14:57:24 Yoshi
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Yoshi Opinione inserita da Yoshi    14 Mag, 2012
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una bella avventura

Non ho mai preso in mano nulla della Troisi e nonostante ne avessi sentito parlare male ho deciso di cominciare con la saga della "Ragazza Drago".
E' una storia molto veloce e scorrevole data dalla semplicità della scrittrice a descrivere le scene e le ambientazioni.
La storia non l'ho trovata per niente banale, anche se parliamo sempre della solita lotta tra il bene e il male e credo sia anche abbastanza scontato il finale visto il target di età per cui è stato scritto.
Devo dare atto, come precedentemente detto da recensioni qui sotto, che i personaggi sono un po scarni di descrizione e di profondità a parte una caratteristica generale che li distingue uno dagli altri.
L'ho trovato scorrevole e facile da leggere, per carità non è paragolabile ad un "Signore degli anelli" ma l'ho trovato sicuramente più bello di Eragon.
Ho già cominciato il secondo perchè sono curiosa di vedere come continuerà la storia.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
La ragazza drago 2012-02-18 20:39:40 Alex
Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
Opinione inserita da Alex    18 Febbraio, 2012

Come infangare il nome della Troisi

Ho ammirato un sacco i precedenti libri della troisi (Mondo Emerso) così ho voluto provare pure questo. FIn dai primi capitoli ho capito che solo i personaggi non avevano una personalità e mi aspettava una lettura forzata. La storia è banalissima, non per bambini, ma banale. Ogni dialogo è prevedibile e la trama è scontata veramente. Delusione, da Licia Troisi mi aspettavo di più.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
02
Segnala questa recensione ad un moderatore
La ragazza drago 2011-09-02 06:00:46 piero70
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
piero70 Opinione inserita da piero70    02 Settembre, 2011
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Forse forse...

Dopo aver cestinato Cronache, Leggende e Guerre del Mondo Emerso (una terribile scopiazzatura da Tolkien e simili), ho deciso di dare un'altra possibilità alla "regina del fantasy italiano" Licia Troisi (sì...definizione un po' frettolosa in effetti... A meno che non si ragioni in termini di copie vendute... Se lei è la "regina", Cisi e Del Ponte cosa sono gli Dei del fantasy? Beh... in effetti il paragone ci sta in questo caso!), e mi sono messo a leggere la saga della Ragazza Drago, spinto sia da alcune recensioni qui sopra, sia dalle indicazioni di alcuni miei amici che me la descrivevano come una saga per un target più maturo di lettori e un po' più originale.
In effetti qualcosa di meglio si è letto. Oddio... L'orfana (forse) all'oscuro dei suoi poteri ha un che di già letto, ma come si sviluppa poi la storia è in effetti abbastanza originale.
Avrei qualcosa da ridire sul fatto che sia per un target più maturo di lettori rispetto alle saghe del Mondo Emerso, ma insomma, sicuramente siamo di fronte a qualcosa di meglio.
I caratteri dei personaggi, per adesso, primo libro di quattro, sono tagliati con l'accetta. Assoluti. Privi di sfaccettature. Come diceva la recensione che mi ha preceduto, Sofia è davvero troppo troppo imbranata e paurosa, soprattutto se confrontata con il suo alter ego Lidja. E il professore/tutore per adesso ha un non so che che non mi convince.
Vedremo. Per ora la Troisi si è guadagnata l'acquisto del secondo volume della saga. Vi saprò dire.
Per ora consigliato!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
141
Segnala questa recensione ad un moderatore
La ragazza drago 2011-08-25 17:47:30 Rowan
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
Rowan Opinione inserita da Rowan    25 Agosto, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sofia, SVEGLIAAA!

Pietoso. Non metto volentieri comenti del genere,ma proprio non posso dargli di più.. spero che siano meglio di questo libro.. non sono riuscita ad affezionarmi a nessuno dei personaggi.. Sofia è una depressa. Lidja è smorfiosa,il professore è odioso.. ok Ok,meglio finirla qui. Spero che con il secondo possa migliorare.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
14
Segnala questa recensione ad un moderatore
 
Guarda tutte le opinioni degli utenti
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale della terra
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri