Narrativa italiana Racconti I rinnegati. Il Giappone come non l'avete mai letto
 

I rinnegati. Il Giappone come non l'avete mai letto I rinnegati. Il Giappone come non l'avete mai letto

I rinnegati. Il Giappone come non l'avete mai letto

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Tre storie diverse per contenuti ed epoche storiche ma tutte ambientate in Giappone. Tre storie di grande impatto, caratterizzate da situazioni al limite della forza fisica e psicologica, che mettono a dura prova i protagonisti di queste vicende, personaggi dal forte carisma e dalla personalità decisa. Non sempre “essere rinnegati” rappresenta un male: insegnamenti di vita, che non hanno epoca né scadenze, e ritmo narrativo, in un libro per tutti.



Recensione della Redazione QLibri

 
I rinnegati. Il Giappone come non l'avete mai letto 2013-05-12 15:24:26 Sharma
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Sharma Opinione inserita da Sharma    12 Mag, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Storie giapponesi

Singolare libro e singolare è stata la mia scelta nell’aver voluto leggere e recensire un romanzo che decisamente non si allineava con i miei gusti. Ma l’ho fatto con cognizione di causa, si deve alcune volte uscire dai propri canoni e dai propri schematismi. Il risultato finale della mia lettura è stato che mi sono divertita molto, ho avuto fortuna. L’autore è Marco Paracchini, uomo poliedrico, ma prevalentemente regista e docente accademico.
1°Racconto: In questo racconto ho intravisto molte similitudini con le storie raccontate da Takeshi Kitano, insomma sangue, sparatorie e morte. Il protagonista si chiama proprio Takeshi ed è un ronin (guerriero mercenario), che viene ingaggiato insieme ad altri quattro mercenari e per loro caratteristiche intrinseche sono diversi l’uno dall’altro (ricorda tanto il film, di qualche anno fa, “Ronin” diretto da John Frankenheimer,) per compiere un furto a discapito della Yakuza ( mafia giapponese) e nello specifico di una famiglia molto facoltosa che collabora con l’organizzazione della Yakuza. Takeshi non è il capo ma la mente organizzativa, si devono rubare tanti soldi in valute diverse che vengono trasportati in alcuni Tir. Il colpo sarà un successo, anche se non proprio secondo i piani. Dopo due anni le vicende dei cinque indissolubilmente si annodano nuovamente. Il risvolto della vicenda sarà sorprendente ma intuitivo, un assassino è sulle loro tracce. Ma non avevo previsto il vero ruolo del protagonista.
2°Racconto: I protagonisti qui sono i ninja e i samurai. Nove samurai seminano razzie e morte in molti villaggi del Giappone. Un ragazzo riesce a sopravvivere e chiede ad un famoso ninja di iniziarlo alle oscure e magiche tecniche dei Shinobi (altro nome dei ninja) così può vendicare la sua famiglia. Il vecchio Hattori (come il forgiatore di spade di Kill Bill o come un famoso samurai) accetterà, l’iniziazione sarà lunga e dolorosa e durerà quattro anni. Il vecchio considera, per gli anni trascorsi, il ragazzo come suo figlio, ma gli altri clan della famiglia non hanno mai visto di buon occhio che lui abbia volontariamente impartito tutto il sapere dei ninja ad uno sconosciuto che non faceva parte della famiglia. Hattori resterà vittima di un agguato commissionato dalle famiglie dissidenti. La figlia che viveva con lui (raffinatissima e abilissima kunoichi) insieme al ragazzo (ormai fatto uomo) si incammineranno per prendere differenti strade, fatte di vendetta, in compagnia delle loro fedelissime katane (spade giapponesi). I due giovani, in cuor loro, sanno che quasi certamente, non torneranno vivi. Il finale ci lascia divagare in fantasia.
3°Racconto: Quest’ultimo episodio riprende quasi fedelmente i cartoni animati di Mazinga andati in onda in Italia negli anni ottanta. Il protagonista Tetsuya pilota di robot deve combattere contro le invasioni aliene per difendere la terra. Ci troviamo in un futuro lontano, il nostro pianeta prima devastato da guerre tra nazioni e poi, dopo un periodo di pace e serenità la vede invasa da presenze aliene. Naturalmente il nostro eroe dona tutta la sua vita per l’onore e la patria, poi per motivi oscuri viene messo in esilio e in prepensionamento. Cosa si cela dietro le scelte degli stati e gli interessi globali delle lobby? Testuya da prima grande eroe, poi reietto della società e della sua famiglia, riuscirà a riabilitarsi e a scoprire la verità, scomoda per alcuni, ma liberatoria per tutti i popoli del mondo.

Racconti che si snodano in tre epoche differenti ma che hanno lo scopo di presentarci l’uomo con le sue forze ma anche con le sue debolezze, dove essere dei rinnegati o reietti della società talvolta non è un male ma un modo per riscattarsi da essa. Trovare la forza per affrontare le difficoltà risiede in noi stessi e nel lato oscuro che alberga in ognuno di noi; sta proprio a noi riconoscerla, domarla e gestirla.
Episodi decisamente ben articolati fra di loro per le argomentazioni che trattano, narrazione fluida, semplice che arrivano nell’immediato.
Per chi ama cimentarsi in letture un po’ insolite.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
190
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Le ossa parlano
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
Annientare
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Léon
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri