L'acquario L'acquario

L'acquario

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Scritto come una sceneggiatura, L'Acquario è la storia di una troupe cinematografica vista attraverso le riprese del film. Una sfida al lettore, calato nella vita del protagonista tramite l'uso della "seconda persona". I personaggi sono le loro decisioni, le loro pulsioni, le loro azioni vissute su un set di serie B, illusorio e cinico come spesso è la vita.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'acquario 2008-06-19 06:06:15 tulivit
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
tulivit Opinione inserita da tulivit    19 Giugno, 2008
  -   Guarda tutte le mie opinioni

La verità è che la verità cambia.

Scongiurare l’imprevisto, proteggersi la salute, il portafogli e il cuore e costruire graziosamente la propria vita entro illusorie e riparate nicchie, ebbene, è un’idiozia etica. Come il buon vecchio Simenon insegna, l’irreparabile irrompe senza preavviso, dal sotterraneo che è in ognuno di noi e nella natura stessa dell’esistenza: trasformazione.

Questo è l’ingresso, il senso letterario che meglio si cuce addosso a questo romanzo (definirlo? giallo? noir?..), ambientato in quel che resta della Milano da bere di craxiana memoria, animato da persone – non personaggi – le cui vite potrebbero, ad un primo sguardo, essere proprio le nostre.

E persone “normali” sono i protagonisti: Marco, promotore finanziario in ascesa, si innamora lentamente di Rossana, studentessa universitaria, in un lieve e giocoso – quasi grossolano – crescere di una relazione che li conduce via via alla decisione di sposarsi.

Alla vigilia del matrimonio, Rossana muore assassinata.

Il dolore e le oscurità che ribollono in un uomo strappato ai suoi sogni trasformano la trama in un impercettibile, ben curato crescendo: Marco brancola nel tentativo di indagare, capire, trasgredire quel segreto che gli ha portato via la sua Rossana, mentre accade quel che deve accadere…. la Polizia non indaga, non soddisfa….gli amici ascoltano, ma non consolano… Milano e gli implacabili mercati finanziari incombono quasi a dirgli “non è successo nulla, su, ripigliati…”.

Marco invece è in lenta, inesorabile, sacrosanta trasformazione. Non sarà più lo stesso. Non si accontenta, non si protegge,non si rifugia, vuole capire; rifiuta il sedativo imperante del “don’t worry – be happy” (la vera droga occidentale), finchè il segreto esplode, una coltellata di verità descritta con pochissimi, scarni passaggi narrativi, tanto più efficaci in quanto prosa nuda e tagliente, in un cupo rumore , sotto, che aumenta.

In questo viaggio verso la verità e la giustizia - che forse a nessuno dovrebbe essere risparmiato - ci sarà dubbio, sangue, lotta , sesso, paura, verso un epilogo sorprendente.

Forse è solo tutto un film.

“Tutto ciò che è profondo ama la maschera”(F.W. Nietzsche)

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Le ossa parlano
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
Annientare
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Léon
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri