Narrativa straniera Letteratura rosa E se fosse lui quello giusto?
 

E se fosse lui quello giusto? E se fosse lui quello giusto?

E se fosse lui quello giusto?

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

La trama e le recensioni di E se fosse lui quello giusto?, romanzo di Susan Elizabeth Phillips pubblicato da Leggereditore. La geniale professoressa di Fisica Jane Darlington passa il suo trentaquattresimo compleanno in lacrime. Vorrebbe un figlio, ma non un marito; da sempre infatti la sua grande intelligenza spaventa gli uomini e trovare un candidato adatto al compito non è semplice. Cal Bonner, leggendario seduttore e giocatore di football dei Chicago Stars, non particolarmente acuto, le sembra la scelta perfetta. Jane allora entra in azione, ma rimarrà molto sorpresa: il generoso Cal non assomiglia per nulla all’individuo superficiale che si aspettava, e soprattutto non è affatto disposto a farsi usare e poi scaricare. Come potrà un determinato campione di football interferire nella vita e nei piani di una professoressa un po’ speciale che non si è mai, ma proprio mai, innamorata? Con un sacco di onestà, comprensione e molto, molto umorismo... Divertente, delicato e al tempo stesso toccante, questo romance sorprende per i suoi personaggi, stravaganti e imprevedibili, e per una storia che rimarrà a lungo nei vostri cuori.

Susan Elizabeth Phillips è una delle maestre della narrativa femminile internazionale. I suoi venti romanzi si sono posizionati ai vertici delle classifiche Usa, e hanno raggiunto i primi posti anche in Germania e Regno Unito. Il suo successo è legato alla capacità di cogliere con estrema delicatezza e con un tocco di ironia le sfumature dell'animo femminile, dando vita a scene di grande sensualità e intensità. Leggereditore ha già pubblicato Il gioco della seduzione, conquistando critica e pubblico.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 5

Voto medio 
 
4.1
Stile 
 
3.4  (5)
Contenuto 
 
3.8  (5)
Piacevolezza 
 
4.6  (5)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
E se fosse lui quello giusto? 2013-10-23 22:38:48 Sophie
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Sophie Opinione inserita da Sophie    24 Ottobre, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Bello....(ma)

Allora, non so esattamente da dove iniziare...
Facciamo con le critiche:
Questo e' terzo romanzo della serie degli Stars che ho letto tutti di seguito.non fatelo. Al terzo invece di gustare il libro sono diventata un critico. Va bene leggerli di fila se è una trilogia, ma in questo caso, dove si possono leggere anche singolarmente, meglio distanziare altrimenti si fanno troppi paragoni.
Infatti Jane e' un po' la nuova Grace, queste ragazze descritte come bruttine, con il sedere un po' grosso, senza seno, che però da nude fanno impazzire gli uomini, e di carattere potrebbero domare e farsi rispettare un intero esercito!
Poi ho trovato che gli eventi fossero spesso al limite del possibile. Jane e' incinta e non ha una nausea? Nessunissimo fastidio?molla tutto e segue questo uomo che la disprezza come se nulla fosse? Per non parlare del parto in casa organizzato in un minuto, e pure PODALICO?? Vabbe'...
Detto ciò passiamo ai pregi:
Questo a differenza degli altri due, ti fa entrare ed appassionare alla storia da subito.
E' un romanzo scorrevole e piacevole, un po' surreale, ma infondo, appunto e' un romanzo.
Non aspettatevi un erotico, a differenza del primo (Il gioco della Seduzione) che era nella categoria erotici, anche se non era propriamente tale, questo e' più romantico e passionale.
Comunque sicuramente un buon romanzo da leggere...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore
E se fosse lui quello giusto? 2013-07-10 12:52:41 Amarilli73
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Amarilli73 Opinione inserita da Amarilli73    10 Luglio, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Cercasi disperatamente Maschio da riproduzione

Se foste una 34enne con una sola esperienza sessuale all’attivo (e per di più con un tizio che a letto si teneva i calzini… orrore degli orrori), disperatamente secchiona tutta la vita, single ma con l’orologio biologico che all’improvviso si è messo a ticchettare impazzito, cosa fareste?

La Dott.ssa Darlington lo sa bene.
Tralasciando banche del seme e agguati a maschi inermi lungo la strada, resta solo una possibilità: sedurre lui, il Maschio per eccellenza, l’esemplare solo carne, potenza e niente cervello. Un distributore ambulante di allegri girini in perfetta salute che aspettano solo di essere indirizzati alla meta.
Peccato che il Maschio prescelto non sia molto propenso alla riproduzione, e sia fissato con certi orpelli da secolo scorso, tipo matrimonio, famiglia, ecc.

Anche il terzo episodio dei Chicago Stars non ha deluso le mie aspettative.
Ironico, romantico e dolce all’occorrenza, ma pure cattivo quando serve. La scena del tentativo di seduzione messo in atto dalla sprovveduta scienziata, tutta intenta a spacciarsi per una escort iscritta al sindacato, è da lacrime agli occhi per quanto è divertente. Anche solo quelle pagine rendono obbligatoria la lettura di questa deliziosa storia d’amore tra due anime strambe, e forse semplicemente sole, attorniate comunque dall’ancor più stramba famiglia Bonner, a cominciare da nonna Annie.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Chicago Stars
Trovi utile questa opinione? 
160
Segnala questa recensione ad un moderatore
E se fosse lui quello giusto? 2013-06-27 06:02:27 piccicuia
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
piccicuia Opinione inserita da piccicuia    27 Giugno, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

ASSASSINA DI MARSHMALLOW

Susan Elizabeth Phillips sa davvero il fatto suo in merito alle storie che racconta!
Il gioco della Seduzione è stato SPETTACOLARE.
Heaven Texas? Divertente e molto dolce. Anche se B. T, a volte, lo volevo sul mio piatto. Arrostito per benino!!
E se fosse lui quello giusto? FUORI DALLA NORMA!

C'è il nostro dottore (alias dottoressa -------> si vede che negli USA ancora oggi non vi sono pari diritti tra uomini e donne, come invece credevo) Jane, con il suo bel caratterino.
E' una donna con il QI molto alto per i suoi gusti e per quello dei suoi coetanei. Almeno quando era piccola! Perchè già a 15 anni, aveva lasciato le scuole per passare direttamente al college. Aveva lasciato i giochi per mettersi quegli occhiali bifocali e indagare sulla legge del tutto!
E gli altri ragazzi, direte voi? Beh gli altri ragazzi erano quelli che la vedevano troppo stramba per giocare con loro... Insomma il dr Jane Darlington è una NERD al cubo!
E come rimediare ora che ha compiuto 34 anni?
Sola e triste, desidera un figlio e cerca di ottenerlo seducendo il nostro caro giocatore di football Cal Bonner!
Dal fisico imponente, faccino serio e imperscrutabile, braccia possenti e occhi che ti passano da parte a parte. Calvin sembrerebbe il tipico calciatore tutto muscoli e senza cervello.
Ed è qui che il QI della nostra dottoressa va fuori uso, perchè Cal SEMBREREBBE appunto, ma non lo è!
E Jane lo scoprirà solo in seguito, quando ormai il sasso è stato lanciato e non ha nascosto prontamente la mano....

La convivenza tra i due è a dir poco turbolenta. Saranno molte le loro schermaglie (tutte divertenti) e altrettante saranno le vendette. Devo dire che questa Jane mi è proprio piaciuta!!
Insomma, da una con il QI di 180 ci si aspetterebbe calma, razionalità e sangue freddo.. Diciamo che lei di freddo ha solo il piatto sul quale va servito la vendetta!
Da attrice provetta si trasformerà in una mogliettina tutto pepe, da assassina di marshmallow a contadina, e via dicendo...
Io ve lo consiglio caldamente per farvi qualche risata e per conoscere i personaggi della Phillips perchè ne vale sempre la pena.
Mi sono innamorata, inoltre, della storia d'amore in secondo piano: quella di Amber Lynn e Jim Bonner, rispettivamente padre e madre di Calvin Bonner. Ma questa, dovrete scoprirla da voi!!

Ora arriviamo alle critiche:
- Non capisco perchè la Phillips porta sempre avanti questo mito del denaro. Certo, il denaro è importante per avere una vita soddisfacente e il fatto che il protagonista sia un famoso giocatore di football è collegato, ma perchè continuare a portare avanti la politica del "il denaro può comprare tutto"? E poi non viene nemmeno smentita??
Cattivo esempio, Phillips!
- Il dottor, il fisico... per riferirsi a una donna???? Ancora oggi??
- Cal ha una famiglia segnata dal dolore della perdita della sua cognata e suo nipote, ma perchè non farci conoscere la persona che soffre di più? Nonchè il fratello di Cal? Se se ne parla, non si dovrebbe far vedere? O almeno sentire?
Niente! Nè una telefonata, nè una visita...
-E poi lasciamo pure che quella serpe di Jodie se ne va in giro spensierata e senza colpe??
Bah!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore
E se fosse lui quello giusto? 2013-04-03 08:08:05 Speachless
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Speachless Opinione inserita da Speachless    03 Aprile, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Si/no. non lo so!!!

"AAAAAAAAAA." questo è stato quello che ho pensato quando ho iniziato a leggere questo libro. e non è un "AAAAAAAAA" di approvazione,quanto più il contrario. (perdonate lo sfogo).

leggere questo libro è stato FRUSTRANTE,non per la storia, ma per lo stile e la TRADUZIONE.

avevo letto il libro in lingua originale prestatomi da un'amica un po di anni fa, poi mi sono convinta a comprarlo anche in italiano.ERRORE.

per quanto mi riguarda la storia scritta così non rende nemmeno la metà di come renderebbe in lingua originale, ma a parte questo non mi puoi tradurre per 10 volte consecutive "il Dr Jane" e poi completare la frase al femminile. NO TI PREGO, LA MIA MAESTRA DELLE ELEMENTARI AVRÀ LE ORECCHIE CHE LE FISCHIANO.
Non lo sa il traduttore/traduttrce che in Italia usiamo anche il termine "Dr.ssa"? o almeno usami il maschile e matienilo per tutta la frase santo cielo.

ecco, sfogo fatto,passiamo alla storia.

Putroppo come spesso capita, questa storia non è nemmeno minimamente all'altezza della prima "il gioco della seduzione". Sì simpatica e divertente, ma è come bere una cioccolata calda senza la panna, o il thè senza zucchero. manca quel qualcosa che la rende speciale, come la prima appunto.

la "Dr.ssa" Jane è una 30enne con un Q.I molto alto, che ha completato gli studi nella metà del tempo che un normale studente impiega. è un fisico, ha una carriera soddisfacente ma nella sua vita manca tutto quello che la carriera non può darle: una famiglia e un bambino.

questo desidero di maternità la spinge a situazioni al limite, che sono davvero davvero divertenti.

Così incontra il bello-attenta-non-avvicinarti-troppo-che-mordo Calvin Bonner. Giocatore di football giunto al termine della propria carriera, aggressivo nella vita come nel suo lavoro, Cal è tutto ciò che Jane si aspetta in un uomo: bello e prestante,atletico e con un Q.I che probabilmente fa concorrenza a quello di una gallina. un donatore perfetto,insomma.

il problema è che non è oro tutto ciò che luccica e di conseguenza anche il contrario... e Jane lo scoprirà a sue spese.

i protagonisti non sono male, forse per i miei gusti Cal è un pelino troppo aggressivo,(anche se sotto sotto sotto è un tenerone), ma Jane è adorabile. Bellezza naturale,sveglia,intelligente,dolce, non si fa mettere i piedi in testa dal primo arrivato.

Come al solito la Philips, dato che non è l'ultima arrivata, crea romanzi mai banali e di questo bisogna darle credito.

La traduzione ammazza il romanzo, ma probabilmente io sono semplicemente di parte.

consigliato per la storia, se siete amanti di storie d'amore non convenzionali.

(4**** per la piacevolezza della storia. non piacevolezza della lettura. MI dispiaceva dare meno di 3*** a questo romanzo)


Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
170
Segnala questa recensione ad un moderatore
E se fosse lui quello giusto? 2013-03-03 13:19:25 Foschia75
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Foschia75 Opinione inserita da Foschia75    03 Marzo, 2013
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Irresistibilmente scoppiettante

Premesso che può essere letto anche senza aver letto i primi due)

Terzo appuntamento con la serie Chicago stars dell'impareggiabile Susan Elizabeth Phillips, che torna più agguerrita che mai a farci tremare e sospirare per il sexy campione di football di "turno", Calvin Bonner. Dopo il coach Calebow e il quarterback Bobby Denton, ci farà cadere vittime del fascino animalesco del bomber dei Chicago, giunto all'età di 36 anni e perciò prossimo al ritiro per raggiunti limiti d'età. Ma cosa succede se questo concentrato di testosterone, affetto dalla sindrome di Peter Pan, incontra un cervello da quoziente 180 e un lessico da enciclopedia? Come due particelle di carica opposta che avvicinandosi tendono a creare un legame più o meno stabile, così due menti e due corpi tanto diversi tenderanno ad attrarsi inesorabilmente, non senza prima aver sprigionato una notevole quantità di energia "sensuale" che si riverbera come un'onda d'urto "stupefacente" sul lettore. Care lettrici, avete bisogno o voglia di rendere ancora più sensuale questo 14 Febbraio e i giorni a venire? Allora non potete lasciarvi sfuggire questo dirompente concentrato di attrazione e sensualità. Non è un erotico, ma una sensuale danza all'ultimo scontro dentro e fuori dal letto, litigi e dispetti che vi terranno incollate alle pagine fino a notte fonda! Lui sexy e animalesco al punto giusto, ama avere l'ultima parola sia in campo che con le donne, odia l'idea di invecchiare e non è portato per i legami duraturi. Lei "scienziata" nerd, parla come un dizionario, porta occhiali da maestrina e sente il tichettìo inesorabile dell'orologio biologico. Desidera strenuamente un figlio ma senza doversi accollare il padre. Ha bisogno di trovare un "donatore" stupido per compensare il suo quoziente intellettivo, così che il figlio tanto desiderato non nasca nerd come lei. Questa sua teoria "genetica" compensativa, la porterà a cercare e trovare guai. Ma se questi guai hanno un fisico da urlo, due occhi grigi spietati e una bocca peccaminosa, bè allora sarà praticamente impossibile non venire attratta e imprigionata dalla carica sensuale di questo guerriero. Un'inseminazione indolore e ognuno per la sua strada..... ma se l'ignaro donatore è tutto fuorché stupido e indifferente alla donna che lo ha usato per raggiungere il proprio scopo, allora i guai sono appena cominciati. Una romantica e ironica storia d'amore, ricca di personaggi ai quali è inevitabile non affezionarsi. E come nel precedente romanzo, anche qui l'autrice ci regala una "parallela" storia d'amore, tra due persone non più "green" ma pur sempre vittime dell'attrazione e dell'amore. Jane e Cal si faranno la guerra dal primo momento e senza un attimo di tregua, impareranno ad amare e lasciarsi amare, si renderanno conto che non c'è niente di più importante della famiglia e dei figli, e che arriva un momento nella vita in cui è inevitabile "invecchiare" accanto a chi si ama. Un romanzo irresistibile come i suoi personaggi. Una lettura che vi trascinerà senza via di scampo nella passione e non riuscirete a chiuderlo se non ai ringraziameti.
Susan Elizabeth Phillips ha creato una serie che si legge e rilegge, senza averne mai abbastanza.
Consigliato a tutte quelle che hanno divorato CONTRATTO INDECENTE.....

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
A chi piace il genere romantic-esilarante alla Jennifer Crusie...
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Pimpernel. Una storia d'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita è un romanzo
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Come foglie di tè
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annette e la signora bionda e altri racconti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il metodo del dottor Fonseca
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il dono di Antonia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quello che manca
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
4.7 (5)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri