Narrativa italiana Romanzi Così in terra
 

Così in terra Così in terra

Così in terra

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Davidù sale sul ring per la prima volta a nove anni. Cresciuto senza un padre – il Paladino, pugile fenomenale, morto poco prima della sua nascita – in una Palermo sporca, violenta e luminosa, sotto la protezione del gigantesco zio Umbertino e dell’enigmatico nonno Rosario, ci racconta cinquant’anni di storia, dal ’42 al ’92, accompagnato da una schiera di personaggi memorabili: il compagno di giochi Gerruso, il Maestro di boxe Franco, la madre discreta e premurosa, il tenente D’Arpa, la saggia nonna Provvidenza, compare Randazzo, Nina dalla «bocca di gelso» e altri ancora. Le loro storie, comiche e tragiche, scivolano le une nelle pieghe delle altre, componendo il ritratto di una famiglia, di una città, di un mondo in battaglia, pieno di grazia e ferocia.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.5  (2)
Contenuto 
 
3.5  (2)
Piacevolezza 
 
3.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Così in terra 2014-02-08 22:10:37 ant
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
ant Opinione inserita da ant    09 Febbraio, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il mondo della boxe e storie familiari

Il romanzo ha come sfondo Palermo ed è imperniato sulle storie personali di 4 uomini della stessa famiglia, a fare da collante alle vite dei 4 personaggi principali è il mondo della boxe, passione principale ed elemento caratterizzante dei protagonisti del romanzo.
Vengono narrate contemporaneamente le gesta di Rosario ambientate nell'epoca della seconda guerra Mondiale, del cosiddetto "Paladino", figlio di Rosario campione di boxe morto giovanissimo per un incidente di moto, di Umbertino fratello del Paladino e soprattutto di Davidù, figlio di Paladino, che rappresenta la sintesi ed il concentrato di tutte quelle che sono le doti migliori di tutta la famiglia.
Sia al padre che allo zio di Davidù è sfuggita l'opportunità di arrivare a conquistare il titolo nazionale di campione di boxe, le qualità del ragazzo emergono subito, già a 9 anni, quando Davidù inizia a sferrare i primi pugni, ed il libro vive dell'attesa del fatidico incontro. Nel frattempo nelle pagine del romanzo vengono piacevolmente argomentate storie di forti amicizie che nascono, amori contrastati, e molte belle le descrizioni dei luoghi narrati. Frequente e piacevole l'uso del dialetto.
La boxe viene vissuta come elemento salvifico e come riparo da una vita di dissolutezze e probabili pericoli di ogni tipo.
Particolare

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
libri che narrano di storie familiari e del mondo della boxe
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
Così in terra 2013-01-21 04:12:48 Bruno Elpis
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Bruno Elpis Opinione inserita da Bruno Elpis    21 Gennaio, 2013
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Così in terra - Commento di Bruno Elpis

Nel suo primo romanzo, finalista al premio Bancarella 2012, Davide Enia narra la saga di tre generazioni siciliane con una tecnica che alterna diverse linee temporali. In tal modo si avvicendano la guerra d’Africa nell’esperienza del nonno, il secondo dopoguerra e i fatti di mafia dell’epoca contemporanea.
Davidù detto “Il poeta”, suo padre “Il paladino”, prematuramente scomparso, e il possente (in tutti i sensi) zio Umbertino sono boxeur: la famiglia, in Davidù, insegue il sogno – spezzatosi per il padre e per lo zio – di raggiungere il titolo di campione nazionale.
Nel romanzo si respira un’atmosfera di guerra perenne, anche in tempo di pace: i bambini sono pronti a infierire sul più debole, il rapporto tra i due sessi è conflittuale e misterioso, il mondo animale è occasione di riti cruenti dalle tinte forti (“gli attimi che precedono la mattanza, quando la fiocina è ancora salda nelle mani …”).
Nella Palermo assediata dall’emergenza criminale, ove occorre “cambiare strada per un’intuizione improvvisa, diffidare delle facce estranee, provare ansia quando sotto casa si trovava parcheggiata un’automobile mai veduta prima”, non mancano tuttavia le occasioni di alta umanità.
Come nello sport. Così “il pugilato serve a mantenere un equilibrio costante … è una disciplina che insegna il rispetto e il sacrificio”.
Come nel sogno giovanile dell’amore.
Nel convincimento che “le ferite della carne, ago e filo e non sanguinano più. I tagli dell’anima, invece, sono fontane di sangue.”
In questo romanzo si ritrovano colori, parlata, bellezza e contraddizioni di una terra straordinaria: la nostra Sicilia. Lo stile è incalzante, essenziale, a volte teatrale e adrenalinico.

Bruno Elpis

Potete leggere la mia intervista all'autore sul mio sito a questo link:
http://www.brunoelpis.it/le-interviste/321-intervista-a-davide-enia-finalista-del-premio-strega-e-premio-bancarella-2012

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Hozuki
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Quel luogo a me proibito
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tutto il sole che c'è
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Un tè a Chaverton House
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Un romanzo messicano
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Flora
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Quando tornerò
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (3)
Prima persona singolare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tempesta madre
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Spin
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Later
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Sangue inquieto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri