Narrativa straniera Romanzi A che gioco giochiamo?
 

A che gioco giochiamo? A che gioco giochiamo?

A che gioco giochiamo?

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


È stato Patrick ad avere l'idea di invitare gli amici per un weekend di tennis e relax. Non vede l'ora di esibire la favolosa residenza di campagna acquistata grazie ai lauti guadagni della sua attività per così dire... spregiudicata di consulente finanziario. Ma alla bella moglie Caroline non ha rivelato il vero motivo di questa riunione a cui tiene così tanto. Quando le quattro coppie si riuniscono, sembra già chiaro chi siano i vincitori e chi i vinti nella vita. Ma nel momento in cui la prima palla viene lanciata oltre la rete l'impeccabile campo da tennis in erba diventa teatro di qualcosa di molto diverso da un piacevole torneo fra amici. Ha inizio infatti una due giorni di ripicche, scenate e rivelazioni, culminante nell'arrivo di un ospite inatteso che sovvertirà completamente gli equilibri.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
2.4
Stile 
 
3.0  (2)
Contenuto 
 
1.5  (2)
Piacevolezza 
 
2.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
A che gioco giochiamo? 2013-09-07 10:36:57 Illary
Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
2.0
Illary Opinione inserita da Illary    07 Settembre, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Non consigliato

Da amante della Kinsella e complice il periodo estivo e la voglia di letture "da ombrellone", mi sono affrettata anche alla lettura di questo nuovo romanzo, che è in realtà uno dei primi libri dell'autrice, pubblicato dopo il successo dei best seller più recenti.
Che delusione... putroppo la trama non convince, i personaggi non sono approfonditi e alla fine resta un grosso punto interrogativo.. "ma questo libro cosa doveva trasmettermi?"
Quindi una lettura neutra, scorrevole, ma poco divertente e poco commovente. Insomma...libro sconsigliato anche agli ammiratori della Kinsella. Ne ha scritti tanti altri più coinvolgenti, ironici e spiritosi...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

A che gioco giochiamo? 2013-05-21 11:35:56 Ally79
Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
Ally79 Opinione inserita da Ally79    21 Mag, 2013
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Arripigliati Kinsella!

Probabilmente l’ho già detto (perdonatemi ma a 33 anni la senilità inizia a farsi sentire…. …)ma per lunghi anni ogni volta che entravo in libreria guardavo alla famosa saga I love shopping di questa autrice come un elefante guarda una formica:mi sentivo immensamente superiore e anche un po’disgustata da quel successo commerciale per me senza valore.
Poi,non ricordo come mai,forse un regalo,ho iniziato a leggerlo.
Non solo mi è passata la puzza sotto il naso ma mi sono anche divorata tutti i libri in circa una settimana.
Da quel momento ho collocato la Kinsella nel ruolo di principessa del Chick lit.
(E ad ogni modo diciamocelo: (parentesi nella parentesi “Diciamocelo”mi fa sempre pensare a Fiorello che imita Ignazio la Russa) letteratura per pollastrelle è veramente un orrendo modo di definire un genere letterario!!!)
Questa premessa solo per dire che si,la Kinsella mi piace molto!
Appurato questo (sono logorroica lo so…)anche la sua ultima fatica,cosi come la precedente,mi ha lasciata tutto sommato delusa.
Le riconosco una ottima caratterizzazione dei suoi personaggi sempre un po’sopra le righe,uno stile semplice e anche per questo estremamente fludo,una frizzantezza delle atmosfere,ma manca qualcosa.
Mi sembra un libro forzato,ma soprattutto un libro che si dimentica,che non lascia traccia.
Non fa ridere,non fa piangere,non fa riflettere,non emoziona.
Si legge,anche piacevolmente,ma si legge e basta.
(Si lo so che nessuno si aspetta da questo tipo di letteratura grandi cose…ma almeno due risate!)
Ora ci sono due dati da valutare:quanto il mio pregiudizio su questa autrice influisce?Le aspettative sono abbastanza alte e quindi delude?Se l’autrice fosse un’altra avrei una idea diversa?
Non lo so.Posso solo provare a chiedere alla palla magica.(Ma prima la devo trovare…)
L’altro aspetto ,se vogliamo collegato,è proprio quello della fama.
Anche questo romanzo infatti è stato scritto un po’di anni fa,e sappiamo che le case editrici ,ogni volta che il nome è noto, pubblicano persino il tema che tale autore ha scritto in terza elementare.
Si vende il nome non sempre il prodotto.
Insomma,su questo romanzo ho poche idee e pure confuse.
Lettura da ombrellone volendo,ma come sempre nella vita c’è di meglio.
(Ma pure di peggio………..)

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
240
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Lo splendore del niente e altre storie
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Fine
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'inverno più nero
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Gli estivi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I baffi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il vento selvaggio che passa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I segreti del professore
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Tutto chiede salvezza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il regno delle ombre
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Insegnami la tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri