Poesia Poesia italiana Oltre l'altrove. Haiku
 

Oltre l'altrove. Haiku Oltre l'altrove. Haiku

Oltre l'altrove. Haiku

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Seguendo un suo ritmo interno pensoso e pieno di significato, Chiara Montenero offre ai lettori e agli amici una nuova raccolta di poesie, a distanza di tanti anni. Ora è la volta di questa nuova silloge che – a sorpresa – è composta come i giapponesi compongo gli ‘‘Haiku’’.



Recensione della Redazione QLibri

 
Oltre l'altrove. Haiku 2014-03-10 10:43:14 C.U.B.
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
C.U.B. Opinione inserita da C.U.B.    10 Marzo, 2014
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Haiku d'Italia

Attimi, istanti, la punta dell'ago che buca la pelle.
Un oggetto minuscolo che provoca una ferita invisibile, eppure sgorga una goccia di sangue paffuta, satolla di fluido vitale, un liquido caldo e prezioso che racchiude la vita stessa.
L'haiku e' un componimento giapponese di estrema brevita' , ebbene in queste minuscole poesie avvertiamo la concentrazione palpitante di quella goccia scarlatta che vede la luce, una volta sollecitatata dalla punta metallica.
Affascinante sondare con quanta potenza la forza di pochissime parole affiancate possa esplodere in espressiva emotivita', con questa silloge di haiku Chiara Montenero comunica. 
Comunicare in prosa o con una poesia dalla metrica meno avida e' probabilmente piu' semplice, eppure qui si avvertono scariche elettriche, si percepiscono angoli di vita, di esperienza celata eppure così evidente.

Le parole sono quelle che ci conducono, attraverso un sentiero disseminato di semplicita' e del tutto privo di qualsiasi forma di ostentazione, ad una madre, alla natura, ad un figlio, ad un amore sofferto.  Un albero, un fiume, un'immagine vacante eppure cosi' insidiata nella memoria da volerla immortalare, per aggiungere bellezza alla bellezza.

"Il pioppo e il fiume
si guardano allo specchio
chiome nel vento"

Un haiku  e' la vibrazione che agita l'immobilita' della superficie, che pizzica con la punta dei polpastrelli le corde di un'emozione.
L'autrice immagazzina la forza motrice della vita in biglie di vetro lucido, da accarezzare col palmo della mano , in controluce, per amarne la trasparenza e tastarne la superficie liscia.

Molto bello, buona lettura.

" io sono un sasso
sul fondo del torrente
sbatto le mie ali "

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
280
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri