Dettagli Recensione

 
Fratelli
 
Fratelli 2011-12-08 18:09:14 Sordelli
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Sordelli Opinione inserita da Sordelli    08 Dicembre, 2011
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Da leggere tutto d'un fiato!

Elisa è una sedicenne che non è mai stata considerata dal padre. Egli però ora è morto e lei sente il profumo della sua eredità; peccato che prima di lei, vengano due fratelli nei quali il padre riponeva grande fiducia per la conservazione e la costante crescita del capitale di famiglia. Insomma, buona parte dell'eredità è affidata a loro. Con una forte delusione a bruciarle l’animo, Elisa affronta ogni giorno una vita ostile, che non sente sua e che non le piace: odia i suoi fratelli, odia il defunto padre e odia anche sua madre, la quale le ha sempre donato pochissimo amore ed ora si dimostra ancora più avara; per non parlare poi dell’avarizia nel darle qualche spicciolo per le piccole cose di ogni giorno.

Paola è una donna giovane e bellissima, affascinante e molto chic; ed è una escort di alto borgo. Col suo lavoro si può permettere ogni lusso e sfarzo ed è ben felice di non farsi mancare nulla. È una donna fredda e calcolatrice, che pensa ogni giorno alla sua vendetta personale.
Elisa e Paola, in realtà, sono la stessa persona.
A distanza di pochi anni dalla morte di suo padre, la giovane donna, che si è rifatta una vita che ora le permette di vivere di un lusso sfrenato, può attuare la sua vendetta.
Ma la vendetta, si sa, può sempre ritorcersi contro.


Che dire? Un libro unico, appassionante e tremendamente vero.
Veri i sentimenti, vere le situazioni e ancor più vere le sensazioni, il tutto narrato in maniera fluente e accattivante.
Dalle mie parti si dice “amore di fratello, amore di coltello” (in dialetto rende molto meglio l’idea), per esprimere che il rapporto tra fratelli spesso non è come lo si immagina, anzi: frequentemente il rancore cresce fino all’odio e al desiderio di vedere in rovina la persona con cui siamo cresciuti.
Ed a descrivere questo rapporto, Paride Marseglia è davvero bravo; il risultato? Una storia attuale (anche per l’ambientazione e i personaggi, ma qui non vi svelo nulla….), di lettura scorrevole e appassionante; l’unico difetto? Arriverete alla fine e vi dispiacerà che sia finito.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Canta, spirito, canta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
Un caso speciale per la ghostwriter
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Alba nera
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Chiedi alla notte
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Cose più grandi di noi
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cronaca nera
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Mars room
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
La macchina del vento
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La gabbia dorata
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le cose che bruciano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il macellaio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Almarina
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
3.3 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri