Saggistica Arte e Spettacolo I conflitti del Barocco
 

I conflitti del Barocco I conflitti del Barocco

I conflitti del Barocco

Saggistica

Editore

Casa editrice


Un saggio rivoluzionario, un percorso trasversale nelle arti e nella letteratura dall’epoca moderna a quella contemporanea: un invito a leggere l’espressione artistica con strumenti e occhi nuovi. Ma c’è molto di più. Ne I Conflitti del Barocco non troviamo solo un testo di critica d’arte ma un saggio che dialoga con la vita attraverso l’arte barocca e l’arte cinetica, che crea connessioni forse inconsuete ma assolutamente fondate e provate con rigore scientifico all’interno di una scrittura strabiliante, potente, che attinge a tutti i campi della vita e assume le dimensioni indefinitamente estese dell’immaginazione creatrice e della materia che si forma e disfa senza sosta. È un saggio sulla vita, un saggio barocco sull’arte cinetica e un saggio cinetico sull’arte barocca. È un testo che, facendo appello a tutti i sensi in movimento, si evolve in moduli che variano costantemente e ci spinge anche a chiederci: l’arte è (stata) solo uno svago, un divertissement, una fuga-consolazione (la bellezza) dalle brutture della vita, oppure ha una tensione sociale, rivendica il brutto e il grottesco come deformità prodotte dalla vita sulle cose, sulle persone, sulle idee e in quanto tale è strumento di analisi e comprensione della realtà? Nel cammino che lega l’arte e il mondo del Barocco a quello d’oggi (esemplificato nelle analogie rilevate tra l’arte secentesca per eccellenza e l’arte cinetica, una delle avanguardie di punta del Novecento -per quanto oggi non abbastanza conosciuta), il libro mostra come entrambe queste correnti abbiano spinto i fruitori dell’opera d’arte all’interno dell’opera stessa, chiamandoli in causa non come passivi spettatori, bensì come costruttori attivi della stessa. Opere siffatte, ci dimostra delli Santi, possono solo essere state costruite a partire dalla realtà sociale e per dialogare con essa.

Recensione della Redazione QLibri

 
I conflitti del Barocco 2013-01-10 22:46:23 Sydbar
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
3.0
Piacevolezza 
 
2.0
Sydbar Opinione inserita da Sydbar    11 Gennaio, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I conflitti del Barocco

Quando ho intrapreso la lettura di questo libro la mia conoscenza sul Barocco era riconducibile a delle mere reminiscenze scolastiche e di alcuni studi ormai passati sulla città di Lecce, un gioiello dell'espressione barocca in Italia.
Atraverso la lettura dell'opera in oggetto, sicuramente non del tutto semplice, ho appreso delle cose che esulavano da quello che è sempre stato il mio personale concetto di Barocco inteso come esaltazione di estrosità nell'apparire.
L'autore mi ha indicato una strada da percorrere molto angusta che mi ha svelato quanto l'ambiguità caratterizzi lo stile barocco attraverso un dinamismo che deforma la forma...
Il barocco diviene un diamante amorfo che brilla nella sua antitesi, come un cristallo senza forma.
Il Barocco come spiega Gaetano delli Santi è come Dioniso, un'esaltazione dell'ecletticismo, un'ambigua combinazione di segni e di linguaggi, come un collasso che allo stesso tempo è saturo di erezione e viceversa.
In architettura il Barocco si spalanca allo spettatore come un libro che riveli un linguaggio plurilinguistico, una Babele...
E' come un corpo erotico che ci promette piacere immediato e che cerca il corpo dell'altro per essere goduto antagonisticamente.
Concludendo il Barocco può essere, conflittualmente parlando, un tutto ed il contrario di tutto includendone del tutto un po'.
Si consiglia di affrontarne la lettura con delle valide basi di storia dell'arte e sopprattutto per i lettori veramente interessati all'argomento.
Buona lettura a tutti.
Syd

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
190
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spia corre sul campo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tutti i miei errori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'ultima intervista
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Bianco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sotto un cielo sempre azzurro
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri