Saggistica Politica e attualità Viaggio in un'Italia diversa
 

Viaggio in un'Italia diversa Viaggio in un'Italia diversa

Viaggio in un'Italia diversa

Saggistica

Editore

Casa editrice

Qui ritroviamo il Vespa che, rivelando retroscena e raccogliendo testimonianze di prima mano, ricostruisce in maniera inedita la caduta del governo Prodi, la nascita e le difficoltà dell'alleanza tra Veltroni e Di Pietro, la rottura tra Bertinotti e Ferrero in nome del comunismo, quella tra Berlusconi e Casini per incompatibilità sulla leadership, e la nascita fulminea del Popolo della Libertà che, in poche settimane, si è trovato alla guida del paese. Ha preso così il via il «nuovo inizio»: l'originale strategia economica di Giulio Tremonti dinanzi al dissesto della finanza internazionale, il successo di Renato Brunetta nella campagna contro i «fannulloni», la stretta di Roberto Maroni sulla sicurezza e le espulsioni degli irregolari, la rivoluzione scolastica di Mariastella Gelmini, la riforma giudiziaria di Angelino Alfano, ma anche la spaventosa crisi dell'Alitalia, raccontata dai protagonisti, trasparenti e occulti. Un'Italia davvero diversa, vista dagli occhi di un grande cronista.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
1.8
Stile 
 
2.3  (3)
Contenuti 
 
1.7  (3)
Approfondimento 
 
1.7  (3)
Piacevolezza 
 
1.7  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Viaggio in un'Italia diversa 2009-05-04 00:27:02 avicenna48
Voto medio 
 
1.0
Stile 
 
1.0
Contenuti 
 
1.0
Approfondimento 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
avicenna48 Opinione inserita da avicenna48    04 Mag, 2009
  -   Guarda tutte le mie opinioni

crede che siamo tutti imbecilli?

Non avevo mai letto un libro di Vespa: ma questo "signore" pensa che l'italia sia fatta da imbecilli... scrivere un libro così offende... ma perchè non gli viene detto? troppo potente? troppi agganci... povera italia (non ho pregiudizi politici in questo giudizio, solo culturali e di buon senso) che tristezza... vorrei che Vespa leggesse quello che scrivo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
Viaggio in un'Italia diversa 2008-10-17 05:24:03 Michele
Voto medio 
 
1.0
Stile 
 
1.0
Contenuti 
 
1.0
Approfondimento 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
Opinione inserita da Michele    17 Ottobre, 2008

Lasciate perdere

Uno dei tanti sicofanti che cantano alla corte del loro re, manificandone l'operato e tagliando la notizia e l'informazione in base alla necessità contingente. Se non fosse per il suo "Cavaliere" e per le mostruose aderenze che avrà in Mondadori, nessuno dei suoi libri meriterebbe il benchè minimo interesse.

Utile se avete una gabbietta di uccellini o di cavie a cui cambiare il fondo di giornale.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
Viaggio in un'Italia diversa 2008-10-14 03:00:28 galloway
Voto medio 
 
3.4
Stile 
 
5.0
Contenuti 
 
3.0
Approfondimento 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
galloway Opinione inserita da galloway    14 Ottobre, 2008
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il vespaio

La lettura di questo libro è consigliata a chi risiede su un altro pianeta e deve necessariamente aggiornarsi sulle cose d'Italia successe negli ultimi 12 mesi.
Se, invece, anche da quelle parti l'eventuale lettore ha potuto leggersi i giornali del BelPaese allora il libro è del tutto inutile.
Io a comprare e leggere i libri che confeziona in maniera industriale il dottor Vespa ci sono cascato due volte. Ora non mi frega più. Me lo sono fatto prestare dal mio amico libraio per una notte e così ho avuto la conferma di quanto pensavo e cioè che i libri di Bruno Vespa sono veri e propri "vespai"...
E, le vespe, si sa, non danno miele, non sono api. Ronzano e danno solo fastidio. A volte mordono anche. Mi chiedo cosa resterà di questi suoi libri tra venti anni... solo cronaca di giornale in volume.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
a chi non legge i giornali ogni giorno.
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Sanguina ancora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hozuki
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il valore affettivo
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Gli occhi di Sara
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Quel luogo a me proibito
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tutto il sole che c'è
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un tè a Chaverton House
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un romanzo messicano
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Flora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quando tornerò
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (3)
Prima persona singolare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tempesta madre
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri