Il Cielo in diretta Il Cielo in diretta

Il Cielo in diretta

Saggistica

Editore

Casa editrice


“Il Cielo in diretta” narra la vita di Gesù attraverso le visioni di Teresa Neumann. Il libro non vuol essere semplicemente una “storia di Gesù” (ce ne sono tante e anche di autori illustri), né un approfondimento su fatti concernenti la sua vita. Tanto meno vuol essere una ricerca curiosa di chissà quali rivelazioni nelle visioni di Teresa, che, d’altra parte, rientrano tutte nella scrupolosa osservanza evangelica. Il libro è prima di tutto un viaggio a due, un iter umano e spirituale che fa vedere e porta direttamente al trascendente, al Cielo, a Dio e al suo Cristo. Nel libro “Il Cielo in diretta” Dino Veronese unisce alla passione per la “parola”, l’aspetto essenzialmente religioso che lo anima. Con uno stile narrativo agile e accattivante egli coinvolge sempre più il lettore. La sua scrittura infatti è carica di una suggestione che non finisce di risuonare e propagarsi dentro di noi, suscitando l’immagine e il tormento per quella consapevolezza del divino di cui la nostra coscienza è intrisa.

Recensione della Redazione QLibri

 
Il Cielo in diretta 2013-12-22 12:41:00 GLICINE
Voto medio 
 
4.4
Stile 
 
3.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
GLICINE Opinione inserita da GLICINE    22 Dicembre, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

COLUI CHE TUTTO PUO'

Prima di parlare del libro, è doveroso presentare la persona che ha permesso venisse vergato su carta il contenuto dello stesso, in quanto la coinvolge direttamente.
Teresa Neumann è la donna tedesca in questione. Di umili origini, con una scarsa preparazione scolastica, con la capacità di esprimersi solo nel dialetto del suo luogo di origine, la Neumann è stata la protagonista di fenomeni mistici unici.
A 20 anni Teresa rimase paralizzata in seguito allo schiacciamento di due vertebre dovuto all’aver trasportato pesanti secchi d’acqua, per lo spegnimento di un incendio dai vicini di casa, inoltre, successivamente ad una caduta banale, picchiò il capo la cui conseguenza fu la lesione di entrambi i nervi ottici, così da procurarle anche la cecità.
Inspiegabilmente, dopo visioni mistiche, la donna guarì completamente dalle sue gravi menomazioni. Per 36 anni Teresa si nutrì solo dell’ostia consacrata. Tutti i venerdì la donna visse la Passione di nostro Signore Gesù Cristo, con comparsa di stimmate e lesioni sul resto del corpo e lacrime di sangue, che non hanno mai subito infiammazioni, infezioni, e sparivano spontaneamente la domenica successiva.
Il 13 febbraio del 2005 il Vescovo di Ratisbona ha aperto il processo di beatificazione della donna.
Dino Veronese riporta fedelmente nel libro, in modo molto suggestivo, i racconti della donna inerenti alla nascita, vita e Passione di Cristo, con descrizioni approfondite di ciò che Teresa si ritrovava a vivere, come fosse partecipe sulla scena stessa. Utilizzando espressioni in aramaico, latino e greco.
Nulla viene svelato di diverso a ciò che troviamo scritto nei Vangeli stessi, ciò che colpisce è la grande gioia, sofferenza, pena, violenza che viene vissuta direttamente, come se gli eventi riguardassero il presente e non un fatto avvenuto duemila anni fa.
Lo stile di scrittura è molto particolare, in certi punti appare telegrafico, non lineare, proponendo quasi dei flash inerenti alle visioni, che subito vengono susseguiti da altre visioni, magari più particolareggiate.
Il coinvolgimento emotivo da parte del lettore è intenso.
Ne consiglio la lettura indiscutibilmente a tutti, credenti, non credenti, scettici, curiosi. Di fronte a fatti concreti, reali, relativamente recenti (Teresa è morta nel 1962), studiati e documentati da commissioni di cattolici ed atei, i quali sono arrivati alle medesime conclusioni di veridicità e inspiegabilità, non si può rimanere indifferenti o fermi sulle proprie convinzioni. Questo libro può essere un’ulteriore conferma per chi crede, e magari per chi non crede, instillare un piccolo seme di possibilità, nelle proprie convinzioni…. Il resto è sempre e comunque nelle mani del Signore e nella libertà del singolo.
Vi lascio con un piccolo commento dell’autore tra le pagine che documentano le visioni della Neumann:
“ Troppo spesso credo, non abbiamo noi occhi sufficienti, né siamo abbastanza “semplici” da vedere la grandezza di Colui che tutto può. E tuttavia ogni volta mi commuovo al pensiero che tu del solo pane eucaristico ti cibi. Per te, sorella, si adempiono alla lettera le parole del Salvatore: “Il mio corpo è vero cibo e il mio sangue vera bevanda”.
Ringrazio la Redazione per la preziosa occasione che mi ha dato.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Recensione Utenti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spia corre sul campo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tutti i miei errori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'ultima intervista
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Bianco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sotto un cielo sempre azzurro
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri