Saggistica Religione e spiritualità L'ultima beatitudine
 

L'ultima beatitudine L'ultima beatitudine

L'ultima beatitudine

Saggistica

Editore

Casa editrice

Dopo la personale esperienza umana della malattia raccontata con contagiosa allegria in Chi non muore si rivede, Alberto Maggi affronta, con il suo stile sempre gioioso, il difficile argomento della morte, uno dei grandi tabù della nostra società. Alberto Maggi offre parole ricche di serenità e speranza, lontanissime da quell’inesauribile repertorio di frasi fatte che non solo non consolano, ma gettano nel più profondo sconforto quanti sono nel lutto e nel pianto, anche quando vengono da uomini di fede. Grazie a queste pagine è possibile comprendere e accogliere l’aspetto naturale della morte, per renderla davvero una sorella come poeticamente suggeriva san Francesco, una compagna di viaggio nell’esistenza dell’individuo. In questa prospettiva viene scacciato tutto ciò che può deprimere o rattristare, permettendoci così di vibrare in un crescente, pieno accordo con quella grande sinfonia che è la vita.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuti 
 
4.0  (1)
Approfondimento 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
 
L'ultima beatitudine 2018-03-22 18:05:27 ornella donna
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuti 
 
4.0
Approfondimento 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    22 Marzo, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La morte. L'ultimo tabù

Uno dei tabù della nostra società, l’argomento morte, è affrontato con parole ricche di serenità e di speranza, lontane dall’inesauribile repertorio di frasi fatte che non solo non consolano ma gettano nello sconforto chi è nel lutto anche quando vengono pronunciate da uomini di fede. Si scioglie, infatti, in questo libro prezioso, l’aspetto naturale della morte per renderla davvero una sorella, come suggerisce San Francesco. Le ragioni della perdita di senso, le inadeguatezze, i travisamenti deprimono, perciò la buona notizia della vittoria della vita sulla morte e dell’attesa della resurrezione permettono di allietarsi in un crescente, pieno accordo con quella grande sinfonia che è la vita. Da un lato la rimozione della vita quotidiana, subissati da immagini di morte e privati della possibilità di essere accanto al morente nella quotidianità, assistiamo a scene di morte ma non vediamo più morire nessuno, ci sfugge quella morte intesa come pienezza di vita. Dall’altro la Chiesa ha insistito su immagini terrificanti, dilatando gli appelli evangelici alla conversione, brandendo castighi. In questo modo si crede di rimuovere il dato ineluttabile della mortalità, smaterializzando l’annuncio della resurrezione nell’immortalità dell’anima. La visione di Alberto Maggi, prete dell’Ordine dei Servi di Maria, fondatore del Centro Studi Biblici G. Vannucci, propone, invece, uno scenario non più tetro e luttuoso, ma fa sì che si condivida l’espressione “con la morte Dio non assorbe l’uomo, ma ne dilata l’esistenza rendendola eterna”.

Un saggio meditato, documentato, di chi ha trascorso mesi della propria esistenza tra la vita e la morte e ha saputo tradurre la sapienza acquisita con ricchezza d’amore. Guardare il volto di chi muore dopo aver amato ed essere stato amato è il più grande insegnamento che la vita ci offre a condizione di non eludere dal nostro essere ciò che siamo: mortali chiamati a vita piena.

Una ricca lettura spirituale.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa delle luci
Valutazione Utenti
 
2.5 (1)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il ragazzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Respira
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una piccola pace
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Ore d'ozio
Il piccolo libro dell'ikigai
Il grande romanzo dei Vangeli
La notte del Getsemani
Sodoma
Ipotesi su Gesù
Viaggio negli Islam del mondo
Noi e l'Islam
L'ultima beatitudine
Peccato originale
Il discernimento spirituale
Vedere l'amore
Avarizia
Lo zen e la cerimonia del tè
Le ultime diciotto ore di Gesù
Il cielo comincia in te