Saggistica Storia e biografie Storia moderna o genesi della modernità?
 

Storia moderna o genesi della modernità? Storia moderna o genesi della modernità?

Storia moderna o genesi della modernità?

Saggistica

Editore

Casa editrice


La presentazione e le recensioni di Storia moderna o genesi della modernità?, saggio di Paolo Prodi edito da Il Mulino. Questo volume affonda nel cuore stesso della riflessione prodiana, da sempre incentrata sui caratteri costitutivi della civiltà europea moderna, all'intersezione di storia politico-istituzionale, storia della Chiesa, storia economica e del diritto. Come siamo diventati ciò che siamo, come si è formata la modernità? Sono queste le domande a cui Prodi risponde abbracciando in un unico sguardo un processo secolare, che dal Medioevo arriva a oggi.

.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuti 
 
5.0  (1)
Approfondimento 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Storia moderna o genesi della modernità? 2012-10-13 13:04:02 misu
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
misu Opinione inserita da misu    13 Ottobre, 2012
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Le radici della modernità

Quali sono le radici del mondo occidentale di oggi? A questa domanda di fondo cerca di rispondere l’autore di questo interessante testo di saggistica, che affronta un tema nel suo complesso non tanto comune nei libri di storia.
Il percorso di lettura offerto dall’autore al lettore interesanto parte da un punto definito e storicamente preciso :l’epoca moderna. A questo punto di partenza vengono collegate alcune questioni fondamentali: il rapporto della Chiesa cattolica con la modernità, la nascita dell’Illuminismo e con esso la secolarizzazione della società ovvero fondazione dello stato moderno, il ruolo della politica, della scienza, della tecnica e dell’economia nel mondo moderno.
Leggendo il libro però il lettrore può percepire che dietro ad ogni tappa di lettura persiste una domanda di fondo che in sostaza leaga tutti gli argomenti trattati ed affrontati dall’autore in un insieme che può essere sintetizzato con queste parole: il ruolo della storia nella modernità. In sostanza la questione di fondo di questo testo è la volontà dell’autore di trovere una risposta plausibile sull’ruolo della strografia nel mondo moderno e in quello contemporaneo. La storia è dunque quella disciplina scientifica che lega il passato con il presente ed senza di essa risulta difficilmente comprensibile la svoltà avvenuta in Occidente circa due secoli orsono.
La globalizzazione odierna non sarebbe stata dunque possibile senza la rivoluzione tecnica ovvero tecnologica e scientifica nonché illuminsta avvenuta tra l’Europa e l’America del nord. Il risultato di questa rivoluzione è il capitalismo, che in defintiva è il prodotto della società occidentale.
Le radici del mondo contemporaneo devono essere ricercate solamente nell’età moderna.In questa ricerca delle radici la storia in sostanza può dare una mano dipanando i dubbi e ricercano le ragioni e le cause del percorso storico e sociale sviluppatosi solamente in Occidente e non altrove.
Il libro si presta ad una scorrevole lettura che però richiede dal lettore un’attenzione costante trattando il testo dei argomenti particolari di nicchia scientifica. Il discorso dell’auture nel suo coplesso risulta chiaro e lineare scadenzato in sequenze logiche che facilitano la compresione degli argomenti a volte complessi scelti dall’autore. Con rigore scietifico l’autore precisa il suo pensiero in merito alle questioni trattate nel libro che vengono sempre illustrate in modo chiaro senza fronzoli e giri di parole inutili che avrebbero sicuramente confuso il lettre meno esperto e completamente a digiuno del arogomento.
In sostanza si tratta di un testo scientifico di nicchia adatto a chi è alla ricerca di testi di saggistica particolari.
In conclusione un libro da leggere per potere riflettere sulle radici del mondo moderno e contempraneo e per potere capire il ruolo della storiagrafia in questo contesto.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Si consiglia di leggere un manuale di storia moderna e contemporanea
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Assolutamente musica
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una vecchia storia. Nuova versione
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La palude dei fuochi erranti
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il treno dei bambini
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La bambina del lago
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pittore di anime
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosamund
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
I testamenti
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
L'istituto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri