Dettagli Recensione

 
Picabo Swayne
 
Picabo Swayne 2012-03-07 10:27:20 Sordelli
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Sordelli Opinione inserita da Sordelli    07 Marzo, 2012
Ultimo aggiornamento: 06 Ottobre, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Che schifo il Pacific Trash Vortex!

2095.
Picabo Swayne vive a Coldbay, con la madre e gli amici Fitz e Lethem. E fin qui, nulla di strano.
Peccato che Coldbay sia una specie di prigione, bloccata su tre lati dall'oceano di rifiuti, il Pacific Trash Vortex (meglio noto come "la Zuppa") e da un lato dalla Death Valley. Non solo: la madre di Picabo è stata prelevata, apparentemente per lavorare nel Grande Inceneritore, che incanala i rifiuti e li trasforma in energia.
A Coldbay si vive secondo i regimi di "Civiltà Nuova": qui i Quattro Regnanti hanno deciso di far sparire qualunque riferimento al passato e di instaurare delle nuove regole di vita basate su Presente, Procrezione e Produzione. Presente perchè, appunto, ogni riferimento al passato è stato annientato e vige il divieto più assoluto di pensarvici: è necessario vivere il presente. Procreazione, perchè ogni donna di Coldbay, compiuti i 16 anni di età, deve dare alla luce almeno un figlio, per il bene della civiltà: i genitori poi, un giorno, entreranno a lavorare nel Grande Inceneritore da cui (complice anche l'alto livello di tossicità) non faranno mai più ritorno; ciò rientra nel concetto di Produzione.
Dopo esser rimasta sola, Picabo non sa cosa fare: deciderà di sposare Lethem, ma quando andrà a consegnare i documenti per il matrimonio, si troverà già sposata a....Barnaba Cox, un uomo terribile, nonchè personalità più importante a Coldbay dopo i Quattro Regnanti.
Inizia così la fuga, la paura, le insicurezze...e la meraviglia di avere con sé un oggetto antico e con peculiarità straordinarie: la macchina fotografica di sua madre che immortala il presente, il passato e probabilmente anche il futuro.
Quale sarà il destino di Picabo, del Gruppo di Sovversione, Barnaba Cox e gli altri?

Bello, bello, bello! Ecco cosa posso dire di questo romanzo (basti pensare che ho letto le sue 375 pagine in due sere). Ho apprezzato i personaggi, la vicenda e l'ambientazione; mi sono invaghita di Axel e spero di trovarmici faccia a faccia un giorno (consiglio: per scoprire quanto è gnocco, leggete il romanzo!).
Il finale poi è apertissimo e lascia intravedere solo in parte come andrà a finire: a questo proposito, mi auguro che gli autori vogliano lavorare ad un seguito!
La lettura è scorrevole e anzi, una pagina tira l'altra; non mi sono mai annoiata e non c'è stata una parte del romanzo in cui non mi sia sentita coinvolta. Il tema sviluppato è interessante e privo di eccessi: potrebbbe il mondo venire "invaso" da un'ondata di rifiuti? Sì, per come stanno le cose ora lo ritengo probabile. E possono questi rifiuti estinguere le specie animali, cambiarne altre e generare esseri umani con deformità o caratteristiche particolari? Sì, si chiama adattamento della specie, l'umanità e il mondo animale interi sono passati e passano continuamente da questo.
Quindi per quanto possa sembrare fantasioso, questo romanzo lancia anche un avvertimento agli abitanti del nostro pianeta: tenere pulito il mondo oggi per averlo pulito domani ;)


Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La ragazza sbagliata
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La pioggia deve cadere
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il bambino
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Esti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Intima apparenza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vendetta del deserto
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in due
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Dio non abita all'Avana
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dall'ombra
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Corruzione
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri