Narrativa italiana Romanzi Il lunedi arriva sempre di domenica pomeriggio
 

Il lunedi arriva sempre di domenica pomeriggio Il lunedi arriva sempre di domenica pomeriggio

Il lunedi arriva sempre di domenica pomeriggio

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


A Vicenza si fa sesso per cooptazione. Non è importante corteggiare, è importante accrescere la propria appetibilità sociale. E Andrea Bonin, manager di successo dei Tessuti Brustolon, è l'uomo più cooptato in città. Ma lui da tempo non si vede più in giro, pare che lavori a Milano. Eppure è a Vicenza. Sbuca di buon mattino dal suo palazzetto d'epoca nel centro storico, imposta curriculum, telefona a segretarie che non gli passano il capo, vaga per cimiteri, seduce giovani donne, raccatta attempate tardone. Ha perso il lavoro da più di un anno e non ne trova uno nuovo. Lui che era un figo è diventato uno sfigato, e non vuole che si sappia in giro. Un romanzo crudo ed esilarante sul nostro tempo, dove invecchiare è una colpa, lavorare un privilegio, amare un lusso.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il lunedi arriva sempre di domenica pomeriggio 2009-03-17 22:27:30 Franco Cocconcelli
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Franco Cocconcelli    18 Marzo, 2009

Il lunedi arriva sempre di domenica pomeriggio

E' un romanzo sul nostro tempo, sulla ricerca di futuro, sui rapporti di interesse nei luoghi di svago o di lavoro. Un tempo dove è facile ottenere contatti, più difficile avere un incontro, quasi impossibile stringere una vera amicizia. Divertente, talvolta con l'uso del dialetto veneto, amaro quando tutti cercano di sfuggire la verità e il vero confronto con gli altri e con se stessi. Narrato dalla viva voce del protagonista la

scrittura è diretta e avvincente, facile seguire le vicessitudini del nostro sfigato eroe, come se fosse un nostro amico, che non ci dice tutto, che non sentiamo quasi mai, ma che a lui rimaniamo fedeli... fino all'ultima pagina.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Caos calmo
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La ragazza sbagliata
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La pioggia deve cadere
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il bambino
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Esti
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Intima apparenza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vendetta del deserto
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in due
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dio non abita all'Avana
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dall'ombra
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Corruzione
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri