Saggistica Arte e Spettacolo Splendori e miserie del gioco del calcio
 

Splendori e miserie del gioco del calcio Splendori e miserie del gioco del calcio

Splendori e miserie del gioco del calcio

Saggistica

Editore

Casa editrice


Come la maggior parte dei sudamericani, anche Eduardo Galeano sognava, da bambino, di diventare un grande calciatore e la fama conquistata come scrittore non l'ha guarito dal rimpianto di essere stato «il peggior scarpone» mai comparso sui campetti del suo Paese. La passione, però, è rimasta intatta: non potendola esprimere con i piedi, si è rassegnato a farlo con la penna. Questi racconti, ricordi e appunti, aggiornati fino agli ultimi anni, sono la celebrazione del mondo che gira intorno al pallone, dei suoi protagonisti di ieri e di oggi: i tifosi in eterno pellegrinaggio verso lo stadio; Pelé esultante per il suo millesimo gol al Maracaná; il portiere che, con un solo errore, perde il campionato; Maradona che, con due gol inflitti all'Inghilterra, di cui uno di mano, vendica l'orgoglio argentino ferito a morte alle Malvine. Galeano non nasconde gli aspetti meno luminosi di uno sport che è anche un lucroso affare. Tuttavia, come accade agli innamorati, le irrimediabili miserie non diminuiscono, al suo sguardo, lo splendore di questo gioco, che è festa per gli occhi dello spettatore e allegria delle gambe che sfidano la palla. Fenomeno sorprendente, che ha il potere di avvicinare le sensibilità più diverse, soffocare la ragione e riunire sotto la stessa bandiera uomini in lotta fra loro. Come quando gioca la nazionale e, come per magia, «si ferma il respiro del Paese, tacciono i politici, i cantori e i ciarlatani da fiera, gli amanti frenano i loro amori e le mosche interrompono il volo».

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuti 
 
4.0  (1)
Approfondimento 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Splendori e miserie del gioco del calcio 2017-01-10 19:25:50 catcarlo
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuti 
 
4.0
Approfondimento 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
catcarlo Opinione inserita da catcarlo    10 Gennaio, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il più bel gioco del mondo

Nel titolo manca un aggettivo: sudamericano. Galeano è nato e cresciuto in Uruguay ed è inevitabile che avesse presenti soprattutto le vicende calcistiche del suo continente, mentre l’Europa è vista come una sorta di matrigna oltretutto colpevole per quell’impostazione utilitaristica del calcio che alla fine è risultata vincente. Il gioco amato dall’autore è all’opposto: i suoi veri eroi sono i giocolieri del pallone, quelli capaci di inventare e meravigliare, ovvero, in poche parole, di divertire chi sta a guardare a prescindere dal risultato. Del che si potrebbe discutere, dato che a volte anche l’impatto emotivo è importante così che una partita mediocre si trasforma in memoria incancellabile (tanto per intenderci, fra queste pagine non trovano spazio né Italia-Germania 4-3, né Manchester-Bayern 2-1 con il ribaltone nel recupero della finale di Champions del ’99): sulla qualità letteraria no, perché lo scrittore uruguagio rievoca con poetica levità l’epopea calcistica dall’età dei pionieri al primo decennio di questo secolo regalando sorrisi misti all’amarezza originata dal sapere che si sta rievocando un’epoca chiusa per sempre. Caratterizzate dal tono dolente dell’innamorato tradito, i passaggi che analizzano l’attuale organizzazione industriale del gioco sono precise e valide ancor oggi, forse di più, ma la vera ragion d’essere del libro è la parte iniziale, dove si racconta di uno sport diverso che ha emanato gli ultimi bagliori con l’Olanda degli anni Settanta: dopo una divertita rassegna delle componenti che costituiscono l’universo pallonaro, la narrazione prende il via dagli esordi con regole incerte per approssimarsi prima con lentezza, poi con passo più spedito, all’attualità E’ un susseguirsi di capitoli brevi, sovente brevissimi, che raccontano un momento o una situazione con un’ovvia preponderanza per i gol – andando a costituire una raccolta di bozzetti, o magari sarebbe meglio dire di istantanee che sanno restituire un’emozione. Il tifoso o il semplice appassionato trovano nelle parole di Galeano un’eco delle proprie sensazioni guardando un pallone che rotola, ma gli agnostici del calcio possono avvicinarsi con fiducia perché il modo di raccontare è altrettanto o persino più importante della materia trattata.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La musa
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
La paura
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'amore addosso
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nel guscio
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
Il cuore degli uomini
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vendicatrice
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Tante piccole sedie rosse
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le nostre anime di notte
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
La mia vita non proprio perfetta
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
A cantare fu il cane
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Commedia nera n.1
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Eroi della frontiera
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri