Narrativa straniera Romanzi Mondo senza fine
 

Mondo senza fine Mondo senza fine

Mondo senza fine

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


È il 1327. Il giorno dopo Halloween quattro bambini si allontanano da casa a Kingsbridge. Il gruppo, composto da un ladruncolo, un bulletto, un piccolo genio e una ragazzina dalle grandi ambizioni, assiste nella foresta all'omicidio di due uomini. Una volta adulti, le vite di questi ragazzi saranno legate tra loro da amore, avidità, ambizione e vendetta. Vivranno momenti di prosperità e carestia, malattia e guerra. Dovranno fronteggiare la più terribile epidemia di tutti i tempi: la peste. Ma su ciascuno di loro resterà l'ombra di quell'inspiegabile omicidio cui avevano assistito in quel fatidico giorno della loro infanzia.

Recensione Utenti

Guarda tutte le opinioni degli utenti

Opinioni inserite: 70

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.1  (70)
Contenuto 
 
3.7  (70)
Piacevolezza 
 
4.1  (70)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Mondo senza fine 2015-12-23 08:45:56 deborino
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
deborino Opinione inserita da deborino    23 Dicembre, 2015
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sei quanto di più vicino a un angelo abbiano mai c

Ed ecco che finalmente sono riuscita a leggere anche "Mondo senza fine"; mi era stato detto che fosse un livello sotto i "Pilastri della Terra", ma a mio parere non è assolutamente vero, anzi!! Per quanto mi riguarda, a dispetto del primo, non c'è neanche una frase che eliminerei perché nonostante la sua lunghezza (quasi 1300 pagine) questo è uno di quei libri che ti tiene sveglia la notte, che ti fa pensare: "cosa succederà adesso?" quando non puoi leggerlo, che ti mette un'infinita tristezza quando lo finisci perché vorresti continuare a far parte della vita dei suoi personaggi.
E' proprio questa la posizione che ti dà Ken Follet, ti sembra di far parte anche tu del libro, di essere nato e cresciuto con i protagonisti di questa meravigliosa storia che inizia con l'incontro tra quattro bambini, la notte di Halloween, i quali assisteranno accidentalmente ad un omicidio e da lì le loro vite saranno per sempre legate.
Fantastica anche l'ambientazione: il Medioevo, con l'arrivo della peste che decima la popolazione, con il potere della Chiesa, sempre in lotta con la Politica, con la guerra, la crisi economica e il fatto che la vita di un intera città debba dipendere dagli interessi di una sola persona.
Devo aggiungere che questo non è esattamente un continuo dei "Pilastri della Terra", ma ogni tanto compaiono dei riferimenti per quanto riguarda i personaggi, perché alcuni di essi sono i discendenti di quelli del primo libro e poi naturalmente non può mancare la famosa cattedrale costruita da Tom e completata da Jack a fare da sfondo a tutto il romanzo.
Ciò che mi ha colpito di più è l'amore, quello vero, profondo, che anche se provi in tutti i modi ad eliminarlo è sempre lì e prima o poi torna..questo è l'amore tra due dei protagonisti: Caris e Mertin, a cui si legheranno tutte le vicende e tutti gli intrighi che ci propone il nostro autore.
A questo punto non potete avere dubbi: leggetelo ed immergetevi anche voi in questo straordinario romanzo, vi assicuro che non ve ne pentirete

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Sia a chi ha già letto i "Pilastri della Terra" che a tutti gli altri
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2015-07-17 05:53:25 Kira
Voto medio 
 
1.0
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
Kira Opinione inserita da Kira    17 Luglio, 2015
Ultimo aggiornamento: 05 Gennaio, 2016
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Telenovela su carta...

Uno dei libri più brutti che abbia mai letto. Mi fu consigliato da un mio amico amante del genere e quindi decisi di leggero, ma vi confesso che non l'ho nemmeno terminato, mi sono talmente annoiato che non ce l'ho fatta. Si dice che se un romanzo non ti piace dalle prime 50 pagine, allora non ti piace affatto; io ne ho lette le prime 200 di "Mondo senza fine", ma mi sono talmente annoiato che ho deciso di smettere.

La trama consiste in elementi medioevali già visti e rivisti, banali e ripetitivi, sia per quanto riguarda le vicende e i personaggi, che per quelli paesaggistici e di ambientazione. Amore, segreti celati, ambizione smisurata di una mamma per il proprio figlio, ricchezza, potere e affetto genitoriale per il figlio più stupido e più crudele, mentre l'altro deve in qualche modo accontentarsi, caratteristiche ipocrite della classe ecclesiastica. Sono questi i temi che predominano e il lettore resta sempre più annoiato man mano che prosegue, ad ogni pagina ci si aspetta sempre una rivelazione, un punto di svolta, che però non arriva mai; sembra quasi che Follett abbia trovato uno stratagemma letterario per convincere i lettori che stanno avendo una lettura piacevole, quando in realtà può essere definita solo noiosa.
Si potrebbe obiettare a queste critiche affermando che è puramente una questione di generi e che questo particolare genere consiste sostanzialmente di questi elementi, ma qui non si parla affatto di generi, piuttosto si parla di incisività di lettura, totalmente assente in questo romanzo. Lo vedi, inizi a sfogliarlo e subito ti chiedi quanto tempo impiegherai a leggerlo dato che è un libro di circa 800 pagine, ma dopo averne lette una decina, ti rendi conto che in realtà sono pochissime poichè è una lettura estremamente leggera; sono fermamente convinto che anche un ragazzino di terza media potrebbe leggere almeno 100 pagine al giorno di questo libro, trovandolo oltretutto seccante.

Penso che sia il classico libro fatto per vendere subito milioni di copie, che non ti da nulla, la cui lettura non ti offre nulla di nuovo. I libri davvero belli ti trasportano, non riesci a smettere di leggere, vieni catturato sia dallo stile particolare dello scrittore che dalla trama e dopo che li hai conclusi, ti senti una persona migliore, indipendentemente dal genere a cui appartengono. E' assolutamente superfluo che vi dica che "Mondo senza fine" non è tra questi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2014-07-17 07:24:57 marika_pasqualini
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
marika_pasqualini Opinione inserita da marika_pasqualini    17 Luglio, 2014
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Follet - un nome, una garanzia!

Ken Follet non sbaglia un colpo! anche questa volta mi ha lasciata a bocca aperta!
un libro molto strutturato, ricco di dettagli che ad ogni passo vanno al loro posto come in un puzzle. poi follet scrive lineare, perciò non c'è da scapicollarsi per capire un suo romanzo. non mi sento di dire che possa essere realmente il seguito de "i pilastri della terra"; diciamo solo che riporta alcuni nomi e una filosofia uguale ma nulla di più, questa è una storia a sè.
Mi sono piaciuti molto i personaggi, come sempre quando leggo questo autore. Sono definiti, ognuno con un suo carattere sempre coerente, ben specificato; hanno atteggiamenti che rispecchiano il loro essere, non sembra di leggere una storia inventata, ma sembra che qualcuno ci stia raccontando gli avvenimenti di varie persone che gli sono successi l'altro ieri!
Non mi dilungo sulla trama, non avrebbe senso visto che è riportata più e più volte. Do solo un consiglio: leggetelo! Per voi, per il vostro bagaglio culturale. Follet lascia sempre una scia di sapere dietro di sè!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
61
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2013-11-23 17:43:02 Matteo
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da Matteo    23 Novembre, 2013

Lineare...fin troppo!

Non è al livello de "I Pilastri della Terra" ma è pur sempre un bel libro.
La storia è molto semplice, fin troppo. Le dinamiche sono tipiche di ogni romanzo di Follett. La continua lotta dei più deboli per difendersi dai più potenti, che, spesso, si dimostrano crudeli per il solo gusto di esserlo.
Se fosse stato il primo dei due libri probabilmente il voto sarebbe stato più basso. La storia vive un bel po' di rendita grazie al successo, e alla bellezza, de "I Pilastri della Terra". In ogni caso è un libro semplice che, nonostante le 1300 e più pagine, si legge facilmente. Alcuni passaggi (di anche più di 100 pagine) potevano essere eliminati. Tutto il viaggio in Francia all'inseguimento del Re è descritto in tantissime pagine e poi viene liquidato grazie alla fine di un capitolo. Certamente non la cosa più bella per il lettore.
In ultima analisi: la descrizione della peste, centrale in questo libro, non trasmette tutto il senso di dolore e angoscia che invece si percepisce nei Promessi Sposi.

In ogni caso mi sento di dire che è un bel libro e lo consiglierei a tutti gli appassionati del genere.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
I Pilastri della Terra
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2013-07-31 22:38:32 Todaoda
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Todaoda Opinione inserita da Todaoda    01 Agosto, 2013
Ultimo aggiornamento: 01 Agosto, 2013
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Prendere o lasciare

Un libro audace, sia per quel che riguarda l'argomento trattato (talmente sfruttato in letteratura che ogni volta che se ne scrive l’autore di turno deve per forza confrontarsi con le decine, centinaia, di suoi colleghi che ne hanno scritto, ne scrivono e ne scriveranno), sia per le dimensioni del volume (il numero di pagine da cui è costituito un libro generalmente è inversamente proporzionale alla voglia che viene di leggerlo), sia infine, perché, diciamoci la verità, Ken Follett un libro così l’aveva già scritto!
Un libro audace dunque ma non per questo privo di appeal. Se uno dei suoi lati negativi infatti è quello di essere veramente troppo simile a I Pilastri della Terra, uno positivo è sicuramente quello che, traendo dalla somiglianza col precedente romanzo, ne riporta anche tutti i pregi : lo stile discorsivo (per chi piace), l’abilità dell’autore di trattare tematiche spesso e volentieri considerate “pesanti” in maniera divertente e accattivante, una trama dal ritmo sostenuto (malgrado le mille e più pagine) e sicuramente la completezza dell’informazione storica in esso racchiusa che svela un accurato lavoro di ricerca.
Certo il grosso del lavoro Follett l’avrà fatto soprattutto prima della stesura dei Pilastri, mentre qui si sarà limitato a rispolverare i vecchi appunti, tuttavia non si può proprio dire che in questo mastodontico sequel manchi qualcosa: guerre, epidemie, estremismo religioso, superstizioni, intrighi politici e passioni promiscue, c’è veramente di tutto, dai più banali cliché del tempo a le trovate più ingegnose, sì proprio di tutto… anzi c’è perfino troppo! Tanto che l’autore per tentare di contenere la sua vena creativa a tratti è costretto ad operare dei veri e propri tagli nella narrazione che coincidono con dei salti di diversi anni nella vita dei protagonisti e che ogni volta lasciano il lettore perplesso e stranito, costantemente in lotta in uno strenuo tentativo di riorganizzare l'idea mentale che si era creato dei principali attori e dei luoghi in cui si svolgono i fatti.
Forse questo doveva essere un effetto voluto, forse proprio in questi bruschi balzi nell’intento dell’autore doveva risiedere la novità rispetto agli altri romanzi di questo genere: una narrazione spezzata che si concentra in singole frazioni di pochi anni lungo un’ intera vita. Bella idea, ma bisogna essere in grado di realizzarla, altrimenti…
D’accordo qui non siamo di fronte a un miscuglio anacronistico di fatti slegati anzi, la trama alla fine regge, tuttavia si ha l’impressione di trovarsi di fronte sempre a un qualcosa di sbilanciato, poco definibile e difficilmente collocabile in un genere o un ambito specifico: il romanzo è scritto con uno stile troppo canonico per concedere una pur minima sperimentazione ma d’altro canto ha un contenuto troppo spezzettato e frastagliato per essere annoverato tra i romanzi comuni. Il risultato finale è quello di un buon libro ma che pare intrinsecamente inclassificabile e difficilmente etichettabile; se l'autore infatti avesse abbracciato un arco di tempo inferiore sarebbe stato un libro più incisivo, se invece si fosse dilungato maggiormente sarebbe risultata una cronaca più fedele e magari ci sarebbe stato spazio per quella introspezione psicologica che, come molti hanno già fatto notare, è praticamente assente, ma così tagliato e stiracchiato invece risulta una strana via di mezzo, ne carne ne pesce.
Dunque che cos’è Mondo senza fine? Come si può definire?
Come si è già detto è senza dubbio un libro audace, ma è anche un libro contradditorio che conta più di mille pagine eppure scorre veloce verso l’adeguato finale, che pur facendo della semplicità descrittiva il suo punto di forza lascia il lettore con insolubili interrogativi circa il suo significato e ancora che, pur parendo “affettato grossolanamente” tra una capitolo e l’altro per questioni probabilmente di spazio, di volume e di tempo, cela tra le righe una cura per il dettaglio fuori dal comune.
Questo è Mondo senza fine, un libro che riporta già nel titolo la risposta alle domande che genera: “senza fine”, già… proprio come la costante contraddizione che pare provocare, proprio come i dubbi che pare suscitare e proprio come l’incontestabile fascino che, nonostante tutto, pare possedere. Prendere o lasciare.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
A chi ha letto "l'altro" e a chi a particolari necessità di rinforzare i muscoli delle braccia.
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2012-11-21 11:04:40 Mephixto
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
Mephixto Opinione inserita da Mephixto    21 Novembre, 2012
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Amore senza fine

Ero proprio curioso di leggere il seguito del capolavoro storico “I Pilastri della Terra” , “Mondo senza fine” ma come tutti i seguiti, una selva di dubbi mi opprimeva, questo ha fatto si che il tomo di 1300 pagine abbondanti giacesse nella più totale indifferenza tra i miei titoli: considerati da leggere.
“Dubitando ad veritatem pervenimus.”
Dando fondo al coraggio e confidando nel mastro affabulatore per eccellenza ho impugnato il mattone e, mi ci sono dedicato anima e corpo, come sempre Follet non mi ha deluso in termini stilistici e di contenuti.
A parte qualche semplificazione, l’ambientazione e i cenni storici non che il vissuto, sono descritti in maniera eccezionale, con profondità realismo, senza edulcorare il vissuto quotidiano che spesso viene semplificato o addirittura tralasciato nei romanzi storici.
C’è da dire però che per le prime cinquecento pagine si è prepotentemente all’ombra de ”I pilastri della terra”, e a mio parere sono troppe, anche perché non c’è motivo di ribadire cose già note ai lettori, togliendo il gusto del cameo, e in secondo non c’è motivo di continuare a spiegare e citare fati e cose che chi, a suo malgrado, non ha letto il precedente non potrà apprezzare.
Quindi 500 pagine di parole ipnotiche dove sembra di rivivere in parte il predecessore, con forti richiami e riferimenti a fatti e personaggi già descritti nel passato. Poi di colpo la luce, finalmente la vicenda si dipana e il tutto prende forma, tutto comincia ad assumere una sua identità . E ci volevano 500 Pagine ??? mah…
La vicende prende piede, ognuno dei quattro protagonisti diventa importante per la trama, ma anche in questo caso direi per correttezza due protagonisti principali e due sono protagonisti secondari. La contorta storia d’ amore tra Caris e Merthin è il collante principale di tutti i cocci di questo vaso di pandora. Gwenda e Ralph li ho visti come protagonisti solo nella prima parte, poi il tutto si è perso e sono diventati dei comprimari.
In poche parole un bel romanzo, un testo che raggiunge vette altissime, in particolare nel comparto storico architettonico, ma che come trama soccombe al precedente. Lo raccomando a chi ha gia letto il precedente, e lo consiglio a chi è ancora all’ oscuro.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
200
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2012-08-25 20:21:05 fabio
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
2.0
Opinione inserita da fabio    25 Agosto, 2012

finito...finalmente

noioso, poco geniale, storico ma non troppo. dopo 'la caduta dei giganti' e 'i pilastri della terra' come personale sequenza di lettura, davvero un passo, anzi due indietro. la storia si srotola lunga, piatta saltando da un personaggio a un'altro spesso senza costrutto. E' evidente la mancanza di vena creativa. Il libro si tiene a galla grazie al mestierismo di Follet e ti consente di arrivare fino alla fine. Ma a fatica.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
21
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2012-08-21 11:48:44 elvi
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
elvi Opinione inserita da elvi    21 Agosto, 2012
Ultimo aggiornamento: 22 Agosto, 2012
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

bello ma non È una continuazione

Avendo letto i pilastri della terra ed avendo scoperto che questo era il seguito mi son sentito in "dovere" di leggerlo essendo che il primo libri mi è piaciuto moltissimo.

Sicuramente la storia raccontata è bellissima e molto molto coinvolgente, cosa comune a tutti i libri di follet ho scoperto. I personaggi sono come al solito descritti benissimo ed è bello vederli evolvere e lottare tra varie avversità nel corso della loro vita.

Il modo di scrivere, o come si evolve la storia, è simile ai pilastri della terra ma con elementi, secondo me, più deboli. Nei pilastri della terra la cattedrale era un elemento fondamentale della storia, qui invece il ponte e la torre lo sono molto meno. Nei pilastri della terra il segreto svelato nelle ultime pagine del libro è determinante per la storia ed il suo evolversi, qui invece quando scopriamo il contenuto della lettera questa è quasi ininfluente.
Quelli sopracitati non sono difetti che lo rendono poco piacevole ma, secondo me, meno piacevole del primo libro di follet, con cui ovviamente sorge spontaneo il paragone.

La cosa che meno mi è piaciuto è che questo debba essere il seguito dei pilastri quando non ha nulla a che fare con la storia di 200 anni prima. I personaggi son lontanamente imparentati ma questo non influisce minimamente sulla vita dei protagonisti, o quasi. Una persona potrebbe tranquillamente leggere prima questo e non notare nemmeno che avrebbe prima dovuto leggere il primo libro. Avrei preferito che il seguito riguardasse i figli di aliena e jack o simili, questa poteva essere un libro a parte, mi sembra forzato proporlo come seguito.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
follet, i pilastri della terra
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2012-08-15 06:16:47 Pelizzari
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    15 Agosto, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un presepe bruegeliano

A parte ovviamente le dimensioni, leggere questo libro mi ha dato le stesse sensazioni dell'osservare un presepe, con tanti personaggi, descritti e caratterizzati da mille particolari: monaci, mercanti della lana, cavalieri dalle calzabraghe bicolori, carpentieri. E' come se fosse un puzzle di un quadro di Bruegel, ambientato in un'atmosfera medievale, fatta di intrighi e completti, battaglie descritte anche da punti di vista diversi, carestie, con sullo sfondo anche le belle immagini di una Firenze dove fiorisce l'architettura e le tristi conseguenze dell'epidemia della peste. Splendida ambientazione e ricchezza di particolari. Personaggi memorabili e, fra tutti, il mio prefetito è Caris, donna veramente molto forte, come emerge dalla vigorosa autodifesa dall'accusa di eresia: da quel momento me ne sono innamorata.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
I pilastri della terra (da leggere per primo)
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2012-08-12 10:31:18 pennablu
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da pennablu    12 Agosto, 2012

I pilastri 2?

Come è ovvio che sia, quando si parla di questo libro, spunta continuamente fuori qualche riferimento ai pilastri e di sicuro non è difficile capire il perché.
Il buon Ken ci pone davanti un altro viaggio nella vita medioevale inglese, ricco di dettagli che non possono non lasciare i patiti con la bocca aperta; uniti ,poi, a continui richiami verso Jack il costruttore e il priore Philip, suscitano un meraviglioso senso di nostalgia che rende molto la profondità dei due libri.
La trama, nonostante non brilli in spettacolarità, è ben strutturata e decisamente coinvolgente...in certi punti è impossibile non lasciarsi sfuggire qualche imprecazione verso le continue vittorie dei "Cattivi" ;)
Non bisogna lasciarsi scoraggiare dalla mancanza di chiarezza e fluidità delle prime 100 pagine e continuare ad andare avanti sapendo che girando ancora qualche pagina la storia si srotola e comincia ad avere un senso.
Inoltre sono rimasto piacevolmente colpito dalla somiglianza tra i personaggi dei due libri.
In conclusione un signor libro, con qualche pecca ma da leggere assolutamente.
Eheh che vi aspettavate un altro "Pilastri della Terra"? ;D

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
I pilastri della terra
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2012-04-09 07:30:21 raffo1984
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
raffo1984 Opinione inserita da raffo1984    09 Aprile, 2012
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Follett ci riprova

Se i Pilastri della Terra vi sono piaciuti da impazzire e lo ritenete uno dei romanzi storici più belli mai scritti, non potete far a meno di aggiungere alla vostra libreria quest'altro titolo di Ken Follett. Con Mondo senza fine, lo scrittore torna a raccontarci le vicende storiche avvenute a Kingsbridge due secoli dopo i Pilastri. Inizialmente tutto ruota intorno alla costruzione di un nuovo ponte (vi ricorda qualcosa?), fino alla strage provocata dalla Peste che arriva in Europa. Il tutto è completato con una serie di personaggi, discendenti da Tom Il costruttore, Jack, Aliena e compagnia bella. Essi ricordano molto i loro predecessori, e risultano stereotipati all'estremo. Come ne i Pilastri, Il buono è troppo buono, mentre il cattivo... è cattivo!
Gli scontri tra questi due schieramenti porta quasi sempre dei vantaggi per questi ultimi, fino a far innervosire a volte il lettore (a me è capitato!).
Per concludere, ve lo consiglio solo se vi piace immergervi in ambientazioni storiche ricche di dettagli, e riuscite a reggere 1400 pagine di scontri, amore, lotte, guerre, violenze sessuali e chi più ne ha più ne metta.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
I Pilastri della Terra
Trovi utile questa opinione? 
61
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2012-03-06 22:34:46 Davide
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Davide    07 Marzo, 2012

Scorre come un fiume primaverile di campagna

Follett non mi delude: raramente leggo due libri di uno stesso autore perché mi piace conoscerne di nuovi, vedere altri punti di vista, altri modi di intendere la letteratura, altre parole: ma quando mi è capitato tra le mani il sequel di I pilastri della Terra non ce l'ho fatta.
Un altro mese magari inutile, ma estremamente piacevole e cos'è la letteratura se non piacere?

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2011-12-30 14:26:54 Giuse Iannello
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Opinione inserita da Giuse Iannello    30 Dicembre, 2011
Ultimo aggiornamento: 30 Dicembre, 2011

Un Ken Follet con tanto mestiere

Ken Follet rimane un gigante nella fluidità del linguaggio e nella comunicazione, ma questo "Mondo senza fine" mi ha dato l'impressione di un testo scritto più per fronte a un contratto editoriale che non per urgenza creativa.
Come sempre è magistrale nel delineare i carattero e il contesto storico, ma le mille e passa pagine si arrotolano su se stesse senza veri colpi di genio, lasciando alla fine nel lettore solo una generica affezione ai personaggi e quasi un sollievo nell'averne ultimata la lettura.
Come dicevano i professori ai ragazzi più dotati. " Puoi fare di meglio, Ken".

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2011-12-28 10:47:19 LetyDarcy
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
4.0
LetyDarcy Opinione inserita da LetyDarcy    28 Dicembre, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ma "I pilastri" sono un'altra cosa

"I pilastri della terra" è uno dei miei libri preferiti. L'ho amato e divorato in due settimane. Appassionte, intenso, coinvolgente e ricco di colpi di scena. Questo continuo è bello, sì, ma non altrettanto. Mi è piaciuto e mi ha "preso", ma non c'è paragone fra i due libri. E' una sorta di "riciclaggio" dei pilastri. La scrittura limpida e scorrevole di Ken Follet, però, lo rendono comunque piacevolissimo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
I pilastri della terra
Trovi utile questa opinione? 
21
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2011-12-28 09:01:30 Ironkarlo
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Ironkarlo Opinione inserita da Ironkarlo    28 Dicembre, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Stupendo

Ho letto prima questo de "I pilastri della terra" (che ritengo leggermente superiore).
Rimasi incantato e sopraffatto dalla lettura, non riuscivo a staccarmi, come aprivo il libro mi trasportava in un tempo lontano e vivevo le ansie, le paure, le ingiustizie, gli amori dei personaggi.
Follet è un mago nel creare intrecci, e far si che il lettore sia parte di quella storia così semplice eppur così avvincente.
I personaggi poi sono caratterizzati in modo accurato tanto da immaginarvi ogni singola piega delle loro vesti e da riuscir a vedere le espressioni nei loro volti, visti i continui colpi di scena che a volte vi colpiranno davvero da non credere a ciò che state leggendo...
Il mio consiglio è di vivere questo libro, e godere di ogni singola pagina; per me è stato forse uno tra i più bei romanzi letti.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
I pilastri della terra
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2011-11-13 21:20:45 Gondes
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Gondes Opinione inserita da Gondes    13 Novembre, 2011
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

MONDO SENZA FINE

Credo che sia uno di quei libri che non è possibile non leggere. Libri come questo fanno avvicinare molte persone alla lettura ed appassionarne altre ancor di più. Al termine della lettura ci si sente soddisfatti, sicuri di non aver perso il proprio tempo inutilmente. Perché ricordiamolo, visto la sua mole, questo libro richiede un impegno di tempo non indifferente. La paura di “stancarmi” nella lettura di un romanzo di oltre 1.300 pagine, mi ha portato a provare un nuovo metodo di lettura che fino ad ora non avevo mai adottato. Quando sono arrivato alla “Quinta parte” (circa a metà del libro), dove le vicende del romanzo lo permettono, ho sospeso la lettura e mi sono dedicato alla lettura di altri due libri di genere completamente diverso. Terminato queste due letture alternative, ho proseguito la lettura di “Mondo senza fine”. Devo confessare che questa “attesa forzata” ha contribuito a farmi apprezzare il libro ancor di più, accrescendo il mio desiderio di conoscere la fine della storia.
D'altronde la storia è di quelle che ti coinvolge a tal punto che sembra quasi di vivere a fianco dei personaggi; si soffre e si combatte insieme a loro, contro tutte le ingiustizie. In questo Ken Follett è sicuramente un maestro, così come nelle ricostruzioni storiche che sono veramente attente e ben descritte. Fra le righe Ken Follett si permette di dare la propria interpretazione sulla “discesa in campo” di Maria, la madre di Dio. Secondo quanto descritto nel libro, quasi decisa a tavolino dalla chiesa, per contrastare la crescente delusione della gente in Dio. Le prime morti per peste furono giustificate dalla chiesa come la giusta punizione di Dio contro i peccatori, ma quando il contagio si diffuse in modo massiccio in tutte le comunità, compresa quella ecclesiastica, questa motivazione non fu più credibile e quindi il popolo iniziò a dubitare del Dio che la chiesa rappresentava. Iniziarono così a sorgere all’interno delle chiese della cappelle dedicate proprio alla Madonna, dove la popolazione poteva venerare questa “nuova” icona religiosa. Finalmente iniziarono a dare il giusto valore anche alla donna in generale, che fino ad allora era vista come un qualcosa di negativo e secondario. Dobbiamo inoltre ringraziare Follett di come ha sottolineato gli aspetti positivi del nostro paese nell’epoca dello svolgimento del romanzo. Enfatizzando la nostra architettura, ma anche la predisposizione al commercio e alla gestione delle transazioni commerciali e bancarie degli italiani. Un orgoglio che in questo momento avevamo dimenticato.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
101
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2011-10-14 15:39:57 Mario
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Mario    14 Ottobre, 2011

Meraviglioso

Fantastico, non c'è che dire.
Secondo me questo e "I Pilastri della Terra" Sono fra i libri più belli in assoluto e secondo me sono i migliori.
Consiglio a tutti di leggere sia i pilastri della terra (che secondo me è il più bello di tutti) e consiglio anche Mondo senza fine.
Personalmente preferisco i Pilastri della Terra a mondo senza fine, ma Ken follett ha quella bravura di inserirti nel contesto , riesci ad immergerti nel Medioevo è uno scrittore eccellente.
Sono libri pieni di colpi di scena quindi non sai mai cosa c'è nella pagina dopo. Riesce a farti leggere 1000 pagine e passa di libro in un baleno
Io sono riuscito addirittura a leggerne 400 in solo 1 giorno.
Mi dispiacque molto quando lo finii. Ero tristissimo , io amo questi libri e mi sembrava incredibile averli finire.
Mi è dispiaciuto di più finire I Pilastri Della Terra
VE LI CONSIGLIO LEGGETELI SONO I LIBRI PIU BELLI DI TUTTI

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
I Pilastri Della Terra
Trovi utile questa opinione? 
21
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2011-10-03 18:06:49 amber*
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
amber* Opinione inserita da amber*    03 Ottobre, 2011
  -   Guarda tutte le mie opinioni

fantastico.

dopo aver letto i pilastri della terra ci si rende conto che dalla metà in poi si conoscerà già il finale del libro grazie alle incredibili somiglianze tra i due. Tuttavia per chi ama ken follet non rimarrà deluso:il libro non annoia,i personaggi sono descritti in maniera dettagliata e una volta iniziato non ci si riesce piu a separare. è molto scorrevole e coinvolgente. ipersonaggi ricordano molto i precedenti: fantastica Caris che ci fa tornare in mente la cocciutaggine e l'intraprendenza di lady Aliena. assolutamente fantastico,da leggere

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Ken Follet
Trovi utile questa opinione? 
43
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2011-08-25 09:38:14 Marco
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Marco    25 Agosto, 2011
Ultimo aggiornamento: 28 Agosto, 2011

Da non perdere...

Follett appassiona, intriga, coinvolge. Rischiava di essere ripetitivo cercando di doppiare il successo riscosso dal primo romanzo (il più bel romanzo che abbia mai letto) e invece eccolo sfornare un altro capolavoro in cui il ricordo dei personaggi del primo e qualche abile citazione danno continuità al contesto e nello stesso tempo introducono un mondo completamente nuovo e ricco di spunti che incuriosiscono il lettore.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
I Pilastri della Terra
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2011-07-13 12:06:48 mik87
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
mik87 Opinione inserita da mik87    13 Luglio, 2011
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ken Follett è una sicurezza

A distanza di anni ritroviamo qualche discendente de "I Pilastri della Terra", che come i loro antenati ci faranno appassionare alle proprie vicende. Libro che non delude, consigliatissimo per chi ama il periodo medievale e obbligatorio per chi ha letto "I Pilastri della Terra".

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
22
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2011-06-02 09:20:50 Fonta
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Fonta Opinione inserita da Fonta    02 Giugno, 2011
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

un libro che purtroppo finisce...

Potrebbe sembrare un ripetizione azzardata di quel bellissimo romanzo che fu "I Pilastri della Terra" ma, credo che la bravura di Follett vada premiata per questa sua audace sfida di riproporre temi, ambientazioni e caratteristiche dei personaggi e rimpastarle in un altro meraviglioso libro, con bellissimi colpi di scena e la caratteristica tipica che adoro di questo autore..la capacità di dare "vita" ai suoi peronaggi che si possono amare, si possono odiare ma comunque vada trasmettono emozioni ad ogni pagina!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
sarà banale ma "I Pilastri della Terra"
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2011-03-19 17:11:54 Roberto
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Roberto    19 Marzo, 2011
Ultimo aggiornamento: 19 Marzo, 2011

Da leggere

Tappa obbligata per chi, come me, ama il periodo storico del Medioevo. Libro interessantissimo dai contenuti variegati, anche se a volte un pò ridondante (alcune tematiche erano già presenti ne I pilastri della terra)... Un libro in cui è condensato tutto il Medioevo, romanzo storico, d'amore, d'avventura,uno spaccato di un perido storico particolare, con le sue contraddizioni ma, pur sempre, affascinante... Da leggere...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato a chi ha già letto I pilastri della terra
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2011-03-12 17:25:34 Alex81
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Alex81 Opinione inserita da Alex81    12 Marzo, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un mondo che speri non finisca mai

Siediti su una comoda poltrona ed assicurati di avere un bicchiere d'acqua vicino a te. Perchè una volta aperto questo libro, passeranno diverse ore prima che tu riesca a trovare la forza di chiuderlo, prendere una pausa ed alzarti di nuovo.
Libro epico che pronti via, ci scaraventa in un medioevo inglese, precisamente il 1327 e da li pagina dopo pagina entriamo a far parte di un mondo che sembra non finira. Un mondo che tu non vuoi finisca. F
Facciamo cio che l'autore vuole.
Ci sentiamo grandi amici dei suoi personaggi che crescono insieme a noi. Che si amano, odiano, tradiscono, uccidono, risparmiano. E noi restiamo li, in sordina a guardare gli accadimenti. Respiriamo la loro aria. Ci nascondiamo nella cattedrale oppure scioccati camminiamo tra i pestilenti. Assistiamo al crollo del un ponte e lentamente lo vediamo ricostruire. Viaggiamo da un villaggio all'altro, oppure andiamo in guerra contro i francesi.
Speriamo, sudiamo, ci arrabbiamo, attendiamo.
Ken Follet ci regala questa bellissima macchina del tempo sotto forma di libro.
Pronti a partire?

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
I Pilastri della Terra
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2011-03-06 14:48:24 Stefano_Trento
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
4.0
Stefano_Trento Opinione inserita da Stefano_Trento    06 Marzo, 2011
  -   Guarda tutte le mie opinioni

mondo senza fine

Mi tiro fuori dal coro pure essendo un libro molto piacevole e avvincente,che ho letto in una settimana..mi ha lasciato un pò cosi è la fotocopia dei pilastri della terra...mi aspettavo di più

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Consigliato a chi ha letto...
Ken follet
Trovi utile questa opinione? 
03
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2010-11-20 14:42:08 rondinella
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
rondinella Opinione inserita da rondinella    20 Novembre, 2010
Ultimo aggiornamento: 23 Giugno, 2011
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un Mondo di emozioni

Non c'è che dire, questo libro è un vero capolavoro e nessuna delle sue pagine è sprecata.
Follett ci presenta un Medioevo reale e fantastico, dove le vite di diversi personaggi si intrecciano sullo sfondo di un mondo corrotto, violento e restio a cambiare e dove potere, vendetta, gloria e ambizioni regnano sovrani.
A questo si affiancano anche amore, amicizia e lealtà, sentimenti buoni e sinceri come uno sprazzo di luce in un periodo buio,difficile,ignoto e superstizioso.

Splendido libro, scritto bene, a volte crudo a volte raffinato, abbastanza facile da capire, appassionante, pieno di colpi di scena, un pò un racconto di storia, un pò un ripasso di archittetura (su questo punto non ci sono dubbi: Follett ha fatto davvero un lavoraccio per rendere tutto al meglio. Eccellente davvero)... insomma, è difficile immaginare di meglio.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Ken Follett
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2010-10-03 15:51:49 patty81
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
patty81 Opinione inserita da patty81    03 Ottobre, 2010
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

erano anni che aspettavo il seguito dei pilastri

è il degno seguito che tutti aspettavamo.200 anni dopo si torna a knightbridge e come per magia i personagggi e le loro storie si intrecciano in un crescendo di emozioni.non manca nulla a questo romanzo....passione,sangue,peste,stregoneria....il meglio che un tema come il medioevo può offrire.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
i pilastri della terra e romanzi storici sul medioevo
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2010-10-02 12:43:01 Etien Grimaldi
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Etien Grimaldi Opinione inserita da Etien Grimaldi    02 Ottobre, 2010
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un Ken Follett stratosferico

Se questo libro si può definire in tre parole, allora dico: bellissimo, da non perdere, sconvolgente. Il re del thriller e il grande maestro delle storie medievali ci delizia un'altra volta con un suo capolavoro, dopo il precedente "I pilastri della terra". La storia è talmente bella, ricca di contenuti e colpi di scena che le mille e rotti pagine non si sentono nemmeno. E questo merito va all'autore, che ha saputo creare una miscela avvincente tra l'affascinate periodo medievale, gli eventi storici e il grande spessore artistico e letterario nel modo di raccontare. Mi avevano detto che era simile al romanzo che lo ha preceduto; non è del tutto vero, alcuni personaggi discendono da quelli del bestseller precedente, ma qui abbiamo a che fare con un periodo fiorente del medioevo, e il modo di pensare dei personaggi è differente. Si lotta sempre per sopravvivere, per l'amore e per tramandare il sapere, cose uniche e servite al lettore in un modo efficace ed entusiasmante. Qualcuno si è lamentato per il numero eccessivo delle pagine. Beh, per carità, ognuno è libero di esprimere il suo parere, ma io sostengo, invece, che una storia come questa, in un periodo come quello, ricco di avvenimenti storici, e raccontata da uno scrittore dello spessore di Ken Follett, non poteva avere una presentazione migliore. Ce ne fossero di libri così...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
I pilastri della terra, e altri libri del maestro
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2010-09-03 18:19:34 Debs
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Debs Opinione inserita da Debs    03 Settembre, 2010
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Forse un pò simile, ma comunque molto bello

Per chi ha apprezzato i "pilastri della terra", sicuramente gradirà anche questa sorta di sequel. Non si può dire che c sia consequenzialità tra i due romanzi, tuttavia si ritrovano figli di vecchi e noti personaggi. Cambiano i personaggi, cambiano i problemi e gli ostacoli ma il format rimane più o meno il medesimo. Al posto della bella Aliena qui abbiamo l'impertinente Caris, eroina che come la precedente lotta per l'amore. In questo libro l'autore si cimenta, come i suoi predecessori Camus e Manzoni, nella narrazione di un fenomeno devastante come la peste, forse l'elemento più innovativo del racconto. Il libro è piacevole, continuamente mutevole e incalzante. Ripeto, a tratti forse simile all'altro, ma comunque molto bello e coinvolgente.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
41
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2010-08-29 12:50:49 GabriCremo
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
GabriCremo Opinione inserita da GabriCremo    29 Agosto, 2010
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un buon libro, in parte simile ai pilastri della t

Non è un vero e proprio ritorno dei pilastri della terra, in quanto fra le due storie ci sono due secoli di differenza; i personaggi del primo libro sono solo citati in quanto avi illustri, ma non hanno alcuna importanza ai fini della storia. Dopo le prime 200 pagine che ho trovato un po' pesanti il libro cresce bene e diventa coinvolgente; tuttavia la storia è in generale meno appassionante rispetto ai pilastri della terra, e alcuni punti lasciano un po' l'amaro in bocca. Comunque un bel libro da leggere!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
I pilastri della terra, ovviamente
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2010-08-21 17:57:37 Francesco Fontana
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
5.0
Francesco Fontana Opinione inserita da Francesco Fontana    21 Agosto, 2010
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Libro fotocopia? Non proprio.

Quasi obbligatoria la lettura del seguito del: "I pilastri della terra". Il primo libro entusiasma al punto tale da volerne il seguito, da cercarlo. Si ritorna nel mondo medievale, nella città di kingbridge, ci si ritrova a vivere in mezzo agli eredi dei celebri protagonisti del primo medioevo.
Resto titubante ogni qualvolta esce il seguito di un best-seller, e anche stavolta mi sono avvicinato alla lettura prevenuto.
Inutile dire che i personaggi ricordano quelli del primo libro,che gli eventi e le circostanze sono molto simili a quelle passate, ma infondo, sono arrivato alla fine del libro in poco tempo e a volte acceleravo la lettura per l' emozione e la curiosità di saperne di più su un determinato evento.
Libro fotocopia? Non proprio. Anche se l'autore sapeva bene cosa, il lettore si aspettasse e di certo non l'ha deluso, per Ken Follet il cammino è stato meno difficile e meno originale.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
I pilastri della terra (Ken Follet)
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2010-07-15 08:10:00 Tronic_noize
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Tronic_noize Opinione inserita da Tronic_noize    15 Luglio, 2010
Ultimo aggiornamento: 15 Luglio, 2010
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Passione, vendetta o amore!?

Mi sono appassionato a tutti gli aspetti della vita della gente comune leggendo "I pilastri della terra", un romanzo che mi ha profondamente impressionato per l'imponente affresco realizzato in modo magistrale da Ken Follett. Finalmente ecco l'ideale proseguimento dell'affresco di quell'epoca. Il filo comune è rappresentato dalle vicende del priorato istituito nel primo romanzo. Qui si accenna a discendenze dei protagonisti de "I pilastri delle terra" ma le vicende sono sapientemente legate ad un'epoca diversa, un medioevo leggermente più evoluto. Se devo trovare un neo mi sembra di riscontrare una ricerca forzata a mettere dentro di tutto e di più. Tutti gli elementi che possono essere di un certo interesse per il lettore appassionato di medio evo sono profusi a piene mani, toccando tutto quanto può tenere desta l'attenzione del lettore per circa 1400 pagine. Questa, secondo me, può essere un'arma a doppio taglio, nel senso che si rischia un gran accavallarsi di vicende che vanno ben al di là del semplice e ricercato intreccio tipico di Follett. Ovviamente il romanzo è, e resta, interessante pagina dopo pagina. In certe parti un po' scontato. Ma queste sono solo osservazioni per trovare il pelo nell' uovo. Ken Follett è un maestro del romanzo e ci si ritrova ad essere dispiaciuti man mano che ci si avvicina alla fine del libro perché si vorrebbe non finisse mai...
Tutto sommato un ottimo romanzo!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
"I pilastri della terra" di Ken Follet
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2010-05-11 07:51:16 Pepperpot
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Pepperpot Opinione inserita da Pepperpot    11 Mag, 2010
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Mondo senza fine

Dopo I pilastri della terra è il migliore dell'autore. Avincente, non si riesce a smettere di leggere. Bellissima stroia, grandi intrighi.... da non perdere.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
22
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2010-04-18 13:17:09 leadger
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
leadger Opinione inserita da leadger    18 Aprile, 2010
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Piacevole

Nonostante il libro sia voluminoso l'autore riesce a farci tenere gli occhi incollati sulle pagine. L'ho letto in meno di una settimana. Nonostante non lo si possa paragonare a "i pilastri della terra" rimane comunque una piacevole lettura.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
I pilastri della terra
Trovi utile questa opinione? 
41
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2010-03-30 10:52:58 red_cat
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
2.0
Opinione inserita da red_cat    30 Marzo, 2010

storia senza fine...

sinceramente mi sarei aspettata di più, essendo rimasta affascinata da I PILASTRI DELLA TERRA avrei voluto riprovare quelle sensazioni che mi aveva trasmesso il primo! invece niente, l'ho trovato di una noia mortale, tanto che ci ho messo tantissimo tempo a finirlo (quasi un anno) mentre il precedente l'avevo divorato in una settimana!
i personaggi mi sono sembrati molto ricalcati sui precedenti, es: Caris mi suscitava sempre l'immagine di Aliena e così per Mertin

insomma, forse questo sequel si poteva evitare no? sarà che io sono contraria ai seguiti perché dopo un po' finiscono per essere sempre la stessa minestra riscaldata! comunque non è da buttare del tutto, si può ancora trovare qualche colpo di scena che lascia con il fiato sospeso... per il resto non lo consiglio vivamente, ma d'altronde ognuno ha gusti diversi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2010-01-14 15:36:35 sabrinat2601
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
sabrinat2601 Opinione inserita da sabrinat2601    14 Gennaio, 2010
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Mondo senza fine

Straordinario, bellissimo, magnifico, emozionante, uno dei libri che più amo dalla penna dello scrittore che adoro.
Seguito dei Pilastri della Terra, per ambientazione e trama. Personaggi che entrano nella memoria, romazo avventuroso da leggere "tutto d'un fiato".
Adorabile.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
tutto Follett
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2009-12-31 02:00:06 kecco86
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
kecco86 Opinione inserita da kecco86    31 Dicembre, 2009
Ultimo aggiornamento: 31 Dicembre, 2009
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Come rovinare il ricordo de I Pilastri della Terra

Non consiglio la lettura di questo libro soprattutto a chi ha già letto I Pilastri della Terra. Con Mondo senza fine infatti Follet prova a cavalcare il grande successo del libro precedente, ma questo tentativo pare molto maldestro e grossolano, perchè la storia e lo anche lo stile non risultano essere all'altezza del suo capolavoro.
io li ho letti uno dopo l'altro e sembrano scritti da due autori diversi...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
27
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2009-12-15 16:16:44 sabrinat2601
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
sabrinat2601 Opinione inserita da sabrinat2601    15 Dicembre, 2009
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Mondo senza fine

Piacevolissimo romanzo, uno dei miei preferiti dell'autore. Storia raccontata con il suo solito mix di avventura, intrigo, amore, colpi di scena.

Un libro che non ti stanca e si fa leggere per quanto possibile tutto d'un fiato.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Chi ama l'avventura, la storia e chi ha voglia di rimanere attaccato alla poltrona fino alla fine.
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2009-09-16 22:12:23 Giuseppe
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Giuseppe    17 Settembre, 2009

Divoratelo

"I pilastri della terra" e "Un mondo senza fine", semplicemente due capolavori da divorare leggere e rileggere non abbiate paura delle dimensioni, alla fine direte per entrambi: "peccato è già finito"

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2009-09-16 15:28:15 Annalina
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Annalina    16 Settembre, 2009

Mondo senza fine

L'ho letto subito dopo aver letto i Pilastri della terra, sempre di Ken Follet, una continuazione della storia, bello e appassionante dall'inizio alla fine, bella l'esposizione storica degli eventi

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2009-07-31 15:35:38 p.e.
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da p.e.    31 Luglio, 2009
Ultimo aggiornamento: 16 Settembre, 2014

PIacevole lettura

Non è un capolavoro certo. Ma è piacevole e scorre. Follet sa tenere incollati alle pagine con una incredibile naturalezza.
Come dicevo non si tratta di un caposaldo della narrativa, ma non c'è confronto rispetto alle nuove leve del romanzo d'avventura (vedi Dan Brown), Follet rimane sempre preparato, professionale e capace.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
romanzi d'avventura in ambiente storico
Trovi utile questa opinione? 
11
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2009-04-19 13:06:01 filippo
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
Opinione inserita da filippo    19 Aprile, 2009

soddisfacente insoddisfazione

Si legge piacevolmente, in quanto Follett ovviamente sa scrivere, ma neanche lontanamente è assimilabile al capolavoro de"i pilastri dela terra", tantomeno agli intrecci spionostici de "La cruna dell'ago" o il "Codice Rebecca"!! Sicuramente prevedibile e scontato nella trama, quanto banale nella proposizione dei personaggi....da leggere per il piacere di rientrare nel mondo di Follett MA da non rileggere per non restar nuovamente delusi

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
a chi ha letto tutti ilibri di Follett e non può non leggerne uno
Trovi utile questa opinione? 
11
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2009-03-25 08:32:20 Raf
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
2.0
Opinione inserita da Raf    25 Marzo, 2009

non ci siamo

Un libro troppo lungo e ricco di descrizioni.... vi sono troppi intrecci ed inoltre non ha niente a che vedere con I PILASTRI DELLA TERRA... peccato!
Ho impiegato moltissimo tempo per finirlo!Troppo!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2009-03-24 19:54:18 Enrico
Voto medio 
 
1.8
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
Opinione inserita da Enrico    24 Marzo, 2009

CHE DELUSIONE!

Banale e scontato, senza veri colpi di scena, a volte "forzato", non regge nemmeno lontanamente il confronto con "I Pilastri della Terra": quello sì che è stato un capolavoro!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2009-01-04 17:43:34 Serena
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da Serena    04 Gennaio, 2009

Per chi ha apprezzato I Pilastri della Terra

Bel libro,da leggere senza farsi spaventare dalla mole(si legge molto bene). A me Follett piace molto, quindi sicuramente lo consiglio, come tutti i sequel però ha quel sapore di " dejà - vu". Mi è piaciuto molto il personaggio di Caris, donna intrepida e " femminista" medievale.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Per chi ha letto " I Pilastri della terra".
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mondo senza fine 2008-11-22 14:48:25 andrea70
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
andrea70 Opinione inserita da andrea70    22 Novembre, 2008
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Minestra Riscaldata

Come sempre nei sequel si rimane delusi dal confronto col predecessore (anche se questo "sequel" non lo è del tutto data la distanza "temporale" enorme tra le vicende, solo i luoghi sono gli stessi).

Il romanzo in se non è male ma mancano assolutamente il "pathos" e la drammaticità dei "pilastri della terra", anche le vicende più importanti dei personaggi mancano di profondità e non restano...in sottofondo poi c'è sempre quello spiacevole sentore di già letto.

Forse è consigliato a chi non ha intenzione di leggere I Pilastri della Terra, riuscirà sicuramente ad apprezzarlo maggiormente.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
01
Segnala questa recensione ad un moderatore
 
Guarda tutte le opinioni degli utenti
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Dimenticare
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La testimonianza
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il manifesto del libero lettore
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La neve sotto la neve
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Cacciatori nel buio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'uomo che inseguiva la sua ombra. Millennium 5
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Il maestro
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
The Store
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La narratrice sconosciuta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Bello, elegante e con la fede al dito
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il sentiero
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ogni nostra caduta
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri