Dettagli Recensione

 
Peccato originale
 
Peccato originale 2018-02-22 18:53:54 ornella donna
Voto medio 
 
3.4
Stile 
 
3.0
Contenuti 
 
3.0
Approfondimento 
 
5.0
Piacevolezza 
 
3.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    22 Febbraio, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I tanti scandali del Vaticano

GianLuigi Nuzzi dopo aver scritto Via Crucis, Sua Santità, Vaticano S.p.A., torna ad occuparsi della Chiesa Cattolica, e in particolare del Vaticano, in Peccato originale. Il libro è diviso in tre grandi capitoli o argomentazioni ben specificate e minuziosamente documentate: Soldi, Sangue e Sesso. Con un sottotitolo importante: Conti segreti, verità nascoste, ricatti: il blocco di potere che ostacola la rivoluzione di Francesco.
Dalla lobby alla denuncia dei chierichetti di san Pietro, che sarebbero stati sottoposti ad attenzioni di alti prelati della gerarchia vaticana, dai conti correnti allo Ior di Eduardo De Filippo o di Anjeze Gonxe Bojaxhiu (Madre Teresa di Calcutta) alla riapertura del caso di Emanuela Orlandi passando anche per il presunto legame di quest’ultima vicenda con quel “Renatino” De Pedis, il “Dandi” di Romanzo Criminale, sepolto nei sotterranei di Sant’Apollinare. E poi la morte di Giovanni Paolo I, Papa Luciani, che Nuzzi nel libro descrive così:
“Questo pover’uomo viene via da Venezia, una piccola Diocesi che sta invecchiando, con 90.000 persone e preti anziani. Poi, all’improvviso, viene catapultato in un posto e nemmeno sa dove siano gli uffici. (…) Si mette a sedere e il segretario di Stato gli porta una pila di documenti, dicendo: “Esamini questi!”. Ma lui non sa neppure da dove cominciare.”
Secondo l’inchiesta Luciani non dovrebbe essere stato avvelenato, bensì “schiacciato” dal peso di un enorme lavoro. E poi ancora i conti esteri. Un allegato del libro, del resto, è “la contabilizzazione assegno dal valore di 50.000 dollari, emesso all’ordine: S. S. Paolo VI per erogazione in relazione Esercizio 1973.”.
L’addebito sarebbe stato destinato al conto n.051 3 01588, intestato a “Cisalpine Fund”. Il sospetto è che questo documento faccia riferimento alla panamense banca Cisalpine, un ente nel cui Cda, poi, siederanno Marcinkus, Gelli e Calvi. E inoltre, la questione relativa alla lobby gay, la cui sarebbe stata ammessa dallo stesso Papa. E ancora party a base di cocaina e presunte molestie a chierichetti, gli stessi che sarebbero stati poi allontanati dal Vaticano successivamente alla denuncia degli abusi subiti, e, ancora, intercettazioni telefoniche dense di argomenti a sfondo sessuale. Il libro di Nuzzi è, quindi, un vero e proprio percorso all’interno dei misteri più densi della Santa Sede.
Devo, con sincerità, precisare di considerarmi una cattolica, anche se non molto praticante. Dopo aver letto, a tratti con sgomento, soprattutto nella parte dedicata alle attenzioni morbose ai chierichetti, questo libro, ammetto che le mie convinzioni vacillano pericolosamente. Credo fermamente nella giusta diffusione di tali libri e di tali tesi; ma preciso, altresì, che la Chiesa e lo stesso Papa Francesco abbia il dovere di prendere una decisa e forte posizione in merito, e soprattutto di cambiare, rivoluzionando davvero. Per continuare a vivere, in modo pulito, ma anche più rassicurante per i propri stessi fedeli. Una rivoluzione totale che prenda le mosse da un passato oscuro, che fornisca risposte convincenti e verità salde. Soprattutto per le giovani generazioni future a venire. Spero che questo libro sia solo l’inizio di un percorso.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
lapis
23 Febbraio, 2018
Segnala questo commento ad un moderatore
Ciao Ornella,
posso chiederti se, visto l'ottimo giudizio dato alla voce approfondimento, il motivo per cui non consigli del tutto il libro è la qualità della scrittura?
Grazie.
Manuela
In risposta ad un precedente commento
ornella donna
23 Febbraio, 2018
Segnala questo commento ad un moderatore
Sì. il libro è molto approfondito, sia nella ricerca delle fonti e delle tesi che va sostenendo. La scrittura è da reportage giornalistico, privo di qualsiasi affettività o di partecipazione. E' ciò che va sostenendo, dalla scomparsa di Emanuela agli scandali dei chirichetti che non incontra la mia partecipazione e sostegno. Mina le mie fondamenta in fatto di religiosità e lo fa in modo alquanto oscuro. mi stupisce la scarsa presa di posizione della chiesa soprattutto in fatto di pedofilia, che qui viene trattata quasi fosse la normalità. Non so se ho reso l'idea di quanto ho percepito. Ciao Ornella
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Anello di piombo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Elefante a sorpresa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'architettrice
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ladra di frutta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'evento
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita bugiarda degli adulti
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La foresta d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.2 (3)
La cattiva stella
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La danza del Gorilla
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La vita gioca con me
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
4.1 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri