Hagakure Hagakure

Hagakure

Saggistica

Editore

Casa editrice


Pubblicato per la prima volta nel 1906, ma composto due secoli prima, Hagakure è una delle opere più famose e controverse tramandateci dalla letteratura giapponese. Esso racchiude l'antica saggezza dei samurai sotto forma di brevi aforismi. L'autore, Yamamoto Tsunetomo, vissuto in un'epoca di pace e di conseguente decadenza della figura del samurai , si chiuse in un monastero buddhista, dove per sette anni ammaestrò all'antico codice d'onore il giovane Tashiro Tsuramoto. L'allievo trascrisse le conversazioni avute con il maestro e le raccolse negli undici volumi che compongono Hagakure, preziosa testimonianza di un pensiero complesso e positivo, ben diverso dallo stereotipo del kamikaze votato all'annullamento di sé ancora vivo nell'immaginario occidentale.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.2
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuti 
 
3.0  (1)
Approfondimento 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Hagakure 2015-04-07 08:48:16 Mephixto
Voto medio 
 
4.2
Stile 
 
5.0
Contenuti 
 
3.0
Approfondimento 
 
3.0
Piacevolezza 
 
5.0
Mephixto Opinione inserita da Mephixto    07 Aprile, 2015
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

All' ombra delle foglie (Haga/Kure)

Hagakure : all’ombra delle foglie, l’essenza della “Via“ samurai. Consigli, pensieri, considerazioni e ricordi per e di una vita vissuta seguendo tale “Via”.
Una raccolta essenziale e affascinate, estratto degli undici libri la quale si compone l’opere originale, a loro volta questi volumi sono composti da versetti e paragrafi composti da metafore, aforismi, pensieri, considerazioni atte a consigliare e a preservare il pensiero samurai nella sua purezza e integrità; perché Yamamoto Tsunetomo altri non era che un Samurai convertitosi a vita monacale quando giunse la morte del suo signore. Non avrebbe potuto fare altrimenti , per quanto la sua volontà fosse quella di togliersi la vita così come imponeva l’antica tradizione, una legge nuova impediva ai vassalli di praticare il suicidio rituale. E per un samurai altro non restava che togliersi la vita attraverso la tonsura, la rinuncia al mondo e alla materia.
Ma è doveroso ringraziare innanzi tutto il suo discepolo, Tsuramoto Tashiro , senza il quale questi scritti non sarebbero mai venuti alla luce. Il Monaco che trascrissi i dialoghi e i pensieri del suo maestro Yamamoto Tsunetomo il quale contravvenne al ordine del suo mentore. Una volta giunti al termine del opera desiderava che questa venisse distrutta.
Durante la lettura è un pò come ascoltare un caro maestro che ci ribadisce e ci ripropone concetti già espressi ma, che necessitano non solo di essere approfonditi, ma anche assimilati da chi ascolta. Questi pensieri, consigli e metafore lasciano trasparire una profonda malinconia per una cultura che sta via, via, sfaldandosi e perdendo quel prepotente e affascinante significato che era il Bushido, la via. Non è un testo per tutti, ma per chi è affascinato o semplicemente curioso di sbirciare oltre la siepe dove si nasconde lo spirito servile e indomabile di una cultura che trasversalmente toccava uomini e donne.
Personalmente ne sono rimasto affascinato, in particolare del rapporto che questa cultura riesce ad avere con un avvenimento così traumatico quale la morte. Come il testo spiega, non si può vivere una vita di morte se non si è pronti ad accettare che a nostra volta siamo morti noi stessi. Questo vuol dire essere un samurai, essere pronti a morire, dove morire però non è la cessazione della vita, anzi, è l’annullamento del proprio io , porre il proprio signore, i propri doveri oltre al individualità, oltre ai nostri desideri concetti non facili da assimilare per un uomo che vive nel epoca del individualismo.
Talvolta l’Hagakure può sembrare ovvio, ma non banale, altre ripetitivo ma mai scontato, altre invece potrebbe sembrare spietato ma mai crudele; è un testo che nonostante inciti al annullamento del io, è un testo di speranza e compassione, un testo che ci consegna un eredità importante, un testo che ha cambiato generazioni di giovani, un testo odiato e amato: un saggio pericoloso che nelle mani sbagliate ha contribuito alla morte di migliaia di giovani e in quelle giuste alla rinascita di una nazione in rovina . Ecco cosa può fare lo spirito dei samurai racchiuso in versi e parole trascritti da un monaco.
“Per quanto riguarda i voti voglio sottolineare che le tre stelle al approfondimento cosi come a contenuti, sono solo perche l’opera in italiano non è completa, è solo un quarto della sua totalità”

Buona Lettura.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Consigliato a chi ha letto...
Solo a chi è disposto ad approfondire l'argomento, un testo no nper tutti ...
Trovi utile questa opinione? 
170
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spia corre sul campo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tutti i miei errori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'ultima intervista
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Bianco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sotto un cielo sempre azzurro
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri