Saggistica Religione e spiritualità In fuga dall'Opus Dei
 

In fuga dall'Opus Dei In fuga dall'Opus Dei

In fuga dall'Opus Dei

Saggistica

Editore

Casa editrice


La presentazione e le recensioni di In fuga dall'Opus Dei, saggio di Véronique Duborgel edito da Piemme. È il 1982. Véronique ha 20 anni, frequenta l’università, è una ragazza come le altre. Lo shopping, il cinema con le amiche, qualche insicurezza per il proprio avvenire. Finché un giorno s’innamora di un insegnante di alcuni anni più vecchio di lei. È un membro dell’Opus Dei, ma Véronique lo scoprirà solo alcuni giorni prima del matrimonio. Una sera, la coppia viene invitata a una cena. Véronique è l’unica donna presente e, a un certo punto, la conversazione cade sull’organizzazione, ma nessuno dei presenti sembra conoscerla. Véronique verrà a sapere solo in seguito che tutti gli ospiti di quello strano convito appartengono all’Opus Dei. Comincia così una storia fatta di rinunce, di segreti, di penitenze. Come quella volta che fu severamente ripresa per aver accavallato le gambe durante la messa o quella volta che le fu intimato di non leggere «quel libro» o vedere «quel film». Non ci sono solo il cilicio e l’autoflagellazione, la testimonianza racconta del plagio a cui viene sottoposto l’individuo: dal momento in cui viene adescato, a quando viene invitato a stendere la richiesta scritta per entrare a far parte dell’Opera, fino alle «correzioni fraterne», al padre spirituale che si insinua nella vita di coppia e nella camera da letto, alla supervisione imposta sull’educazione dei figli. Emerge la quotidiana instillazione del senso di colpa, l’annientamento psicologico, l’umiliante condizione della donna. Dopo 13 anni di inferno e nove figli, Véronique ha avuto il coraggio di separarsi dal marito, che la insultava e la picchiava regolarmente. I membri dell’organizzazione le dicevano: «Sopporta. È la tua croce!».

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
2.7
Stile 
 
2.0  (2)
Contenuti 
 
3.0  (2)
Approfondimento 
 
2.5  (2)
Piacevolezza 
 
3.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
In fuga dall'Opus Dei 2008-09-21 10:10:25 Gennaro
Voto medio 
 
1.0
Stile 
 
1.0
Contenuti 
 
1.0
Approfondimento 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
Opinione inserita da Gennaro    21 Settembre, 2008

toccata e fuga

Il libro è sconsigliabile a chi desideri conservare una coscienza cattolica retta e una sufficiente purità di cuore, tutte cose - come noto - assai rilevanti per la salvezza della propria anima.

E' un testo che rischia di ingenerare cattivi sentimenti nei confronti della Chiesa Cattolica e solo per questo meriterebbe di essere lasciato da parte.

Io sono stato membro dell'Opera per diversi anni e purtroppo - a causa di miei comportamenti non conformi alla disciplina interna (e dove mai sta scritto che la disciplina sia in contrasto con la libertà? ne rappresenta anzi l'abito, l'armatura, la corazza)mi è stato suggerito di non rinnovare gli impegni il 19 marzo.

A distanza di tempo provo ancora un immenso dolore per la perdita subita e continuo a coltivare il desiderio e la speranza di tornare a far parte della mia famiglia spirituale, anche se mi rendo conto che è molto difficile.

Ringrazio però il Signore che mi da la possibilità di offrire questa testimonianza alla verità cattolica.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
04
Segnala questa recensione ad un moderatore

In fuga dall'Opus Dei 2008-09-21 03:00:15 cristina
Voto medio 
 
4.4
Stile 
 
3.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da cristina    21 Settembre, 2008

DA DIVULGARE

DIREI CHE SI TRATTA DI UNA LETTURA ISTRUTTIVA. SCRITTO IN MODO SCORREVOLE. MI SAREBBE PIACIUO CHE AVESSE APPROFONDITO UN PO' DI PIU' I VARI ASPETTI E LE FASI DI QUESTA TRAGIA ESPERIENZA

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
31
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Caldo in inverno
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Ah l'amore l'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ragazza nuova
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
L'angelo di Monaco
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Universum. Cronache dei pianeti ribelli
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Anello di piombo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La casa delle voci
Valutazione Utenti
 
3.4 (4)
Nozze. Per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Elefante a sorpresa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'avvocato degli innocenti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quantum
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
1.8 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri