Saggistica Religione e spiritualità Medjugorje, il cammino del cuore
 

Medjugorje, il cammino del cuore Medjugorje, il cammino del cuore

Medjugorje, il cammino del cuore

Saggistica

Editore

Casa editrice


La presentazione e le recensioni di "Medjugorje, il cammino del cuore", opera di Rino Cammilleri edita da Mondadori. Molti libri sono stati scritti su Medjugorje e in tanti sono convinti che lì il cielo sia sceso in terra. Tutto ciò che accade a Medjugorje è straordinario: apparizioni e guarigioni sono testimoniate da migliaia di persone. Eppure, per la stragrande maggioranza dei pellegrini Medjugorje è più prosaicamente un'esperienza di religiosità intensa e profonda, ma non caratterizzata da fenomeni soprannaturali. E soprattutto un viaggio di fede e di spiritualità per comunicare con Dio. Rino Cammilleri ha compiuto una prima volta questo viaggio nel 1990 come pellegrino, per tornarvi poi vent'anni dopo. Ricostruendo cosa è successo in questo periodo attorno a Medjugorje, ripercorre i suoi due viaggi, tesi alla ricerca del soprannaturale, che si risolvono entrambi in una semplice ma profonda conferma della fede. Una testimonianza che svela, al di là dei segreti e dei dibattiti interni alla Chiesa, l'essenza di questa esperienza per un normale cristiano.

Rino Cammilleri è giornalista e scrittore. Collabora con "Il Giornale" e ha pubblicato numerosi saggi e romanzi, diversi dei quali tradotti all'estero.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuti 
 
5.0  (1)
Approfondimento 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Medjugorje, il cammino del cuore 2014-06-10 19:04:47 GLICINE
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
GLICINE Opinione inserita da GLICINE    10 Giugno, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

ALLA FINE DEI CONTI, IO CI CREDO


Se leggo libri che trattano tematiche delicate ed importanti, mi piace sempre sapere chi scrive cosa….. Quindi presumendo che faccia piacere a tutti sapere chi è colui che scrive molto, anzi moltissimo di religione, vi presento l’autore….Chi è Rino Cammilleri? Un giornalista e scrittore mi direte voi…. Esatto! Ma desidero aggiungere qualche notizia per dare modo di capire perché Rino Cammilleri si diletti a scrivere tanti libri sulla religione cattolica.
L’autore nasce nel 1950, si ritrova a vivere in pieno il “delirio collettivo” (come ama definirlo) del 1968 e viene travolto come tutti (o quasi) i giovani dell’epoca dai miti di quella stagione.
A 24 anni la conversione… :L’autore dice: “il nichilismo è insito in una scelta diversa da quella cristiana, dopo “l’ubriacatura” politica, vidi qualcosa che non andava…..”
“Il cristianesimo ci salva dalla schiavitù dell’orizzonte culturale del tempo” (Chesterton)
E’ per Cammilleri la rivelazione di una VERITA che ci rende LIBERI.
Dio è l’esigenza dell’anima di far tornare tutti i conti.
La conversione dell’autore inizia con una semplicissima, ma efficace preghiera: “Signore fa che io veda”
Ed il Signore ha esaudito questa richiesta, Cammilleri si definisce CCP ( credente, cattolico, praticante).
Non scevro da critiche nei confronti dei cattolici stessi, che definisce per la stragrande maggioranza, poco conoscitori della “materia”…. Ignoranza rivolta al cattolicesimo stesso, dopo il catechismo, nessuno approfondisce più certe tematiche, nessuno desidera meditare le Scritture, pregare… Ecco che domande un poco più complesse rivolte ad un credente, rimangono senza una risposta certa esaustiva e sicura.
Eh sì che Pietro nella prima lettera dice: “siate sempre pronti a rendere ragione di ciò in cui credete.”
Proprio per questo motivo Cammilleri si pone in una posizione di testimonianza del Mistero, così come lui è capace di fare…. Attraverso lo studio e la scrittura. Ecco che i suoi libri sono un’immagine dettagliata e completa di ciò che vuole trattare, scritti con una precisione minuziosa, chiari, semplici.
La sua strada è un apostolato volto ad informare, nella libertà i fratelli.
Cosa chiedere di meglio?! Questo libro non tratta solo l’evento “Medjugorie”, non narra solo i pellegrinaggi che l’autore ha compiuto in questo luogo di pace. C’è molto di più, tanto che ne consiglio la lettura anche solo per soddisfare la vostra curiosità… Questo autore ha la capacità di spaziare con padronanza epoche storiche, di collocare con precisione fatti e persone, di argomentare a 360 gradi la tematica spirituale; oltre che parlare apertamente senza filtri della propria esperienza di conversione e fede ( che non è così scontato…); Il risultato a mio avviso è interessantissimo:
“Dovete sapere (se già non lo sapete) che una conversione non toglie la croce, tutt’al più la cambia (quando non la aggrava). Certo, la conversione resta una grande grazia, perché, nella peggiore delle ipotesi, ti reimmette sulla strada verso il Regno dei cieli, l’unica cosa che davvero conti. La conversione dà quel “senso della vita” che altri non hanno, impedisce la disperazione e l’angoscia esistenziale, insegna quale sia la cosa giusta da fare in ogni circostanza, scaccia la sensazione di solitudine. Scusate se è poco.”
Apprezzo la schiettezza di Cammilleri nell’esprimere il proprio pensiero, e lo fa senza indugio…
“Piace il Gesù che moltiplica i pani e guarisce i malati, ma non il Cristo che insegna. O che redarguisce”
“ … non spetta a noi chiederci cosa verrà dopo, solo fare quello che ci è chiesto di fare ora. E “ora” la Madonna di Medjugorje chiede conversione, preghiera e digiuno.”
Che dire cari amici, è una lettura piacevole, controcorrente in ogni caso, che permette di avere un ampio respiro sulla nostra quotidianità, sul senso della nostra vita e concludo rubando la frase finale dell’autore:
“Alla fine dei conti, io ci credo”!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
190
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spia corre sul campo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tutti i miei errori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'ultima intervista
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Bianco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sotto un cielo sempre azzurro
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri