Saggistica Religione e spiritualità Né Dio Né legge. La Cina e il caos armonioso
 

Né Dio Né legge. La Cina e il caos armonioso Né Dio Né legge. La Cina e il caos armonioso

Né Dio Né legge. La Cina e il caos armonioso

Saggistica

Editore

Casa editrice


La presentazione e le recensioni di "Né Dio Né legge. La Cina e il caos armonioso", opera di Renata Pisu edita da Laterza. L’Occidente si è presentato alla Cina come la ‘Religione’: soltanto in Occidente la religione è il tutto, pervade tutto, ogni atteggiamento, ogni credenza. Non è concepibile un’Europa senza cristianesimo, senza le diatribe tra teologi, senza il papato, senza le sue guerre, per l’appunto, di religione, senza i suoi grandi eretici. Ma che ne pensano i cinesi la cui civiltà è stata autorevolmente definita con la lapidaria sentenza “Né dio né legge”? E come hanno fatto a sopravvivere per tremila anni e ancora oggi a imporsi come nuova potenza egemone, facendo a meno di quelli che sono considerati i due pilastri fondamentali della civiltà, almeno la nostra? Questo libro si propone di dimostrarlo raccontando storie di ieri e di oggi che si intrecciano sul tema della religione. La narrazione va così dalle prime reazioni cinesi alla predicazione dei missionari gesuiti alla più grande ribellione della storia della Cina a metà Ottocento, a suo modo ispirata al cristianesimo. Dai difficili e traumatici tentativi di modernizzazione del Celeste impero, quando fu necessario inventare una parola per dire ‘religione’, alla violenza della guerra dei Boxer; dal dichiarato ateismo dell’epoca di Mao e delle Guardie Rosse all’attuale rinascita di una religione popolare non monoteista, che fonde buddismo, taoismo e confucianesimo. Se ora si assiste alla convergenza di elementi cinesi e occidentali, sarebbe sbagliato giungere alla conclusione che stanno diventando come noi. È più probabile che noi si sia obbligati a diventare più simili a loro in un prossimo futuro. Fuori dalle trappole della scrittura saggistica specializzata, il racconto è costantemente intercalato da lunghi brani di vita vissuta in prima persona dall’autrice, che è stata testimone diretta di molti degli avvenimenti descritti.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuti 
 
3.0  (1)
Approfondimento 
 
2.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Né Dio Né legge. La Cina e il caos armonioso 2014-03-05 21:41:10 Renato Pinturo
Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
3.0
Contenuti 
 
3.0
Approfondimento 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
Renato Pinturo Opinione inserita da Renato Pinturo    05 Marzo, 2014
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Uno scorcio descrittivo della Cina

In questo volume Renata Pisu racconta la Cina di oggi e di ieri splendidamente. Dà prova di essere una sinologa di assoluto rilievo. Un libro che risulta affascinante e che può essere gustato e assaporato da tutti, esperti e no.
Un solo appunto: la pagina introduttiva (Nota sulla pronuncia delle parole cinesi) è tutta da rifare, tanti sono gli errori e imprecisioni presenti in essa. Sapendo quanto preparata è Renata Pisu anche in termini di conoscenza della lingua cinese, viene da pensare che questa pagina sia stata scritta da altri e sia poi sfuggita al controllo dell'autrice. E' vero che il lettore che non conosce la lingua non può vedere questi errori madornali, ma un testo del genere è letto anche da chi la lingua cinese la studia o la conosce già, da altri sinologi. E, ai loro occhi, una presentazione sulla lingua così piena di errori rischia di gettare tutto il libro in cattiva luce.
Un'altra madornale sciocchezza (e qui la responsabilità è soprattutto dei tipi di Laterza) è quella di avere accettato la proposta direi balorda di scrivere daoismo, daoista anziché taoismo, taoista. Questo perché nella trascrizione ortofonetica dei caratteri della lingua cinese, il cosiddetto pinyin, le lettere stabilite e imposte in tutto il mondo dai linguisti cinesi che l'hanno creato sono diverse da quelle adoperate dai sinologi occidentali fino alla prima metà del secolo scorso. Per capirci, è la ragione per cui Mao Tse-tung è diventato Mao Zedong. E quindi, ritornando al nostro Tao/Dao, Pisu ha deciso di scrivere Daoismo e Daoista anziché Taoismo e Taoista solo perché la trascrizione in pinyin di ? esige che si scriva Dao anziché Tao. Ma le parole "taoismo" e "taoista" sono parole italiane, non possono essere assimilate alle trascrizioni in pinyin dei nomi cinesi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Essendo un libro che parla della Cina, dei cinesi e del cinese, può essere un utile approccio alla realta di questo Paese e alle sue contraddizioni. Consigliato a chi della Cina sa poco o niente ed è interessato ad approfondire l'argomento.
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La vita bugiarda degli adulti
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La foresta d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La vita gioca con me
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spia corre sul campo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Questione di Costanza
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Tutti i miei errori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri