Agguato all'incrocio Agguato all'incrocio

Agguato all'incrocio

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


La trama e le recensioni di Agguato all'incrocio, romanzo di Dale Furutani edito da Marcos Y Marcos. L'alba si è appena aperta un varco fra nebbie velate e un intenso profumo di pini. All'incrocio fra quattro strade, un vecchio commerciante di carbone e un samurai incappano nel cadavere di un forestiero, trafitto alle spalle da una freccia di nobile fattura. Il signore del luogo - Manase, raffinato cultore di lettere e arti, incapace di governare il distretto - e il magistrato, Nagato, gretto e frustrato, accumula denaro per comprarsi una concubina - non sembrano molto interessati a individuare l'assassino. La colpa viene appioppata al povero carbonaio Jiro: per salvarlo dalla crocifissione, il samurai Matsuyama Kaze - in giapponese "ventata di aria fresca" - decide di far luce sul delitto. Leale, fortissimo, pronto a "prevedere l'imprevedibile", Kaze è più di un semplice samurai: vaga da tempo per il Giappone alla ricerca di una bambina di nove anni, figlia dei suoi signori e padroni, trucidati dagli emissari del nuovo shogun. Entra nelle grazie dell'infido Manase, si conquista le confidenze di Aoi, la prostituta, e affascina la cameriera della casa da tè. Gli insegnamenti del suo sensei, uniti a fantasiose trovate, gli permettono di stanare menzogne, sventare tranelli, sgominare una banda di malviventi e scoprire il vero colpevole.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Agguato all'incrocio 2013-05-17 08:58:41 gracy
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
gracy Opinione inserita da gracy    17 Mag, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La katana e la poesia

Giappone, sedicesimo anno dell’Imperatore GO-Yozei (1630)

La mia curiosità di scoprire nuovi gialli e nuovi autori mi ha portato a conoscere Dale Furutani, e questa scoperta è stata davvero piacevole, non solo per l’ ammirevole capacità dell’autore di costruire un buon giallo senza pretese, ma di contemplare un Giappone dell’epoca ricco di contenuti legati all’ambiente e alle tradizioni che sicuramente affascinano e non lasciano indifferenti il lettore, specialmente se si ama la cultura e le tradizioni del Sol Levante.
“Agguato all’incrocio” è il primo di una fortunata trilogia.

Partiamo dal giallo…

Il protagonista è Matsuyama Kaze, un Samurai ronin (samurai senza padrone) che va errando per le strade del Giappone alla ricerca della figlia dei suoi signori uccisi dai mandanti del nuovo Shogun, casualmente si imbatte in un cadavere proprio all’incrocio tra quattro strade, gli è bastato osservare le vesti e la manifattura della freccia che ha ucciso il malcapitato per capire che il mistero era legato alle vicende di quella località tristemente nota per la povertà riconducibile ai soprusi di una banda di malviventi, a un magistrato prepotente, a un signore del luogo raffinato cultore ma incapace di governare e alla presenza di fantasmi e demoni menzogneri.
Kaze mi ha ricordato tanto Itto Ogami,il Samurai del noto telefilm “Samurai”, affascinante, intelligente, saggio, elegante, capace di utilizzare come pochi la spada katana. Per temperamento ed educazione, Kaze era dotato di una pazienza superiore alla media e grazie al suo fiuto e all’attenzione a tutto quello che lo circonda, senza test di laboratorio, impronte digitali e intercettazioni telefoniche. La bellezza e la bravura è proprio nelle indagini scrupolose e non scontate.

Arriviamo al Giappone del 600…

“Kaze pensava che l’onore fosse come il vento. E’ invisibile, eppure lo senti dare uno strappo alla tua coscienza e costringi a prendere una direzione diversa da quella che avresti scelto. L’onore non smette di sferzarti finché non ti pieghi al suo volere”

Il giallo di Furutani si tinge di altre tonalità che gli danno più spessore, a partire dagli haiku profetici all’inizio di ogni capitolo, alle descrizioni accurate dei modi di fare dei contadini, dei nobili, riservando uno sguardo alla storia legata alle guerre civili del 600, alla condizione delle donne e dei bambini, fino ad arrivare al linguaggio poetico che cattura i paesaggi ricchi di colori e profumi, tra kimoni, danze noh e i rituali di una spiritualità affascinante.

“La vista del Fuji-san all’alba è lo spettacolo più bello che si possa immaginare. Guarda! Vedi la neve come diventa rossa al sorgere del sole? La cime del monte è tutta avvolta di cremisi!”

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
220
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Anello di piombo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Elefante a sorpresa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ladra di frutta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita bugiarda degli adulti
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La foresta d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.2 (3)
La danza del Gorilla
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La vita gioca con me
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
4.1 (3)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri