Cielo nero Cielo nero

Cielo nero

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Nell’Islanda inebriata dai soldi facili della speculazione finanziaria chiunque si sente autorizzato ad arricchirsi, o perlomeno a indebitarsi per concedersi un tenore di vita che altrimenti non sarebbe in grado di permettersi. Ma presto la realtà bussa alla porta e Lína, segretaria di commercialisti, scambista nonché ricattatrice dilettante per ripagare le rate di casa e automobile, avrebbe fatto meglio a non aprire...


Recensione Utenti

Opinioni inserite: 4

Voto medio 
 
4.4
Stile 
 
4.5  (4)
Contenuto 
 
4.3  (4)
Piacevolezza 
 
4.5  (4)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Cielo nero 2014-09-20 11:35:31 seinera
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da seinera    20 Settembre, 2014

Un altro tassello...

Con questo libro il mosaico della società islandese si arricchisce di un nuovo tassello, sempre piacevole alla lettura anche se l'assenza dall'azione del protagonista abituale Erlendur, un po' si fa sentire. Ancora una volta possiamo ammirare l'intelligenza dell'autore che manovra personaggi e trama con la solita maestria: qui il collaboratore forse meno simpatico di Erlendur, Siggi, è alle prese con un caso che lo coinvolge attraverso legami di amicizia con un indagato. Molte pause narrative sono dedicate ai rapporti familiari del protagonista, ma queste non intaccano il dipanarsi della vicenda.
Indridason ha il merito di comporre attraverso gli ormai numerosi romanzi polizieschi della serie un quadro sempre più completo e preciso della società islandese ad ogni livello, geografico, storico e sociale.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Letteratura poliziesca scandinava
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
Cielo nero 2013-04-25 06:23:47 Pelizzari
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    25 Aprile, 2013
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Denaro sporco

Il libro si rivela come un giallo ben costruito su di uno spaccato di un'Islanda non propriamente perfetta moralmente. Fra scambi di coppie, speculazioni finanziarie, ricattatori, alcoolisti, ci si muove in un mondo di reietti ed in un mondo di finte persone perfette, che si spingono un pò troppo oltre nei loro goffi tentativi di spillare denaro. Si arrivano a toccare anche i più squallidi bassifondi, conoscendo personaggi spregevoli che però, nel corso della storia, comprendiamo, umanamente, perchè capiamo che c'è un motivo se sono arrivati a toccare così tanto il fondo. In tutto questo panorama spicca la figura del protagonista, Sigurdur Oli, agente di polizia che vede i propri valori un pò ribaltati, arrivando a disprezzare chi ha sempre ammirato e ad aprirsi a chi ha sempre giudicato. Personaggio positivo, che mantiene alta la propria moralità e che persegue i propri valori; anche la sua storia personale, intrecciata alle vicende su cui indaga, ne è una prova.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
160
Segnala questa recensione ad un moderatore
Cielo nero 2013-02-05 08:28:25 TM71
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da TM71    05 Febbraio, 2013

Non tutti i giallisti nordici sono da buttare

Diciamocelo francamente: di questa caterva di giallisti venuti dal nord non se ne può proprio più! Ogni giorno ne spunta qualche nuovo, osannato nei risvolti di copertina come il nuovo Stieg Larsson (ma non ne bastava uno?), e poi se ci caschi ti trovi a leggere cose di bassissimo livello e a compiangere lo stesso Larsson, che almeno non era noioso.
Tutto questo per dire che fortunatamente ci sono delle eccezioni e Indridason è certamente una di queste (l'altra è secondo me lo svedese Leif Persson). Che sia un ottimo scrittore lo conferma anche questo Cielo nero, che a mio parere non è tra i suoi migliori, ma che offre comunque una lettura piacevole ed uno scorcio assai interessante sulla società islandese di oggi. Per chi ama i gialli di qualità è quindi un romanzo da consigliare assolutamente.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
Cielo nero 2013-01-03 18:30:04 Tanu
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Tanu Opinione inserita da Tanu    03 Gennaio, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un grande libro

Un autore poco conosciuto in Italia ma che sforna libri di ottimo livello. Il protagonista del libro è Siggi Oli che ricorda un pò il tenente Colombo nella sua apparente ingenuità ma che è dotato dell'intuito per andare a fondo di una faccenda solo apparentemente semplice. Tutto nasce dall'omicidio di Lina, esuberante segretaria d'azienda che con la sua spigliatezza sessuale si fa non pochi nemici: l'intrigo si allarga quando il delitto di Lina si incrocia con un altro delitto connesso alla spericolatezza dei finanziari islandesi che - come sappiamo - hanno portato il Paese solo pochi anni fa al fallimento. Sullo sfondo di queste vicende, la storia di Andres, un barbone che deve fare i conti col suo passato e il travaglio di Siggi che si lascia con la sua ragazza, deve combattere coi fantasmi di un vecchio amore e fronteggiare la paura del futuro innescata dalla malattia del padre. Prima ancora che un grande thriller, questo è davvero un signor libro che raccomando caldamente.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
thriller scandinavi
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il senso della mia vita
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La locanda del Gatto nero
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La pista. La prima indagine di Selma Falck
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo scarafaggio
Valutazione Utenti
 
4.0 (3)
Se scorre il sangue
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Il copista
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dove crollano i sogni
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
I colpevoli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cerchi nell'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La natura è innocente
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Olive, ancora lei
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Lo splendore del niente e altre storie
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri