Cospirazione Caravaggio Cospirazione Caravaggio

Cospirazione Caravaggio

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

1608. Michelangelo Merisi da Caravaggio, grande artista, viene espulso dall'Ordine dei Cavalieri di Malta per un crimine misterioso. La sua colpa deve restare un segreto. 2014. In una galleria d'arte di Londra vengono ritrovati i cadaveri dei proprietari, i gemelli Weir. La scena è raccapricciante. Chi può aver commesso un crimine tanto brutale? L'investigatore privato Gil Eckhart, esperto d'arte, potrebbe avere una pista: il delitto Weir ricorda un altro raccapricciante duplice omicidio avvenuto a Berlino anni prima e un filo rosso pare collegare le vittime, galleristi di successo, con due capolavori del maestro Caravaggio scomparsi in circostanze misteriose. Gil seguirà gli indizi lungo un percorso che porta dalle prestigiose gallerie di New York fino alle buie catacombe di Palermo e scoprirà che nel mondo dell'arte il bene e il male sono dipinti con lo stesso pennello intinto nel sangue.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
1.4
Stile 
 
1.7  (3)
Contenuto 
 
1.3  (3)
Piacevolezza 
 
1.3  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Cospirazione Caravaggio 2016-11-18 10:58:04 cosimociraci
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
cosimociraci Opinione inserita da cosimociraci    18 Novembre, 2016
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Chiaroscuro e tenebrismo

Da profano di storia dell'arte mi sto affezionando alla figura di Caravaggio, infatti è passato meno di un anno da quando ho letto "Il quadro segreto di Caravaggio" di Francesco Fioretti, che analizza molto bene Caravaggio dal punto di vista artistico.
La vita rocambolesca di Caravaggio si presta bene al genere thriller.

Il romanzo ha un buon ritmo ma non abbastanza veloce, infatti in alcuni punti alcuni dialoghi sembrano inutilmente ripetitivi e smorzano la regolarità della dinamica.
Gli omicidi sono un po' macabri com'è giusto che sia per gli amanti del genere.
Alex Connor è maestro nel nascondere gli indizi ed ogni tentativo di provare a risolvere il caso, prima che l'autore lo decida, è futile. E' sufficiente lasciarsi trasportare dalla lettura ed attendere il naturale avvicendarsi degli eventi.

Dal punto di vista dei contenuti non lo considererei proprio un thriller storico in quanto è quasi esclusivamente ambientato ai giorni nostri a meno di qualche riferimento sporadico a Caravaggio. Tra l'altro l'artista non è approfondito adeguatamente ne come ambientazione storica ne artistica.
Concordo con il dissidio comune ad accostare il romanzo al Codice da Vinci e Il nome della rosa. Ogni romanzo è a se e preferisco lasciare al marketing questo tipo di considerazioni.

In generale in ogni lettura, tra romanzo e lettore, si crea una certa alchimia che può rendere la lettura piacevole, meno piacevole e magica se l'autore riesce a scaraventarci nel suo mondo.

In questo caso non c'è stata alcuna magia.

Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
Cospirazione Caravaggio 2016-07-30 13:44:33 cuspide84
Voto medio 
 
1.0
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
cuspide84 Opinione inserita da cuspide84    30 Luglio, 2016
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

IL CIRCOLO DEGLI OTTO

1608. Caravaggio sta scappando, è gravemente ferito al volto, deve nascondersi dal suo aggressore o per lui sarà la fine; il suo carattere rude e violento è saltato nuovamente fuori in una lite da strada; la sua vita, il suo genio e le sue meravigliose opere sono in pericolo, solo una grazia proveniente da Roma potrà salvarlo: arriverà?

2014. Gil Ekhart si è rifatto una vita, ha una nuova moglie in dolce attesa, ha chiuso con il mondo dell'arte, o almeno, questo è quello che lui crede fino ad oggi, già perchè dopo sette lunghi anni, il passato torna a bussare prepotentemente alla porta: un nuovo duplice delitto, stesso modus operandi, stessa location, stessa brutalità e stesse persone coinvolte.

Chi è l'assassino? Cosa lo spinge a macchiare di rosso scarlatto le gallerie di arte europee?

E cosa centrerà Caravaggio in tutto questo?

Thriller storico collocato con troppa presunzione tra il nuovo Codice da Vinci e Il nome della rosa, ma che a lettura ultimata non ha molto da dire di sè; la trama è vista e rivista e nulla ha a che vedere con i due capolavori tra cui viene menzionato: parte in sordina, si fa fatica a stare dietro alla trama che piano piano si dirama tra Londra, Berlino, Palermo e New York, si intravede uno schema confusionario che cerca di unire pezzi di storia al fine di creare una sorta di copia venuta male di altri thriller del genere suddetto. Verso la metà del libro sembra di arrivare finalmente a una discesa, da qui la lettura è più piacevole, l'intrico è più complesso, ma la fine non è niente di che, senza colpi di scena e con troppe persone che non sembrano quello che sono e che volenti o nolenti sono coinvolti in questo giro di tele all'ultimo respiro; peccato che sia inoltre evidente che ci sarà un seguito, quando a mio avviso bastava assolutamente finirla qui.

Deludente.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore
Cospirazione Caravaggio 2016-06-26 19:45:32 EDWARD
Voto medio 
 
1.0
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
Opinione inserita da EDWARD    26 Giugno, 2016

QUANDO LE DONNE NON CI ACCHIAPPANO!

Che le Donne non siano in grado di fare molte cose che gli Uomini sanno fare è opinione diffusa. Esistono, naturalmente, le eccezioni: scrittrici come Emily Dickinson, George Sand, Emily Bronte, Marguerite Yourcenar, Ayn Rand, Virginia Wolf e, per rimanere nel campo del "thriller", Agatha Crhistie, sono state Maestre in questo campo, e mettono in luce una capacità stupefacente di scendere all'interno dell'animo umano e di scavarne le più segrete latèbre. Ma il caso di Alex Connor è patetico e pietoso. Questo romanzo è noioso, prevedibile, confuso, estremamente mal scritto, banale, senza "suspense", senza conoscenza storica, senza psicologia, senza dialettica, senza senso della drammaturgia (i dialoghi sono scontati e si allineano su un banale copione televisivo), e, a parte indulgere in qualche particolare particolarmente "splatter" e raccapricciante (come quello degli scalpi asportati e dei genitali torturati nelle vittime del serial killer) non aggiungono nulla ad un panorama letterario nebbioso e paludoso. Michelangelo Merisi da Caravaggio era un genio "estremo", oltreché un Artista Maledetto. La povera Alex Connor dimostra di non aver compreso introiettato ed assimilato NULLA della figura di questa gloria Italiana! Il suo scritto da scolaretta collegiale non è per nulla degno della grande figura alla quale ella si ispira, e, se le virtù erotiche e seduttive di questa donna sono pari alle sue qualità letterarie credo che suo marito (o i suoi mariti) od il suo (o i suoi, la sua, le sue) amanti debbano morire di noia. C'è il racconto patetico della moglie del detective che deve partorire, il tutto condito da ospedali psichiatrici, droghe, psicofarmaci, storie di matrimoni falliti, di inciuci tra galleristi internazionali... insomma, va forse bene per una rivista di casalinghe di provincia annoiate, ma non è certo letteratura! NON LEGGETE QUESTO LIBRO!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Consigliato a chi ha letto...
Gioia, Grazia, Io Donna, Casa Facile, Visto, Specchio, Verissimo, Casa Amica, Novella 3000, Grande Fratello Magazine, Il Manuale della Perfetta Sciampista.
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La mia giornata nell'altra terra
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La fortuna
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sono mancato all'affetto dei miei cari
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La treccia alla francese
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Città in fiamme
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Ritratto di donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il tessitore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il segreto dell'alchimista
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La stanza delle mele
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il ritorno di Sira
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stalingrado
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fame blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Girl in snow
Avversario segreto
L'ermellino di porpora
Otto perfetti omicidi
Città in fiamme
Lupa nera
Prede
Il cercatore di tenebre
La solitudine del ghiaccio
Il mistero della signora scomparsa
Cuori in trappola
La sua verità
Il seme del terrore
Autopsia
Nulla ti cancella
Le ore più buie