Narrativa straniera Gialli, Thriller, Horror Delitto al trentunesimo piano
 

Delitto al trentunesimo piano Delitto al trentunesimo piano

Delitto al trentunesimo piano

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

In un futuro non lontano in cui lo Stato si fa carico di risolvere i problemi di tutti - abitazioni, disoccupazione, iniquità sociali - qualcosa inaspettatamente sfugge ai controlli. Una lettera minatoria viene recapitata nel palazzo dell'editoria, sede delle centinaia di testate del Paese, tutte scrupolosamente depurate di qualsiasi notizia possa turbare la serenità dei cittadini. Il caso viene affidato al cupo ispettore Jensen, che non appena inizia le sue indagini si trova invischiato nel misterioso trentunesimo piano di un palazzo che ne conta solo trenta.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
3.4
Stile 
 
2.5  (2)
Contenuto 
 
4.0  (2)
Piacevolezza 
 
3.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Delitto al trentunesimo piano 2012-08-26 07:01:44 Pelizzari
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    26 Agosto, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Diploma d'addio

Libro originale che tratta l'indagine di un commissario su un delitto anomalo. A una casa editrice arriva un'anonima lettera di minaccia, un allarme bomba, che si rivela un falso allarme. C'è un elenco di sospettati ed il libro si sviluppa attorno ai dialoghi tra il commissario ed i sospettati, alla ricerca del colpevole. E' un susseguirsi di aneddoti e vecchie storie, calunnie, mezze verità, lamentele. Tutto l'edificio, chiamato "la Casa", ribolle di queste cose. La trama è piacevole ed il suo aspetto più bello consiste nel fatto che induce ad importanti riflessioni sulla libertà di stampa, libertà di espressione e libertà di pensiero. Originali sono anche gli elementi d'indagine e gli indizi.

Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore
Delitto al trentunesimo piano 2012-04-23 14:33:28 rivendell
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
rivendell Opinione inserita da rivendell    23 Aprile, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Delitto?

Ho comprato questo libro spinto dal consiglio di Jo Nesbo sulla fascetta.
L'ambientazione è un ipotetico stato dove tutto è stato omologato, anche, e soprattutto, il pensiero comune.
Devo dire che ricorda un po' le atmosfere di "1984" di Orwell, non c'è un "Grande Fratello" ma si vive in un modello di stato definito "concordia".
Diversi anni prima le due ideologie politiche vigenti, liberismo e socialismo, si sono annullate a vicenda dando vita ad una sorta di inciucio (come diremmo adesso) dove non ci sono più differenze e, di conseguenza, nessun contrasto.
I giornali socialisti che in passato facevano opposizione hanno smesso di opporsi vendendosi al potere, il denaro ha comprato tutto, il giornalismo non deve dare fastidio al nuovo stile di vita.
Giornali e riviste hanno tutti un'unica proprietà e vengono prodotti all'interno di un enorme edificio di 30 piani, la Casa.
Su questi giornali non devono essere pubblicate notizie che possano creare dei dubbi nella popolazione, notizie che possono far sorgere domande su qualsiasi argomento, non bisogna chiedersi se una cosa è giusta o sbagliata.
Ovviamente le notizie prediligono l'effimero, sia su carta che in televisione.
In questo mondo tutto uguale, dove anche gli edifici sono tutti uguali nel loro grigiore, il problema più grosso è l'alcolismo, la mano dura della polizia colpisce chiunque beve, anche se lo fa a casa propria.
Un'altra piaga sono i suicidi.
Il commissario Jensen, un poliziotto ligio al dovere, con problemi di stomaco che, detto tra noi, non ispira una gran simpatia, è il protagonista del romanzo.
La Casa riceve una lettera minatoria dove si minaccia di farla esplodere, cosa che non succede, e il commissario deve scoprire chi l'ha mandata.
Il tutto procede tra intrallazzai politici, ex dipendenti licenziati per motivi strani e un fantomatico trentunesimo piano che sulla carta non esiste.
Cos'è il reparto speciale che lavora al trentunesimo piano? Cosa fanno? Chi sono?
Non è un thriller mozzafiato ma una critica all'omologazione di massa mascherata da giallo, anche il finale, dove si scopre chi c'è e cosa fa al trentunesimo piano, è un'ulteriore critica al sistema.
Il delitto di cui si parla nel titolo non è un delitto "convenzionale", d'altronde lo stesso giallo non è un giallo "convenzionale".

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
1984
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

In tua assenza
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La banda dei colpevoli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La mappa nera
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La quarta profezia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita paga il sabato
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Obscuritas
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli avversari
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Le sorelle Lacroix
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultimo figlio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Questo post è stato rimosso
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
I killeri non vanno in pensione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Voci in fuga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Gli eredi di Stonehenge
La mappa nera
L'uomo dei sussurri
Gli avversari
In tre contro il delitto
Un sacrificio accettabile
Il castello di Barbablù
Run, Rose, Run. La stella di Nashville
Girl in snow
Avversario segreto
L'ermellino di porpora
Il caso Alaska Sanders
La cameriera
Otto perfetti omicidi
Città in fiamme
Lupa nera