Doppio nodo Doppio nodo

Doppio nodo

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Matt McBride aveva appena finito la scuola superiore quando il corpo mutilato della prima vittima, un’adolescente molto popolare, venne scoperto ai margini dei Pine Barrens, nel New Jersey. Anche se la conosceva appena, Matt aveva provato da allora un profondo senso di colpa per non essere riuscito a impedire quella atrocità. Ora, un’altra giovane donna è scomparsa, e Matt conosce anche lei. A poco a poco, viene sopraffatto da un’ossessione che non riesce né a comprendere né a controllare. Il suo matrimonio inizia a vacillare, mentre il suo strano comportamento gli attira i sospetti della polizia. Incatenato al mistero della donna scomparsa, Matt percorrerà il labirinto dei suoi ricordi sino a confrontarsi non solo con il terribile assassino, ma anche con la sua coscienza sepolta.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
2.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
2.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Doppio nodo 2011-09-29 07:53:09 Gina Dibennardo
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
2.0
Opinione inserita da Gina Dibennardo    29 Settembre, 2011

Fiasco

Non avrei mai pensato che la Oates potesse scrivere una cosa simile; è vero che l'autrice si presenta con uno pseudonimo. Ok. Ho sbagliato a comprarlo, con quelle premesse e la copertina...Mi doveva far capire che si trattava di robetta. Le copertine dei libri raramente mi hanno ingannato. Quando queste riproducono un'immagine di gusto, che sia una foto, un dipinto, o solo la grafica piacevolmente interessante, sei quasi sicuro che anche il contenuto abbia valore.
Questo romanzo, secondo me, non ha alcun pregio, è perfino noioso.L'autrice utilizza degli escamotages strutturali (parla l'assassino per alcune pagine, poi torna la narrazione da parte del protagonista, e così via in alternanza)piuttosto banali e già largamente usati.
Introspezione psicologica superficiale e mal resa. Scrittura banale, ritmo incostante.
Dopo aver letto altre cose della Oates, e soprattutto "Una famiglia americana" e "La figlia dello straniero", veri capolavori, ho subito una cocente delusione!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Consigliato a chi ha letto...
Non lo consiglio a chi ama J.C.Oates, si tratta di tutt'altra cosa.
Consigliato a chi ama una letteratura leggera e ingenua.
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri