Narrativa straniera Gialli, Thriller, Horror I lupi del Calla. La torre nera
 

I lupi del Calla. La torre nera I lupi del Calla. La torre nera

I lupi del Calla. La torre nera

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Quinto romanzo del ciclo de La Torre Nera. Rumore di passi sul Sentiero del Vettore. Roland, l'ultimo cavaliere di un mondo che è "andato avanti", e il suo bizzarro seguito - il giovane Jake, Eddie e sua moglie Susannah - cercano di raggiungere la Torre per arrestare il disfacimento della realtà e il suo annullamento nel caos. Ma attraversando le foreste del Calla, una regione del Medio-Mondo, si imbattono nella tragedia di una piccola comunità rurale sfinita dalle incursioni di un nemico ignoto e spaventoso. Non sono infatti predoni comuni quelli che scendono dalle alture circostanti, ma creature dal muso di lupo che assaltano le case con armi invincibili seminando morte e distruzione. E portandosi via i bambini, ai quali, prima di restituirli, fanno qualcosa di orribile.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
I lupi del Calla. La torre nera 2016-08-31 13:09:59 Anna_Reads
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Anna_Reads Opinione inserita da Anna_Reads    31 Agosto, 2016
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Strade per ogni dove.

La prima riga di questo libro è una citazione da I Magnifici Sette (“Mister, noi trattiamo il piombo.”), abbiamo poi la nostra amata Shirley Jackson, Harry Potter (!) e nientepopodimenoche John Steinbeck e Sherlock Holmes.
Ottime premesse, almeno per me.
Dopo i due libri “decameron” un altro western, questa volta in tempo reale e non in flashback. Una piccola comunità chiede aiuto al ka-tet di Roland per essere dispensata da antico quanto sanguinario tributo.
I Magnifici Sette, si diceva, (il Minotauro etc etc…).
Troviamo una vecchia conoscenza Kinghiana: niente meno che Padre Callahan, direttamente dalle Notti di Salem.
Il prete, per qualche motivo, è in possesso di un oggetto molto pericoloso, ma estremamente utile alla complicata missione del gruppo del pistolero.
Missione resa ancora più difficile dalla gravidanza di Susannah, che – come avevamo intuito – tutto è, ma non “normale”.
Non voglio raccontare di più perché la storia è da leggere e se King si prende 600 pagine per raccontarla, un motivo c’è.
[E per inciso, per i lamentosi, che il libro è troppo lungo e i “Lupi” arrivano solo alla fine… Ma che fretta avete? Dovete prendere il treno? Se riuscite a togliere una pagina senza perdere qualcosa di bello, provateci.
Tanti auguri.]
In questo libro non abbiamo “solo” la storia dei Lupi, della comunità del Calla e di Padre Callahan, ma abbiamo tutti i personaggi del ka-tet che evolvono e in un certo senso cambiano.
Nessuno escluso.
A partire da Roland che scopre che il suo tempo è – ulteriormente – contato, riscopre il piacere di essere l’uomo di una donna e – forse – ha qualcosa più di un’intuizione del futuro che li attende. Susannah deve fare i conti con una nuova Detta, ma ben più pericolosa (e le parti in cui Mia/Susannah va a nutrirsi… son spettacolari). Devo ammettere che fin qui non ho nutrito un grande affetto per Susannah; temo che sia una questione linguistica, forse aggravata dalla traduzione, ma quel suo vezzo di aggiungere “zuccherino” e “dolcezza” in qualunque frase, a chiunque la rivolgesse mi ha indisposto non poco.
Qui invece, e ancor più nel libro successivo, senza zuccherini e dolcezze si è fatta apprezzare. E molto. Ma ne riparliamo.
Jake impara ad affinare il suo “tocco” ed affronta una gioia adolescenziale ed un enorme dolore che lo lascia molto indurito.
Eddie – un po’ in ombra, forse, o sarà che mi piace tanto e lo vorrei di più? – rimane sempre l’anima narrante ed osservante del gruppo, ma trova un inaspettato specchio in padre Callahan.
E infine cambia il gruppo stesso, che deve fare i conti con la paura, le bugie, il tempo che scorre in modo irrazionale…
Al solito King è uomo di intuizioni geniali, di quei piccoli “scarti” della realtà in cui apre brecce e crea mondi, magari con l’aiuto di un piatto affilato lanciato a dovere.
Al termine del sesto libro è venuta (un po’) meno la sorpresa e lo stordimento emotivo che avevano caratterizzato la Chiamata e le Terre Desolate. Ma solo perché quasi si comincia a farci l’abitudine. Sua Maestà tiene botta egregiamente e per me i Lupi stanno nel gruppetto dei preferiti.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
5.0 (2)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Tre passi nel delitto
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Il mistero della donna tatuata
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli eletti
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il morso della vipera
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Anche le pulci prendono la tosse
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il decoro
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Echi in tempesta. L'Attraversaspecchi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La vita alla finestra
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Trio
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri