I maestri oscuri I maestri oscuri

I maestri oscuri

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


La trama e le recensioni di I maestri oscuri, romanzo di Karen Maitland edito da Piemme. Inghilterra, 1321. Il gufo è stato gettato sulla soglia di casa sua, morto; gli occhi sbarrati sembrano accusarlo. Giles conosce il significato di quel macabro dono, sa che è ben più di un avvertimento: i Maestri Oscuri stanno per venire a prenderlo, per assalirlo nella foresta o nel suo letto. Lo puniranno per i suoi peccati. Dopo qualche settimana di terrore, infatti, un gruppo di uomini con i mantelli scuri lo accerchia, i visi nascosti da maschere da gufo. Lo agguantano, lo feriscono e lo portano via, per sempre. Giles viene sacrificato agli dei, il giorno della fiera del primo maggio, perché non è stato in grado di resistere alle tentazioni. Nessuno nel villaggio ha mai osato opporsi agli atroci soprusi perpetrati dall’antica setta. Da qualche anno, però, è giunto dal nord della Francia un gruppo di donne, le seguaci di Marta, con l’intento di stabilirsi a Ulewic e di portarvi un messaggio di pace. Sono loro le prime a sollevarsi in difesa dei deboli. Quando i Maestri si accorgono dell’influenza che le straniere cominciano ad avere sulla gente, capiscono che quelle che erano sembrate delle innocue religiose potrebbero trasformarsi in una minaccia al loro potere. C’è un unico modo per eliminarle: farle diventare agli occhi del popolo l’incarnazione di ciò che più teme. Saranno accusate di essere delle streghe, di aver ucciso gli animali e distrutto i raccolti, uniche ricchezze dei contadini, di aver portato il più terribile dei mali: la peste. E forse neppure la sacra reliquia che nascondono sarà in grado di proteggerle dall’ira funesta degli Oscuri.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
I maestri oscuri 2012-04-21 18:40:32 Gondes
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Gondes Opinione inserita da Gondes    21 Aprile, 2012
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I MAESTRI OSCURI

Siamo nel 1321, in un periodo in cui il terrore e le credenze riuscivano ancora a soggiogare la povera gente. Questa è la storia di un sopruso nei confronti non di una singola persona, ma di un intero paese.
Karen Maitland, autrice anche de “La bambina delle rune” è maestra nel creare atmosfere di magia e mistero, legandole a credenze popolari.
Le sue storie sono sempre ambientate in piccoli centri rurali, dove trova terreno fertile la scaltrezza di pochi contro l’ignoranza di molti.
In questo caso il male è rappresentato da un gruppo di enigmatiche persone che si fanno chiamare “Maestri Oscuri”, che dovranno vedersela con un altrettanto agguerrito gruppo di donne a difesa dei più deboli. Grazie a questa lettura avremo la possibilità di conoscere meglio l’ordine delle “beghine”. Una sorta di suore non consacrate, al di fuori della struttura ufficiale della chiesa cattolica, con l’intento di aiutare e curare la popolazione più povera. Questo gruppo di beghine, capitanare dalla “Marta governante", oltre che a contrastare i “Mestri Oscuri”, dovranno difendersi dalle accuse di stregoneria proprio dalla chiesa. Faranno di tutto per liberare il paese di Ulewic da queste credenze e smascherare i finti demoni.
In pratica una continua lotta del bene contro il male che viene però raccontata in modo molto originale. Ad inizio di ogni capitolo viene riportato il nome del personaggio che proseguirà nel racconto della storia, rigorosamente in prima persona.
Devo ammettere però che inizialmente ho faticato a prendere il giusto ritmo di lettura proprio per questo originale stile di scrittura. Poi però è diventato un valore aggiunto perché si ha la possibilità di rivivere la stessa situazione con occhi diversi. Bella idea!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale della terra
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri