Il cadavere Il cadavere

Il cadavere

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


La trama e le recensioni di Il cadavere, romanzo di Varg Gyllander edito da Nord. Sei mai stato sulla scena del crimine? Sei pronto a conoscere la verità? È l’alba di una giornata di primavera. La città di Stoccolma sta ancora dormendo, quando il corpo nudo e senza vita della giovane Jenny Svensson viene ritrovato in una fontana. Appena arriva sul luogo del delitto, l’agente della Scientifica Ulf Holtz pensa subito a un incidente, magari un gioco finito male. Ma poco tempo dopo viene scoperto anche il cadavere del writer Peter Konstantino, freddato in modo simile alla ragazza, e Ulf capisce allora di essere caduto nella rete di un ingegnoso serial killer. Lui e Pia Levin, la collega che lo affianca nelle indagini, brancolano nel buio: chi si nasconde davvero dietro quegli orrendi delitti? Chi ha ucciso i due ragazzi, e perché? C’è un legame tra le vittime? Una scia di violenza e crimini rischia di insanguinare le strade di Stoccolma... Grazie alla sua lunga esperienza sul campo come portavoce della polizia svedese, Varg Gyllander ci offre uno spaccato vivido e crudo dei metodi investigativi e dell’atmosfera che si respira sulla scena del crimine, creando un thriller unico nel suo genere. Un successo internazionale tradotto in Germania, Danimarca e Olanda.

Varg Gyllander, dopo un passato da ufficiale in Marina, lavora come ufficio stampa della polizia svedese. Il cadavere è il primo romanzo di una serie che ha per protagonisti gli agenti della Scientifica Ulf Holtz e Pia Levin.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
2.6
Stile 
 
2.5  (2)
Contenuto 
 
3.0  (2)
Piacevolezza 
 
2.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il cadavere 2013-11-15 09:54:56 Michele Cipriani
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
2.0
Opinione inserita da Michele Cipriani    15 Novembre, 2013

Un thriller senza anima

LA RECENSIONE CONTIENE BREVI ANTICIPAZIONI DI TRAMA
Ho approcciato il libro con l'entusiasmo massimo dovuto alla recensione altisonante, per poi ritrovarmi colmo di delusione.
Ritmo lento, per non dire lentissimo, eccessivamente focalizzato sull'aspetto scientifico delle indagini, senza che sia dato il giusto risalto all'azione, sia poliziesca che da parte del killer.
Quest'ultimo viene difatti percepito come una figura quasi estranea del romanzo, senza che la sua incombenza venga avvertita anche nei momenti di "quiete" della storia, elemento a mio parere imprescindibile se si vuole creare la giusta suspense nel lettore. Anche il fatto che il killer cambi lo strumento di uccisione (da una più insolita e affascinante arma ad un'altra più usuale) contribuisce a far perdere all'antagonista la sua aura di infallibilità divina e maledetta.
Inoltre la trama non presenta il colpo di scena ad effetto, che i maestri del thriller riescono a creare fornendo nel corso della lettura degli indizi, seppur difficilmente registrabili, collegabili logicamente tra loro per l'identificazione del colpevole. Tanto che la sorpresa finale possa essere accompagnata dalla consapevolezza che con un ragionamento sopraffino si sarebbe potuto, almeno in linea teorica (molto teorica), arrivare alla soluzione. Qui il colpevole spunta invece dal nulla, poteva essere chiunque collegato col possessore della lista delle vittime (che ne so, per estremizzare: la colf appassionata di balistica, che ne entra in possesso facendo le pulizie, ed innamorata del datore decide di vendicarne l'umiliazione di vita da lui subita).
Può essere anche che il deficit stilistico sia da ricercare in carenze di traduzione, visto che già il titolo appare eccessivamente generico e poco evocativo, o che ancora, in ambito di dialogo tra sconosciuti, venga dato il "tu" al protagonista, che non è un adolescente, ma uno stimato professionista di mezza età che forse il "lei" lo meriterebbe.
L'unico aspetto positivo sta, almeno secondo la mia modesta opinione, nella descrizione minuziosa dei luoghi e delle metodologie di analisi scientifica; si percepisce per queste ultime che l'autore è un conoscitore del settore.
Insomma posso riassumere definendo "Il cadavere" emozionante e coinvolgente quanto un foglietto di istruzioni dell'Ikea, minuzioso e dettagliato ma privo di anima.

Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore

Il cadavere 2012-05-11 16:18:06 cuspide84
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
cuspide84 Opinione inserita da cuspide84    11 Mag, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Grande thriller? Non saprei!

In copertina si legge "Un grande thriller di Varg Gyllander"... il che, assieme alla trama, promette molto bene, ma sinceramente mi aspettavo molto di più! Il libro non è proprio del tutto noioso, ha alcune parti più avvincenti di altre, ma nel complesso ritengo che invece di 321 pagine ne bastassero 200. La risoluzione dei delitti è in effetti inaspettata, l'idea di base non è male, ma ci sono alcune cose che non si capisce perchè siano state inserite; magari verranno svelate nei prossimi libri della serie!
Non lo consiglierei, ho letto thriller svedesi migliori!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Gli informatori
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ricamatrice di Winchester
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri