Il filo che brucia Il filo che brucia

Il filo che brucia

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice


La notizia raggiunge Lincoln Rhyme nella sua casa-laboratorio di Central Park West: l’Orologiaio, l’unico criminale a essergli sfuggito, è stato avvistato all’aeroporto di Città del Messico. Rhyme sta già pregustando l’occasione di regolare i conti con la sua nemesi, quando al quartier generale dell’NYPD scatta l’allarme per un caso che richiede il suo intervento. Perché in pieno centro a Manhattan un autobus di linea è stato colpito da una violenta scarica elettrica che lo ha ridotto a una carcassa di metallo incandescente. Mentre la task-force guidata da Rhyme segue la pista di un gruppo di ecoterroristi, i blackout e gli incidenti letali si moltiplicano. Solo Lincoln Rhyme può sperare di sventare il piano criminale di chi sta trasformando New York in una gigantesca trappola mortale.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 9

Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.3  (9)
Contenuto 
 
3.8  (9)
Piacevolezza 
 
4.5  (9)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il filo che brucia 2013-07-23 21:34:45 gianfranco1
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
gianfranco1 Opinione inserita da gianfranco1    23 Luglio, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Alta Tensione

Dopo “la strada delle croci” ho deciso per la lettura di un altro libro di Jeffery Deaver
“Il filo che brucia”. La Storia comincia con un incidente ad un autobus a Manatthan mediante una scarica di corrente elettrica ad alta tensione . Ci sono delle persone ferite, altre che perdono la vita per le ustioni dovute al passaggio per contatto della corrente elettrica nel loro corpo, e le indagini che fanno pensare ad un incidente casuale, invece le indagini portano alla conclusione di un vero e proprio attentato.
Poco dopo l’attentatore si farà vivo con le autorità e rivendica l’attentato con una richiesta a dir poco originale:
La riduzione di erogazione della energia da parte di una dei più grandi Gestori di centrali elettriche di New York tale da provocare la paralisi completa della città .
Il movente appare sconosciuto e confuso, la polizia brancola nel buio, per questo viene richiamato per far luce su questo intricato mistero il famoso criminologo Paraplegico Lincoln Rhyme il quale nella sua casa laboratorio e con la sua amata e fidata compagna Amelia Sachs seguono alcune piste una fra queste quella degli eco terroristi, ma nel frattempo gli attentati aumentano e aumenta la fama del misterioso killer, e cosi l’esperto e intelligente Rhyme
decide di tornare indietro nel suo passato per capire il presente piano criminale.
Un romanzo ben scritto, lo stile Deaver è sempre piacevole ma i colpi di scena , quelli che fanno saltare il cuore in gola in questo racconto sono pochi , in alternativa però è ricco come suo solito di dettagli e di nozioni tecniche sulla elettricità e le conseguenze che avrebbe una città come New York o un’altra qualsiasi nel momento in cui tale energia venisse a mancare. Tutto questo alla fine della lettura pone ad una riflessione,su come la nostra vita odierna è condizionata da tutto ciò che genera elettricità, una condizione della quale non possiamo più farne a meno nonostante la sua complessità e pericolosità.. Per finire giudico questo libro di Deaver un buon Giallo ma non troppo entusiasmante

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
A chi piace Deaver
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore

Il filo che brucia 2012-02-15 21:54:37 alexmai
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
alexmai Opinione inserita da alexmai    15 Febbraio, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Scossa!

Ennesima storia di Lincoln Rhyme... eppure riesce ancora a essere interessante. Ci sono un paio di colpi di scena buoni, ma i vecchi salti sulla sedia di un tempo non ci sono più... forse è colpa mia che ne ho letti troppi! La storia è molto carina, l'elettricità come arma fa davvero paura.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
01
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il filo che brucia 2010-12-17 13:36:06 Tanu
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Tanu Opinione inserita da Tanu    17 Dicembre, 2010
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Deaver at his best

Per uno scrittore di successo, che sforna titoli a ripetizione, non è facile mantenersi ad alto livello ma Deaver riesce nel compito con questo libro che diventerà un classico. Torna l'Orologiaio nella vita di Lincoln Rhyme in una battaglia fatta di continui colpi di scena che si concluderà come forse solo pochi hanno sospettato. Unico neo - forse - l'eccessivo dettaglio nel descrivere i tecnicismi elettrici, ma nel complesso il solito Deaver che si fa fatica a mettere giù. Bella anche la riflessione introspettiva del protagonista sulla sua malattia: non solo crimini ma anche messaggi importanti.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
altri Deaver ...
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il filo che brucia 2010-10-05 17:24:37 Stefp
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Stefp Opinione inserita da Stefp    05 Ottobre, 2010
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il filo che brucia

Il famoso criminologo tetraplegico, il newyorkese Lincoln Rhyme è sulle tracce dell'unico malvivente che sia mai riuscito a sfuggirgli: l'Orologiaio è stato avvistato a Città del Messico. Ma un'altra emergenze sconvolge la Grande Mela: qualcuno, forse un'associazione terroristica, compie attentati con un'arma mai usata, ma pericolosissima e disponibile ovunque: la corrente elettrica. Rhyme e la sua squadra danno inizio alla caccia....
Jeffery Deaver, dopo gli ultimi libri, ritorna a proporci il suo riuscitissimo personaggio: Lincoln Rhyme e ritorna ad offrire al lettore un thriller emozionante, adrenalinico, incalzante. Nei thriller di Deaver il coinvolgimento è totale, ci si ritrova immersi completamente nella storia, i dialoghi sono curatissimi, le atmosfere rapiscono e i personaggi, dopo varie avventure, sono ormai talmente sviscerati e approfonditi da risultarci familiari nelle loro personalità come fossero reali. La vicenda, pur ricca di colpi di scena e abbastanza complessa, regge benissimo fino al colpo di scena finale. Non si può parlare di alta letteratura, ma pagina dopo pagina, non si riesce a smettere di leggere.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il filo che brucia 2010-09-29 17:07:38 luk74
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
luk74 Opinione inserita da luk74    29 Settembre, 2010
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un bel thriller

La premessa è che un thriller di Deaver è sempre ben scritto e avvincente, soprattutto quelli con Lincoln Rhyme come protagonista.
Questo in particolare, però, non è tra i miei preferiti.
Mi sono piaciuti gli approfondimenti di personaggi minori (Dellray, Pulanski) e il fatto che la storia costituisca - come spesso nei gialli di Deaver - lo spunto per affrontare argomenti di attualità, controversi. In questo caso, le fonti di energia tradizionale e alternative, l'eco terrorismo.
Però ho trovato pesanti e noiose da seguire le numerose spiegazioni tecniche, che rallentano il ritmo del racconto. La conclusione, poi, non è del tutto insapettata: era un po' strano il fatto di avere due filoni paralleli nella stessa storia, ambedue importanti...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il filo che brucia 2010-09-26 14:20:00 hottina92
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
hottina92 Opinione inserita da hottina92    26 Settembre, 2010
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Deaver non si smentisce mai

Proprio negli ultimi mesi mi sto appassionando sempre di più ai libri di Jeffery Deaver.
Non c'è niente da fare, quando inizi a leggere le prime pagine dei suoi scritti rimani rapito, come inghiottito da un vortice.
Consiglio vivamente la lettura di questo libro, si aper la trama sia per lo stile.
infatti Deaver, come sempre, sa conquistare l'attenzione dei lettori senza annoiarli. Nello scrivere questo libro, concentrato sull'elettricità, non si dimentica del lettore e ci spiega bene i dettagli che ci sono utili da sapere senza diventare noioso o addirittura farci dire: "ma cosa sta dicendo?".
Sulla trama non c'è molto da dire; è coinvolgente e non manca il colpo di scena finale, che vi lascerà a bocca aperta.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il filo che brucia 2010-09-21 16:19:03 Etien Grimaldi
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Etien Grimaldi Opinione inserita da Etien Grimaldi    21 Settembre, 2010
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un libro all'altezza del grande maestro del thrill

Un libro bellissimo, che lascia con il fiato sospeso fino alla fine, e con un finale sorprendente e pieno di buon senso, stavolta. Il maestro Jeffery Deaver colpisce ancora con un libro bel riuscito sia dal punto di vista della scrittura sia per il contenuti. I dialoghi, che come ben sappiamo occupano la maggior parte delle opere di Deaver, sono asciutti e stilisticamente ben composti, mentre i personaggi sono descritti così bene che sembrano in carne e ossa. Questo libro mi ha procurato più emozioni dei due precedenti.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
i thriller che lasciano con il fiato sospeso fino alla fine
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il filo che brucia 2010-09-08 16:40:59 caterina
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
caterina Opinione inserita da caterina    08 Settembre, 2010
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Magistrale

Credevo di aver capito tutto ed invece il finale era ancora più ad effetto del solito. Magistrale ed avvincente, ogni personaggio ha un grande peso nello svolgersi della storia, quello che accade ad ognuno alla fine ha sempre un senso e finalmente anche Lyncoln fa qualcosa per se stesso. Consigliatissimo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il filo che brucia 2010-08-16 13:52:33 kabubi81
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
kabubi81 Opinione inserita da kabubi81    16 Agosto, 2010
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il filo che brucia

Quando un autore che ami moltissimo comincia a scrivere 3-4 libri l'anno, abbassando notevolmente la propria qualità e l'altrui piacere nella lettura, si ha ovviamente paura che sia in fase di discesa senza ritorno... "La strada delle croci" e più ancora "Il filo che brucia" indicano invece che Deaver e il suo personaggio principale hanno ancora cose da dire... in questo nuovo libro, Rhyme, Amelia e tutta la squadra sono alle prese con un attentatore che uccide usando l'elettricità, arma invisibile ed imprevedibile... Lo schema è quello del Deaver migliore: analisi delle prove, tanti colpi di scena, frecciatine acide di Rhyme a chiunque non stia "al passo" con lui... ben costruito, scorrevole, avvincente ed anche interessante nelle spiegazioni sul funzionamento dell'elettricità, i suoi usi e i suoi rischi.
Consigliato!!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
le prime avventure di Rhyme e soci
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale della terra
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri