Il Lupo Garou Il Lupo Garou

Il Lupo Garou

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


Ci siamo: per le pecore di Glennkill comincia una nuova, arruffata avventura. Insieme al loro pastore, la giovane Rebecca, hanno lasciato l’Irlanda e iniziato il tanto agognato viaggio sul Continente. In Francia hanno trovato un rifugio per l’inverno all’ombra di un remoto castello. E in realtà potrebbe essere una sistemazione molto confortevole. Ma qualcosa non va: le capre nel terreno vicino si comportano in maniera strana, anzi fanno molto baccano e sono più disordinate del solito; una pecora sconosciuta mette in guardia il gregge da un misterioso pericolo; senza contare che la neve, caduta copiosamente, rende tutto più difficile; capre, uomini e donne bisbigliano cose incomprensibili come: “Un uomo nella pelle di un lupo!”, “Un lupo mannaro!”, “A loup garou!”, stando all’idioma locale. È tutto solo una fantasia di qualche quadrupede poco avvezzo alle permanenze all’estero oppure in questi allarmi si cela qualcosa di vero? In effetti, quando un cadavere viene rinvenuto al limitare del bosco la situazione si complica. Le pecore sanno solo una cosa: devono risolvere il problema il prima possibile per proteggere sia la loro guardiana Rebecca che loro stesse. Così, con comprovata logica ovina, Miss Maple, la pecora più intelligente del gregge, inizierà a seguire le tracce lasciate dal colpevole e il filo delle proprie deduzioni, per inoltrarsi nell’oscuro bosco innevato e lungo i corridoi del castello. Leonie Swann, dopo il successo mondiale di Glennkill, torna con una nuova avvincente e divertente avventura per il gregge più celebre al mondo.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il Lupo Garou 2011-04-23 06:13:47 LuigiDeRosa
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
LuigiDeRosa Opinione inserita da LuigiDeRosa    23 Aprile, 2011
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Questioni di lana caprina fra pecore irlandesi e l

Con l'espressione "le loup garou" i francesi indicano quella terrificante creatura che noi italiani chiamiamo "lupo mannaro", un uomo che durante il plenilunio si trasforma in un mostro sanguinario. Ebbene , la pastora Rebecca con il suo gregge di pecore "speciali" lasciata l'Irlanda, si ritrova a passare l'inverno in un piccolo paesino d'oltremanica ai piedi di un maniero settencesco. Il soggiorno di Rebecca, sua madre e le pecore Maple, Cordelia,Zora,Cloud,Mopple,Lane,Heide,Kalliope,Amaltèe,Circe i montoni Heathcliff,Othello,Ritchfield e Ramses e vari agnellini sembra trascorrere sereno tranne per qualche battibecco con i vicini e le scaramucce di Maple e le odiose capre. I problemi cominciano a sorgere quando nel bosco che circonda il pascolo vengono trovati i resti di diversi caprioli selvaggiamente divorati, le cose precipitano quando il corpo senza vita di un contadino del posto Yves viene trovato nei pressi della fattoria di Rebecca con un proiettile d'argento conficcato nel cranio. La paura del garou comincia a serpeggiare fra le gente del villaggio e l'intero gregge di Glennkill.
Dalla città giunge il commissario Malonchot, ma sarà ancora una volta la testarda Maple, ovino di nascita ma detective per vocazione, a scoprire terribili segreti e sarà il giovane montone Ramses a mettere in riga il diabolico garou!
Un thriller sui generis di una giovane e geniale bavarese, che ha suspance, ritmo, humor
e qualcosa in più...ma questo lo scoprirete leggendolo...au revoir!
di Luigi De Rosa

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Gialli
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale della terra
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri