Il quinto Vangelo Il quinto Vangelo

Il quinto Vangelo

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

2004. Mentre papa Giovanni Paolo II è sempre più debole, una misteriosa mostra viene allestita nei Musei Vaticani. Ma, una settimana prima dell'inaugurazione, il curatore viene assassinato. Nelle stesse ore, in Vaticano, un malintenzionato si introduce nella casa in cui vivono il prete cattolico di rito greco Alex Andreou - consulente della mostra - e il suo figlioletto di cinque anni. I due crimini sono chiaramente collegati, ma la gendarmeria pontificia brancola nel buio, così Alex decide di portare avanti una sua indagine privata. Per trovare il killer, però, deve ricostruire la straordinaria scoperta del curatore della mostra: la più importante reliquia del Cristianesimo, il cui segreto è custodito all'interno dei quattro Vangeli e di un quinto, sconosciuto ai più, chiamato Diatessaron. Padre Alex si ritrova braccato da qualcuno senza scrupoli, che segue ogni sua mossa.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
2.9
Stile 
 
2.5  (2)
Contenuto 
 
3.0  (2)
Piacevolezza 
 
3.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il quinto Vangelo 2016-02-02 09:35:56 cosimociraci
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
cosimociraci Opinione inserita da cosimociraci    02 Febbraio, 2016
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Diatessaron

La scarsità di fonti scientifiche attendibili e la complessità di quelle bibliche fanno della religione cattolica bersaglio di congetture e speculazione teologiche. Una di queste è affrontata dall'autore in modo elegante e convincente.

Il paragone con Dan Brown è d'obbligo? All'inizio istintivamente ero portato proprio al paragone ma man mano mi sono lasciato trascinare dal racconto e non ho più dato peso.
Il romanzo mi ha dato tanti spunti per approfondimenti che da ignostico ignoravo o conoscevo poco. Devo dire che in generale la teologia e una materia affascinante e il romanzo di Ian Caldwell ne è un degno testimone. Riesce, infatti, ad esaltare i misteri dosando egregiamente la storia delle religioni senza appesantire il racconto.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Jose Rodrigues dos Santos - Vaticanum. Il manoscritto segreto
Dan Brown - Il Codice da Vinci
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il quinto Vangelo 2015-11-15 22:53:01 Lady Aileen
Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
Lady Aileen Opinione inserita da Lady Aileen    16 Novembre, 2015
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Dieci anni per scriverlo Dieci giorni per leggerlo

Il quinto vangelo dovrebbe appartenere al filone thriller storico religioso, diventato famoso in Italia, grazie a Dan Brown. Peccato che in comune con quest'ultimo abbia solo il tema storico religioso.
Devo confessare che amo questo genere ma in questo particolare caso, sono rimasta davvero delusa.
Non metto in dubbio la bravura dell'autore e il duro lavoro di ricerca (ha impiegato dieci anni per finirlo) ma io sono abituata ad un altro genere di thriller.
Le vicende sono raccontate in prima persona (al presente) da Alex (ma sono presenti anche alcuni flashback), un prete ortodosso che vive in Vaticano con il figlio piccolo. Senza volerlo si ritrova invischiato in una situazione alquanto particolare.
Mi dispiace, perché le basi per un bel libro c'erano, ma per il resto non ho provato una grande empatia per il protagonista (l'ho trovato davvero noioso), caratterizzazione dei personaggi che andava approfondita e manca quella tensione che dovrebbe suscitare un thriller intrigante. Anzi, risulta davvero molto lento e ho fatto davvero una gran fatica a finirlo. Troppi dettagli storico religiosi, riflessioni e poca azione.
Interessante per chi vuole conoscere la storia della Chiesa ma se state cercando un romanzo d'evasione, orientatevi verso altre letture.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tre gocce d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il rogo della Repubblica
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'inverno dei Leoni. La saga dei Florio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Yoga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grido della rosa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una rosa sola
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I demoni di Berlino
Valutazione Utenti
 
4.8 (2)
L'uomo del bosco
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)
Il vizio della solitudine
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'uomo del porto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri