Il segno della morte Il segno della morte

Il segno della morte

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

La telefonata che Jamie Ball riceve è a dir poco allarmante. Quelle che sente sono le parole della sua futura moglie, Logan Somerville. Logan ha appena parcheggiato la macchina nel garage sotto il palazzo in cui vive, un posto che non è mai piaciuto a nessuno dei due, male illuminato e poco sicuro. Gli ha appena detto di avere visto un uomo, in quel parcheggio, uno sconosciuto. Poi un urlo straziante, e il silenzio. Quando, poco dopo, la polizia arriva sul posto, la donna è scomparsa, lasciando la macchina e il cellulare come uniche prove del suo passaggio. Quello stesso pomeriggio, alcuni operai, scavando in un parco in un diverso quartiere di Brighton, scoprono i resti di una ragazza morta oltre trent’anni prima. In apparenza sembrano due casi del tutto scollegati, ma l’ispettore Roy Grace, incaricato di seguire la prima indagine, non può non notare che le vittime sono molto simili nell’aspetto… Un sospetto che viene presto confermato da un’altra sparizione, e dal ritrovamento di un altro, recente cadavere, che ha lo stesso marchio a fuoco trovato sul corpo seppellito nel parco. I collegamenti sono troppi per poter essere ignorati, e le due indagini vengono fatte confluire. Possibile che tutto sia opera di un serial killer, il primo a Brighton in oltre ottant’anni?



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (2)
Contenuto 
 
5.0  (2)
Piacevolezza 
 
5.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il segno della morte 2017-09-17 12:47:36 alessio
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
alessio Opinione inserita da alessio    17 Settembre, 2017
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Roy Grace

Di solito a Brighton non succedono reati molto gravi da allarmare la città, ma questa volta l'ispettore Roy Grace e tutto il dipartimento di polizia dovranno fare i conti con un caso molto difficile da risolvere. Il tutto inizia con una chiamata al dipartimento da parte di Jamie Ball che dice di aver ricevuto una telefonata dalla sua ragazza Logan Somerville in stato di agitazione e ansia dicendogli che mentre parcheggiava l'auto nel garage sotto al palazzo in cui vive, di aver visto qualcuno all'interno,un uomo, dopodichè un urlo atroce e poi il silenzio. All'arrivo della polizia sul posto trovano solo l'auto e gli effetti personali della donna . Quello stesso pomeriggio, alcuni operai, scavando in un parco in un diverso quartiere di Brighton, scoprono i resti di una ragazza morta oltre trent’anni prima, e un'altro cadavere di donna viene ritrovato in seguito ad un'altra sparizione avvenuta di recente,presso un'altro quartiere.

E' possibile che i casi siano collegati tra di loro e sia opera di un solo serial killer?

E qual'è il vero significato di quel marchio a fuoco presente sui due cadaveri ritrovati "6 MORTA"?

Come dicevo all'inizio questo caso è molto intrigante, l'autore è riuscito a costruire una storia molto complessa e a risolverla con maestria, senza mai annoiarmi nella lettura. Colpi di scena e suspense non mancano,ben descritti i dialoghi, i personaggi, i luoghi. Ottima anche la descrizione sulla procedura delle indagini curando ogni minimo dettaglio.
Per l'ispettore non è solo questo caso a complicargli la vita c'è anche un'altra cosa che non lo fa dormire di notte, e riguarda la sua difficile vita sentimentale, per chi vorrebbe conoscere un po' più da vicino Roy Grace e i suoi colleghi, consiglio di leggere il libro "Voglio la tua morte" , anche se in questo romanzo fa dei cenni, riassumendo un po’ a grandi linee quello che era successo prima,e leggere anche un altro bel thriller dove tratta anche un tema molto attuale.
Sul finale non voglio svelare nulla in modo tale da non spoilerare qualcosa rovinando la sorpresa ai futuri lettori,però l'ho trovato molto interessante.
In conclusione il libro a me è piaciuto molto il suo modo di scrivere mi ha invogliato a leggere pagina dopo pagina regalandomi una lettura scorrevole e piacevole.

Buona lettura.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Voglio la tua morte di Peter James
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il segno della morte 2017-07-04 17:18:30 Pupottina
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Pupottina Opinione inserita da Pupottina    04 Luglio, 2017
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sei morta

PETER JAMES è l'autore britannico di thriller del momento. I suoi romanzi sono gialli coinvolgenti e accessibili a tutti, che coniugano sapientemente misteri e colpi di scena. IL SEGNO DELLA MORTE ("You are dead" o "Sei morta") è l'undicesimo romanzo della serie che ha Roy Grace come protagonista. È un thriller avvincente, che parte da un tatuaggio inquietante, ritrovato sulle vittime. Ancora una volta, c'è una nuova lotta contro il tempo per l'ispettore Roy Grace, che è l'unico in grado di affrontare il caso e risolverlo.
A partire da una ragazza scomparsa misteriosamente, il numero delle vittime cresce rapido e sembra non avere fine. Ancora una volta, Roy Grace è guidato dal suo sesto senso: unico, infallibile, inarrestabile. Da una scena del crimine all'altra, da un interrogatorio serrato ad una perquisizione minuziosa, gli elementi che compongono l'indagine delineano un caso che può avviarsi verso la soluzione.
Roy Grace è eccezionale nel lavoro, ma non altrettanto nella vita privata, dove molte cose sembrano sfuggirli. O meglio, è lui stesso a fuggire da verità, che vuole ignorare, e da paure, che lo sconvolgono.
Roy Grace è un personaggio che piace al lettore. Tutti i personaggi sono verosimilmente ben delineati. La trama è ingarbugliata, ma credibile. Il ritmo tende progressivamente ad accelerare. Il giallo, alla base del romanzo, si sviluppa con un susseguirsi di colpi di scena che lo rendono interessante ed avvincente.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Voglio la tua morte
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri