Il sospetto Il sospetto

Il sospetto

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


Doveva essere il viaggio più bello. Due diciottenni, in Thailandia, in cerca di divertimento, ebbrezza, libertà. Ma Rosie e Alex smettono di dare notizie. E la giornalista Kate Waters, che in questa vicenda si sente coinvolta in prima persona, deve capire perché. Kate Waters è sempre pronta a tutto per uno scoop. Quando due ragazze scompaiono nel corso di una vacanza a Bangkok, Kate riesce a conquistare la fiducia dei genitori sconvolti dall'ansia e a scrivere del caso. E non appena arriva la notizia che un ostello per ragazzi è andato distrutto in un incendio, Kate sale sul primo aereo per il Paese asiatico. Ma non è solo il fiuto per la notizia a motivarla. Mentre la vicenda si complica a causa dell'incompetente, o corrotta, polizia locale, Kate non fa che pensare a suo figlio, anche lui da qualche parte in Thailandia: un ragazzo che non vede da due anni e che non sente da troppo tempo.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il sospetto 2020-03-22 09:52:44 cesare giardini
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
cesare giardini Opinione inserita da cesare giardini    22 Marzo, 2020
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Le amare vicende di tre giovani in un Paese esotic

Dopo “La vedova” (2016, un grande successo) e “Il bambino” (2017), Fiona Barton, giornalista inglese di varie testate, esce nel 2019 con “Il sospetto”. Dirò subito che il thriller (così viene definito) non mi ha intrigato più di tanto. La storia inizia con la scomparsa di due amiche diciottenni, in vacanza in Thailandia, che da un po’ non danno più notizie; si dà il caso che anche il figlio della giornalista Kate Waters, la protagonista narrante del giallo, non si faccia vivo da mesi, da quando partì, zaino in spalla, per il Sudest asiatico in cerca di sé stesso e di nuovi stimoli dopo aver inspiegabilmente abbandonato studi promettenti. Insomma, tre giovani come tanti, partiti alla ventura per fare esperienze e per divertirsi. Le due incaute ragazze sono a Bangkok, hanno interessi diversi: una, Alex, vuole visitare il paese, spinta da interessi e curiosità propri del turista, l’altra, Rosie, è più portata a folleggiare, in una città dove eccessi di ogni genere e compagnie poco raccomandabili animano le notti insonni dei globe trotter in cerca di svago. Per farla breve, le due malcapitate giovani incontrano per caso il figlio della giornalista, conoscono altri ragazzi, vivono svariate esperienze sentimentali turbate da continui litigi e gelosie, fino all’evento clou del romanzo: un incendio devasterà l’ostello in cui si ritrovano e segnerà anche la loro fine. Il racconto procede su due fronti: da un canto le ricerche delle famiglie disperate, con l’aiuto della polizia inglese e, del tutto insufficiente e superficiale, di quella thailandese, dall’altro le vicende ultime delle giovani, narrate giorno per giorno fino all’esito infausto. Alla fine, resta il dubbio: il figlio di Kate viene riportato a casa, ci sono particolari nelle indagini che non quadrano e che fanno trapelare il sospetto che il giovane abbia qualche responsabilità nel tragico evento. Il finale lascia insomma l’amaro in bocca: Kate difende il figlio a spada tratta, ma è veramente convinta della sua innocenza?
La prima parte del romanzo scorre piacevolmente ed appare ben strutturata, poi, nella seconda parte, la vicenda si trascina stancamente, lasciando presagire chissà quali colpi di scena (è un thriller, no?) che stentano ad arrivare, tra indagini lunghe e confuse vicende sentimentali da letteratura rosa. Sullo sfondo una sordida Bangkok, quella degli ostelli da quattro soldi, dello spaccio incontrastato e di altri loschi traffici.
Lo stile è un po’ sciatto, dimesso, decisamente fiacco per un thriller che si rispetti e che dovrebbe coinvolgere il lettore. Anche i personaggi, a parte la protagonista Kate, appaino sfumati, senza un’evidente caratterizzazione. Da leggere comunque, se non altro per rendersi conto dei pericoli cui vanno incontro certi giovani poco accorti, in cerca di avventure e di emozioni forti, in paesi esotici.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
"La vedova" della stessa autrice.
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Lo splendore del niente e altre storie
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Fine
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'inverno più nero
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Gli estivi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I baffi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il vento selvaggio che passa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I segreti del professore
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Tutto chiede salvezza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il regno delle ombre
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Insegnami la tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri