L'alienista L'alienista

L'alienista

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice


La trama e le recensioni di L'alienista, romanzo di Caleb Carr edito da Mondadori. New York, 1886. Dal massacro di alcuni giovani travestiti alla ricostruzione dell'identikit psicologico dell'assassino. Cinque anomali investigatori devono snidare lo spietato serial killer. E devono agire in segreto. Contro il volere di autorità corrotte, benpensanti pavidi e poliziotti arroganti. Nei bassifondi di Manhattan un'indagine mozzafiato. Una corsa contro il tempo. Solo chi conosce la psiche umana, un "alienista", un medico specializzato in malattie mentali, può prevedere le mosse dell'assedio.

Caleb Carr è nato a Manhattan nel 1955 ed è cresciuto nel Lower East Side, dove abita tuttora. Si è laureato in storia alla New York University. Già autore di saggi storici ed esperto di vicende militari, Carr ha debuttato nella narrativa con il romanzo L'alienista (1994), un inconsueto thriller storico di grande successo in America, cui ha fatto seguito L'angelo delle tenebre (1999) entrambi pubblicati da Mondadori. Ha pubblicato, inoltre, il saggio Terrorismo (Mondadori 2002).

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.5  (2)
Contenuto 
 
4.5  (2)
Piacevolezza 
 
4.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'alienista 2018-06-11 12:05:21 violetta89
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
violetta89 Opinione inserita da violetta89    11 Giugno, 2018
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

fra i bassifondi di New York

Non avevo mai sentito nominare né questo autore né questo libro finché non ho letto la notizia della serie tv che ne hanno recentemente tratto, la trama mi sembrava interessante e quindi mi sono fiondata a cercare il libro per leggerlo. Devo dire che non sono rimasta delusa.
Innanzitutto devo fare un plauso all'autore perché è riuscito a ricreare l'atmosfera del tempo, mentre scorrevi tra le pagine ti sembrava di essere davvero a New York della fine '800: la vita nei bassifondi, il degrado e i patti a cui doveva scendere la popolazione povera per poter sopravvivere. Improvvisamente una serie di delitti: cadaveri di ragazzini uccisi e orribilmente mutilati, si tratta sempre di immigrati che battevano nei bordelli travestiti da donne. Ovviamente fatti del genere non devono essere fatti sapere all'opinione pubblica, sia mai che qualcuno non rimanga troppo sconvolto non tanto dagli omicidi quanto dalla professione delle vittime. Roosevelt, proprio quel Roosevelt all'epoca capo della polizia di NY, invece decide che non può ignorare oltre la cosa, che anche gli ultimi devono avere giustizia e così crea una piccola task force segreta di investigatori improvvisati: ci sono Moore, un giornalista, i fratelli Isaacson, due investigatori con metodi molto moderni forse troppo, Sarah, che sogna di diventare la prima donna poliziotto e il dottor Kreitzler, uno dei primi studiosi della mente umana all'epoca non ben visti tant'è che venivano chiamati "alienisti". Questo inedito gruppetto si cimenta nelle indagini che li porteranno a scoprire i segreti più reconditi della mente umana e non avranno pace fino a che non riusciranno a mettere la parola fine a questa orrenda serie di omicidi.
Come dicevo l'ambientazione è probabilmente la parte migliore del libro, non male anche le descrizioni anche se a volte un po' troppo prolisse. Mi sono piaciuti molto i personaggi anche se forse poteva delineare più a fondo i legami fra di loro.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore

L'alienista 2012-09-04 20:21:09 chisant
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
chisant Opinione inserita da chisant    04 Settembre, 2012
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il mio libro preferito

Il libro più bello che abbia mai letto. MI ha colpito tantissimo lo stile e l'ambientazione nella New York dell'Ottocento, la squadra eterogenea ma ben affiatata di improvvisati investigatori, l'ironia. Difficile raccontarlo in poche parole, bisogna leggerlo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Dove c'è fumo
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il settimo peccato
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
A bocce ferme
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La morte mi è vicina
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Sotto il falò
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La famiglia Aubrey
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sbirre
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Le sorelle Donguri
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il purgatorio dell'angelo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.7 (3)
Corpus Christi
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ogni respiro
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ospite
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri