Narrativa straniera Gialli, Thriller, Horror L'ombra del collezionista
 

L'ombra del collezionista L'ombra del collezionista

L'ombra del collezionista

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Per le strade di New York si aggira un nuovo serial killer più perverso e pericoloso dei tanti che l’hanno preceduto. Si ispira al Collezionista di Ossa, e l’hanno battezzato il Collezionista di Carne: in un seminterrato tatua le sue vittime con un inchiostro mortale. L’unico indizio su cui possono lavorare Lincoln Rhyme e Amelia Sachs sono le lettere incise sulla pelle dei cadaveri: quale messaggio vogliono comunicare? In un crescendo di false piste e colpi di scena, il Collezionista di Carne sta mettendo in opera un piano destinato a provocare una strage. Solo Lincoln e Amelia possono fermarlo: a rischio della loro stessa vita.


Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
4.4
Stile 
 
4.3  (3)
Contenuto 
 
4.7  (3)
Piacevolezza 
 
4.3  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'ombra del collezionista 2015-06-06 10:41:09 Vany
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Vany Opinione inserita da Vany    06 Giugno, 2015
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Avvincente fino all'ultima pagina

...e Deaver colpisce ancora!
Quelli di voi che hanno già letto il collezionista di ossa ma non hanno ancora avuto il coraggio di leggere il proseguo (eh lo so...dopo un grande romanzo di solito il proseguo è una delusione), sappiate che potete stare più che tranquilli...anche il sequel di quel famoso libro, che ha ispirato il film con Denzel Washington e Angelina Jolie, non tradirà le vostre (sicuramente alte) aspettative.
Partiamo dalla trama: "Delle sue vittime lui non vuole il corpo, vuole solo la pelle: per marchiarla a morte. È un novembre gelido, a New York, e nelle strade spazzate dal vento e dalla neve si aggira un serial killer. È scaltro, feroce, implacabile. Aggredisce donne e uomini nei seminterrati, li trascina nelle gallerie buie e umide che si allargano labirintiche nel sottosuolo, li tatua con un inchiostro al veleno lasciando loro sulla pelle incomprensibili messaggi fatti di numeri e lettere; poi li abbandona a un'agonia lenta e straziante. Chi è e cosa vuole? E il tatuaggio che porta sul braccio, un centopiedi rosso con zanne e un volto umano, ha un significato? A esaminare i primi indizi, il killer sembra ispirarsi al collezionista di ossa, il famigerato criminale che più di dieci anni prima aveva gettato nel terrore la città e messo a dura prova il brillante talento deduttivo di Lincoln Rhyme. Questa volta, spalleggiato dalla fidata Amelia Sachs e da tutta la squadra, il criminologo più famoso d'America sarà costretto a districarsi in un oscuro ginepraio di false piste e colpi di scena, in lotta contro il tempo per sventare un piano folle e diabolico. Perché il passato non muore mai, e il nemico non è mai così lontano.".
Ritmo incalzante...talmente tanto da non poter smettere la lettura (purtroppo anche a spese di ore di sonno!)...passaggi e salti logici chiari, anche perché il romanzo è scritto con la familiare destrezza tipica di grandi "Thrilleristi" (passatemi il termine...) di cui Deaver ne fa parte in piena regola.
La trama non appare scontata ed il finale, sebbene piano piano lo si intuisce, non manca di colpi di scena e ribaltamenti delle certezze che si sono costruite pagina dopo pagina...
Veramente un gran bel lavoro!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Il collezionista di ossa ed in generale a chi apprezza lo stile Deaver
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore
L'ombra del collezionista 2014-12-05 17:10:49 cesare giardini
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
cesare giardini Opinione inserita da cesare giardini    05 Dicembre, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il tatuaggio che uccide

Dopo “October list”, un singolare thriller che si legge partendo dall’ultimo capitolo ( la vicenda parte dalla fine e si dipana a ritroso), Jeffery Deaver ritorna ad un giallo dal percorso narrativo tradizionale, rispolverando l’inossidabile e famosa coppia Lincoln Rhyme, l’esperto criminologo tetraplegico, consulente della polizia, e la sua coraggiosa e fidata investigatrice Amalia Sachs. Questa volta il serial killer cui si dà la caccia è un diabolico tatuatore, che, nei sotterranei di New York ed ispirandosi al famoso Collezionista di ossa, uccide le sue vittime incidendo sulla pelle, con inchiostri al veleno, strani simboli e frammenti di frasi di cui, alla fine, si scoprirà il significato. Vengono raccolti indizi e prove, come al solito diligentemente elencati sulle lavagne dello studio, si indaga in varie direzioni per scoprire il significato delle azioni delittuose, si colgono strane affinità e collegamenti con i delitti dell’Orologiaio e del Collezionista di ossa, sino ai consueti colpi di scena che l’Autore tratta con consumata maestria e con pagine emozionanti in cui l’azione si fa incalzante e ricca di suspence. Si scoprirà alla fine un vasto complotto terroristico, di proporzioni inimmaginabili. Si tratta veramente di un thriller che non dà respiro e non ha pause, forse uno dei migliori di Deaver : Lincoln Rhyme corre anche il rischio di essere eliminato, ma la sua straordinaria sagacia lo salverà. Alla fine ritorna, tramite uno straordinario colloquio telefonico, l’incubo minaccioso dell’Orologiaio : si prospettano nuove indagini per il bravissimo Rhyme e la sua fedele compagna.




Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
I thriller di Jeffery Deaver
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
L'ombra del collezionista 2014-10-30 21:03:37 Valerio91
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Valerio91 Opinione inserita da Valerio91    30 Ottobre, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Pelle e ossa

Inutile dire che imbattendomi nella pubblicità di questo libro, la cosa che ha colpito la mia attenzione è stata non il titolo, non l’autore (che apprezzo molto), non la copertina, ma quella frase messa ad hoc, ovvero: “Il seguito de Il collezionista di ossa”. La frase generata dalla mia mente in risposta a quella letta è stata: “Ok. Mio. Subito.”. Dopo il repentino acquisto, mi sono avviato speranzoso nella lettura, tentando invano di immaginare i collegamenti che l’autore aveva potuto fare con uno dei miei thriller preferiti, non senza la paura di avere tra le mani un libro definito come il seguito di un grande libro, solo per una mera operazione commerciale volta a fare soldi. I collegamenti a “Il collezionista di ossa” ci sono, ma forse definirlo un “sequel” è un po' eccessivo. Lo si potrebbe definire più come parte di una serie, con basi comuni e riferimenti alle parti che la compongono.
Seppur non si tratti di un vero è proprio seguito, mi sono ritrovato per le mani un thriller di ottima fattura, dal ritmo incalzante, forse non ai livelli del suo predecessore, ma comunque con degli standard alti. La scrittura di Deaver ti prende, è scorrevole, coinvolgente, con un discreto uso di “cliffhanger” di fine capitolo, imprescindibili in un buon thriller per tenere viva l’attenzione del lettore.
La trama è ben elaborata, non banale, densa di colpi di scena, fortunatamente non di quelli prevedibili dal primo capitolo come se ne incontrano, troppi, ultimamente.
L’assassino con cui il protagonista, Lincoln Rhyme, ha a che fare, “il collezionista di pelle”, è un antagonista interessante anche se, del collezionista probabilmente ha ben poco. E’ soprattutto quello che si cela dietro le sue azioni, i suoi delitti, a intrigare, Deaver è bravo a tenere nascosto al lettore quello che si cela dietro i crimini dell’assassino, soprattutto quella che sarà la vera “nemesi” del detective Rhyme, una nemesi che si rivelerà geniale quanto lui. Una rapporto tra nemici che ricorda un po' quello tra il caro Sherlock Holmes e il suo antagonista il professor Moriarty, una rivalità con alla base un profondo rispetto reciproco dovuto alla consapevolezza dell’immensa bravura dell’avversario.
Per concludere, vale davvero la pena leggere questo “sequel” de “Il collezionista di ossa”, che a quanto pare è diventato capostipite di una serie che non si concluderà con “L’ombra del collezionista”.
Caro Deaver, però, non sono ammessi passi falsi. Col collezionista non si scherza.

“Non importava che questa ipotesi fosse come minimo improbabile. La paura rendeva l’improbabile, perfino l’impossibile, più che plausibile.”

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Il collezionista di ossa.
Thriller in generale.
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il borghese Pellegrino
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il dolce domani
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La congregazione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La strada di casa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Questa tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Giura
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'enigma della camera 622
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
La nostra folle, furiosa città
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le imperfette
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Kaddish.com
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fiore di roccia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.6 (3)
Ali d'argento
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri