L'uomo dei sussurri L'uomo dei sussurri

L'uomo dei sussurri

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Ancora distrutto dalla drammatica perdita di sua moglie, Tom Kennedy decide di trasferirsi con il figlio Jake nella tranquilla cittadina di Featherbank e ricominciare da capo. Non sa ancora che un fatto terribile ha appena sconvolto la comunità. Un ragazzino di sei anni è svanito nel nulla e nonostante il vecchio detective Pete Willis non abbia perso tempo con le ricerche, il piccolo non si trova. Come venti anni prima, si riaffaccia l'incubo dell'Uomo dei Sussurri, il serial killer responsabile della scomparsa di cinque bambini. Frank Carter, questo il suo vero nome, era solito attirare le vittime sussurrando alle loro finestre, di notte. E mentre le ricerche del bambino continuano senza tregua, il piccolo Jake inizia a comportarsi in modo strano: si isola dai compagni di classe per passare sempre più tempo con la sua misteriosa amica immaginaria e soprattutto dice di sentire una voce che sussurra il suo nome nel buio.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.5  (2)
Contenuto 
 
3.5  (2)
Piacevolezza 
 
4.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'uomo dei sussurri 2022-12-08 16:35:10 sonia fascendini
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
sonia fascendini Opinione inserita da sonia fascendini    08 Dicembre, 2022
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un thriller a bassa voce

Scrittore vedovo con figlio in età scolare a carico, decide di cambiare se non vita ,quantomeno casa per cominciare da capo. Suo figlio è strano: parla da solo, si isola e pur amandolo a lui non piace. A dieci mesi dalla morte della moglie fatica ad averlo attorno. vorrebbe dare sfogo al suo dolore e non lo può fare. Inutile dire che il bambino soffra dall'essere trascurato e si senta un peso per l'unico genitore rimastogli. La scelta della nuova casa in effetti non sembra molto felice. Si tratta di un edificio dall'architettura bizzarra che i bambini del luogo considerano come infestata dai fantasmi e che gli adulti prudentemente evitano. Tanto per non farsi mancare nulla la cittadina scelta per vivere sta assistendo inerme al rapimento di un bambino, con modalità che fanno pensare a una serie di delitti avvenuti vent'anni prima e per i quali è già stato incarcerato il colpevole. Che in circolazione ci sia un complice, o un emulatore intenzionati a far rivivere un incubo del passato? Questo thriller non mi ha particolarmente coinvolto. La storia e soprattutto i protagonisti non sono molto originali o interessanti. il poliziotto che si occupa delle indagini è ancora una volta un ex alcolizzato alla prese coi suoi demoni, tra i quali quello di non essere riuscito ad evitare la morte di un bambino vent'anni prima. Gli altri personaggi compreso il killer non sono un granché e hanno un fastidioso sapore di stantio e di già visto. Una storia comunque c'è, con una sua logica, delle indagini e delle spiegazioni logiche anche per i dettagli che inizialmente sembravano un furbo tentativo di cavarsela ricorrendo al sovrannaturale. In definitiva ho trovato questo volume una lettura gradevole, ma senza particolari picchi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
L'uomo dei sussurri 2022-07-11 09:23:29 La Lettrice Raffinata
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
La Lettrice Raffinata Opinione inserita da La Lettrice Raffinata    11 Luglio, 2022
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Se l'espressione "old but gold" fosse un libro

Con il caldo di questo periodo, concentrarsi su una lettura può risultare abbastanza impegnativo, per questo cercavo una storia incalzante, capace di catturarmi già dalle prime pagine, ed è proprio quello che ho trovato ne "L'uomo dei sussurri", primo romanzo dell'inglese Alex North, di cui ora sarei curiosa di leggere altro.
Come molti altri elementi del libro, la trama non è nulla di rivoluzionario, ma forse è stato proprio questo elemento di familiarità ad avermi convinta da subito. Negli anni Novanta, la cittadina di Featherbank ha vissuto nel terrore del serial killer noto come l'Uomo dei Sussurri, che prendeva di mira bambini trascurati dai genitori; nel presente, i rapimenti sono ricominciati ed il piccolo Jake Kennery, appena trasferito dopo l'improvvisa morte della madre, sembra essere finito nel mirino dell'assassino. La storia si sviluppa tramite cinque POV: quelli degli investigatori Pete Willis ed Amanda Beck, quello del nuovo killer, quelli di Jake Kennedy e di suo padre Tom; quest'ultimo è l'unico a narrare la storia in prima persona, scelta che viene in qualche modo spiegata già nel prologo.
L'intreccio risulta abbastanza tipico per gli amanti del genere, ma il ritmo incalzante e l'ottima gestione delle svolte di trama permettono di mantenere sempre viva la curiosità del lettore: i colpi di scena non sono mai esagerati e riescono a stupire nei punti giusti. Anche l'angosciante atmosfera contribuisce a rendere coinvolgente la narrazione, seppur in alcuni punti il caro Alex calchi un po' troppo la mano; il suo stile per il resto è diretto e molto semplice e, pur presentando alcune ingenuità narrative, può essere scusato visto che si tratta di un esordio.
Altro punto a favore è la scelta di affrontare il tema della paternità: mi ha colpito in particolare perché, pur partendo dall'analisi delle difficoltà di comunicazione tra Tom e Jake, questo argomento viene poi mostrato sotto tanti punti di vista diversi e sicuramente non scontati.
Ad essere scontati sono invece gli altri elementi del romanzo: i protagonisti sono alla fin fine dei caratteri già visti in gran parte dei thriller domestici o dei mystery thriller (come l'onnipresente poliziotto tormentato dal passato di alcolista), e non penso mi rimarranno troppo a lungo in mente; la stessa cosa vale per l'anonima ambientazione, ossia la tipica cittadina di provincia abbastanza popolosa da garantire ogni genere di servizio ma in cui inspiegabilmente si conoscono tutti. In pratica non c'è nessun dettaglio che la renda memorabile, o faccia anche solo capire che siamo in Inghilterra: per quanto ci viene mostrato, potremmo trovarci in un qualunque Paese anglofono.
Come ho detto prima però, questa banalità non mi ha infastidita, sia perché in parte me l'aspettavo, sia perché a conti fatti era esattamente il tipo di storia di cui avevo bisogno. E un plauso speciale va ai traduttori che, una volta tanto, hanno ascoltato la mie preghiere ed utilizzato il termine "cazzo" anziché lo strabusato (e fastidioso) "fottuto". Grazie.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Caminito. Un aprile del commissario Ricciardi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un giorno come un altro
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quel tipo di ragazza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Schiava della libertà
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ombre
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
I ragazzi di Biloxi
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
La vendetta del ragno
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piccole cose da nulla
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
La stella del mattino
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La casa delle luci
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non aprite quella morta
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bournville
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
3.1 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Il gioco del killer
Il lungo addio
La mia bottiglia per l'oceano
I ragazzi di Biloxi
La stella del deserto
Il segreto di Inga
Le ombre
Il treno per Istanbul
Un cuore nero inchiostro
Agatha Raisin. Campane a morto
Il caso Agatha Christie
La casa nell'ombra
Fairy Tale
Trappola di sangue
Niente orchidee per Miss Blandish
Brave ragazze, cattivo sangue