Narrativa straniera Gialli, Thriller, Horror La casa delle foglie rosse
 

La casa delle foglie rosse La casa delle foglie rosse

La casa delle foglie rosse

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Conni, Albert e Jim sono inseparabili fin dal primo anno di università: vivono, studiano e giocano a basket insieme, legati da un'amicizia totalizzante che ruota intorno all'anima del loro gruppo, la bellissima Kristina Kim, ma che negli ultimi tempi inizia a dare segni di cedimento. Quando il corpo di Kristina viene trovato nudo e semisepolto dalla neve nei boschi che circondano il college, tocca a Spencer O'Malley far luce sulle circostanze poco chiare di una morte che lo turba profondamente, forse per via dell'istintiva affinità che ha provato nei confronti della vittima nel momento stesso in cui l'ha conosciuta, pochi giorni prima. Com'è possibile che nessuno di quegli amici così stretti abbia denunciato la sua scomparsa? O'Malley è sicuro che la chiave di tutto sia lì, nei rapporti intricati e per certi versi inquietanti tra i quattro ragazzi, e le sue domande insistenti portano alla luce una rete di segreti, gelosie, reticenze e mezze verità che vanno ricomposti pezzo per pezzo, come un puzzle misterioso e complesso in cui ogni rivelazione è più scioccante della precedente. Un romanzo claustrofobico e inquietante, in cui le menzogne vengono smascherate a poco a poco rivelando la fragilità della natura umana.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La casa delle foglie rosse 2017-05-03 15:56:18 ornella donna
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    03 Mag, 2017
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'amore fragile ed inquieto degli esseri umani.

Paullina Simons torna in libreria con un nuovo romanzo: La casa delle foglie rosse. Un romanzo claustrofobico ed inquietante, in cui le menzogne vengono smascherate a poco a poco rivelando la fragilità umana. La protagonista indiscussa è Kristina, una bellissima ragazza, fonte di invidia in tutto il campus, con lunghi capelli neri, campionessa di basket, e un’ottima studentessa. Ma… con un passato burrascoso. Fa parte di una comitiva di amici: Conni, Albert, Frankie, e Jim. Tutti uniti, all’apparenza. In realtà tutti nemici, perché “nulla è mai come sembra”. Kristina, come detto, ha un segreto oscuro, in lei forte è la voglia di cambiamento:
“Raddrizza la tua vita” disse una vocina nella sua testa.
E’ questo che mi terrorizza. (…) No, a terrorizzarmi è anche il futuro”.
La svolta avviene con l’incontro tra Kristina e Spencer: un agente deluso ed eternamente solo. Non dimenticherà mai quel volto, neppure dopo la sua morte, che sarà per lui un chiodo fisso. Sarà proprio lui a far luce su quella comitiva di amici, che nasconde tanto dolore:
“La resa dei conti è una delusione.”
Il personaggio che mi ha affascinato di più in questo libro è: Albert, amico ed amante di Kristina. Una persona scaltra, capace di ogni nefandezza, pur di avere dei soldi è capace di cambiare persino la sua vera identità, un uomo segnato profondamente dalla sua infanzia. Albert è un sopravvissuto. Ma in lui c’è altro. E’ l’emblema dell’intero romanzo: un involucro che nasconde un contenuto sorprendente, sconvolgente e terrificante. Il rapporto tra i due è misterioso, ambiguo ed inquietante, infatti:
“Albert non si mostrava mai indifferente nei suoi confronti, ma Kristina cercò di convincersi. (…) Voleva liberarsi di quel desiderio distruttivo, soffocante, violento. Quello non era amore, bensì follia.”
Ma qual è la sua vera personalità? A voi la lettura.
Il libro è sì un thriller, ma è soprattutto uno spaccato sociale. Con un particolare accento sull’amore. Non vi è un solo punto in cui non vi fosse amore, presente in ogni tipo e in ogni forma possibile. C’è l’amore totalizzante che annienta kristina e Nathan. L’amore negato da entrambi i genitori preoccupati solo di salvare le apparenze. C’è l’amore superficiale, fatto di denaro e vizi, mai trasmesso coi gesti. C’è l’amore vero, quello che conduce due giovani vicendevolmente a donarsi per supplire a una mancanza che sentono in maniera differente: Kristina mettendolo davanti ad ogni sua azione, Nathan negandolo sempre. Perché:
“Anch’io ho dei segreti”, pensò la bambina muovendo dei passi increduli sul muretto. La principessa con il vestito bianco e le scarpe lustre ha dei segreti.”.
Una lettura travolgente ed affascinante, ma anche sorprendente. Stile impeccabile, ambientazione perfetta, tematiche affrontate con una profondità e una preparazione che sono rare. Ci sono dialoghi pungenti, ironia e lucidità di pensiero, cura maniacale per i dettagli. Il tutto alleggerito da un particolare tocco femminile.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato a chi ha letto Paullina Simons, Il cavaliere d'inverno.
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La disciplina di Penelope
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Luce della notte
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Basta un caffè per essere felici
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ultima scena
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ombrello dell'imperatore
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Cercando il mio nome
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Un cuore sleale
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il tempo della clemenza
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Io sono l'abisso
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.3 (3)
Quaranta giorni
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Abbandonare un gatto
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
L'uomo dello specchio
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri