Narrativa straniera Gialli, Thriller, Horror La casa di pan di zenzero
 

La casa di pan di zenzero La casa di pan di zenzero

La casa di pan di zenzero

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

È un tardo lunedì pomeriggio di novembre a Stoccolma, la neve cade fitta e il buio già sta calando sulla città. Un uomo sale sulla metropolitana, si abbandona sul sedile. Osserva le facce grigie e tristi che lo circondano e si sente felice. Forse no, felice è troppo, ma senz’altro è soddisfatto: ha un buon lavoro, è sposato, è padre di tre figli. Una sola cosa lo inquieta: uno sguardo insistente riflesso nel finestrino. Quando alla sua fermata l’uomo scende, non si accorge che qualcuno lo sta seguendo... Inizia così l’incubo in cui precipiterà Stoccolma per giorni, una serie di efferati omicidi apparentemente irrelati che terranno in scacco la polizia, incapace di venirne a capo, tra errori e false piste. L’indagine viene affidata a Conny Sjöberg, commissario della stazione di Hammarby, e alla sua squadra. Poco alla volta il poliziotto dovrà ricostruire le motivazioni che spingono l’assassino a uccidere. Sarà una lotta contro il tempo e contro le sue stesse paure. Ma forse la soluzione è contenuta nella risposta a un’unica domanda: quanto a lungo può attendere la vendetta?



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La casa di pan di zenzero 2011-09-15 09:13:18 Sara S.
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Sara S. Opinione inserita da Sara S.    15 Settembre, 2011
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Serie Hammarby, vol. 1

Ambientato in una grigia e fredda Svezia dove l'ingiustizia e la disuguaglianza sembra essere all'ordine del giorno, "La casa di pan di zenzero" è un thriller dai contenuti forti e controversi, che appassiona, stupisce e fa riflettere. Tratta tematiche attuali e pone spesso interrogativi ai quali è difficile dare una risposta. La presunta innocenza dell'infanzia ha qualche fondamento o è soltanto un mito da sfatare? Possono le azioni degli altri condizionarci a tal punto da rovinarci completamente la vita? Quanto a lungo può attendere la vendetta? Io stessa ho spesso cercato di fare chiarezza nella mia mente per stabilire i miei pensieri a riguardo, ma è davvero difficile comprendere tutte le debolezze dell'animo umano. Ma Thomas, uno dei personaggi di questo libro, non ha dubbi: la sua vita è stata rovinata per colpa dei suoi compagni dell'asilo. Per colpa delle loro continue violenze fisiche e psicologiche la sua vita è completamente distrutta. E anche dopo quasi quarant'anni quei ricordi non gli danno pace, il rancore è ancora vivo come un marchio a fuoco. Perché è a causa dei soprusi subiti che ha perso completamente la fiducia in sé stesso e non è riuscito a riscattarsi. E quando per caso per strada incontra Hans, il più terribile e sadico di quei bambini, e scopre che crescendo è diventato un uomo completamente felice, amato e capace di amare allora la sua rabbia esplode! Ma sarà compito della polizia di Hammarby fare chiarezza sull'origine delle morti improvvise e a catena che colpiranno alcuni quarantaquattrenni svedesi all'apparenza senza legami tra loro... e la verità sarà più incredibile di ogni supposizione...! Da parte mia ho trovato questo libro davvero scritto bene, dallo stile scorrevole e dinamico e dalla trama ricca di collegamenti e ben congeniata. Ne sono rimasta completamente rapita e ho terminato la lettura in soli 2 giorni perché ero curiosissima di scoprire il finale; un finale che devo ammettere mi ha colta piacevolmente impreparata: è giunto in sordina e inaspettato proprio come ogni gran thriller degno di questo nome! Sono rimasta solo un po' delusa di non aver scoperto la risoluzione del mistero che faceva di contorno alla storia principale, quella che vede come protagonista la poliziotta Pedra. Subito devo ammettere che non riuscivo a farmi una ragione di tale "mancanza", ma poi mi è venuto in mente che il libro fa parte di una serie e quindi è probabile (spero!!!) che la situazione rimasta in sospeso continui nel prossimo volume. E' inutile dire che non vedo l'ora che venga pubblicato!!!!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Léon
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Smarrimento
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Galatea
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri